referendum, trivelle e costituzione

il mio primo volantino lo feci insieme ad altri, bellissimi, ragazzi, era il 1991 e avevo 16 anni.

lo facemmo col vinavil e la fotocopiatrice presidiata dal bebi.

aveva il faccione di craxi, quando invitava ad andare al mare.

e diceva: “vota sì, o diventerai così”.

io andrò a votare al referendum sulle trivelle.

e vorrei provare a chiarire alcune cose.

  1. i referendum in italia sono per natura abrogativi e necessitano di quorum.
  2. ne consegue che non andare a votare per un referendum non è come non andare a votare per le elezioni.
  3. ho sempre difeso il diritto di chi voleva (soprattutto della CGIL sul referendum relativo all’articolo 18) di far fallire il quorum: è un atto politico legittimo.
  4. invitare i cittadini a non andare a votare è quindi legittimo. leggittimo non vuol dire eticamente giusto, vuol dire legittimo. e basta.
  5. ma è altrettanto legittimo considerarla una cosa su cui può pesare il giudizio POLITICO della cittadinanza.
  6. quando craxi invitò ad andare al mare si trattava di abolire la preferenza multipla, che era uno dei metodi con i quali la mafia e la politica corrotta controllava i voti. fu quindi sul merito della questione che il presidente del consiglio di allora venne giudicato. la gente andò a votare, la preferenza multipla fu abolita e l’uomo che si atteggiava “a mitterrand ma è peggio di nerone” iniziò il suo declino.
  7. anche renzi invita ad andare “al mare” metaforicamente parlando, e di conseguenza, indipendentemente dalla mia personale opinione sul quesito (io sono propensa per il “no”) andrò a votare al referendum non tanto perché l’argomento mi appassioni ma per mandare un mio piccolo messaggio politico al presidente del consiglio, che magari non sa neanche chi sia, mitterrand, e, temo, neanche nerone, ma che del bettino che fu ha sia la protervia che l’arroganza.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a referendum, trivelle e costituzione

  1. AD Blues ha detto:

    Anche secondo me è possibile e legittimo invitare a non votare un referendum.
    Però, sebbene sia “possibile e legittimo” non me la sento di non andare a votare, è più forte di me. Sentirei di gettare alle ortiche un diritto conquistato con anni di lotte, morti, imprigionati, etc.

    Vado, e voto.

    —Alex

  2. pensierini ha detto:

    Io voterò SI’ e ti ringrazio.

  3. donna allo specchio ha detto:

    io ho già votato si, ma per una volta con scarsa convinzione, più che altro basandomi sull’intuizione, visto che appena sento parlare di scienza io chiudo il cervello. So solo che in questo modo si rompe le scatole a renzi e solo per questo vale un SI

  4. silvia ha detto:

    Cara Lucia, se ti va, puoi spiegare perchè voterai no? Ti considero un punto di riferimento nelle questioni politiche, ma probabilmente su questa faccenda abbiamo una visione diversa e mi piacerebbe capire le tue ragioni

    • donna allo specchio ha detto:

      io so solo che gli scienziati, molti tecnici (per quell poco che ho potuto capire) sono convinti che non si risolverà il problema e che quella ambientalista è solo propaganda. Il perchè non mi è chiaro, Ho letto con superficialità perchè con le cose scientifiche il mio cervellino deve fare il doppio sforzo e non sempre ne ho voglia. so solo che politicamente si sposta il problema decisionale dal governo centrale alle regioni e questo quel bellimbusto che ci siamo beccati come premier (senza nemmeno averlo eletto, ma perchè era un momento difficle per il paese) non lo vuole… Siccome per me la politica equivale ad una fede e non so quanto gli articoli che ho letto siano manipolati dale industrie io ho votato si. Pero m’interessa il tuo parere lucia.

      • letteredalucca ha detto:

        ciao! lusingata di questa richiesta!
        d’istinto risponderei come DAS, andrei a votare sì “per dispetto”…
        però diciamo che “per dispetto” almeno andrò a votare, con poca, pochissima passione.
        e il mio voto propende per il “No” essenzialmente per coerenza: il nostro stile di vita ha bisogno di combustibili fossili e non ho mai amato il principio “not in my backyard” per cui penso che sia più “onesto e coerente” trivellarsi anche in casa propria invece che andare a prendere il greggio o il gas in paesi in via di sviluppo devastando in caso di guasti il loro ecosistema, lontano dagli occhi lontano dal cuore.
        con toni più “coloriti” ma con esempi chiari e significativi ha parlato dell’argomento anche marco cattaneo in questo post, che condivido e che quindi vi linko per praticità.
        ciao!

  5. donna allo specchio ha detto:

    Ho letto il post di marco. si esprime in modo molto chiaro (anche se colorito). il concetto è chiaro e convincente, a parte il tono saccente da “donneur de leçon” che in te manca, come diciamo qui in francia. effettivamente non ha tutti i torti, ma per me stando all’estero è già troppo tardi.

  6. silvia ha detto:

    Grazie della spiegazione. Ho letto l’articolo e lo condivido in pieno. Ed proprio per questo voterò si E continuerò a cercare di fare tutto il possibile per ridurre il mio personale impatto sull’ambiente (usando più la bici della macchina, sfruttando l’energia dei pannelli solari, facendo la raccolta differenziata maniacale, abbassando il riscaldamento….).
    Sapere poi che il 73% delle piattaforme entro le 12 miglia dalle coste sono non operative, non eroganti o erogano così poco da stare al di sotto della franchigia e non dover pertanto versare neppure un centesimo di royalties nelle casse pubbliche (fonte: http://www.greenpeace.org/italy/it/News1/Trivelle-vecchie-spilorce/), mi rafforza nella mia decisione di voto.
    Grazie dell’occasione di confronto e buona giornata a te e al tuo principe!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...