panchina

Occorre fare di necessità virtù.

Per questo oggi pomeriggio ho preso il principe, l’ho infilato sul passeggino e me lo sono portato a spasso coperto da un foulard.

Ha iniziato a russare dopo cinque minuti.

Così adesso siamo qua, su un bellissimo baluardo delle mura cittadine, sotto a un leccio e col computer portato dal caro passeggino (incredibile quante cose possano entrare in un passeggino) sto scrivendo off line il post che leggerete domattina (misteri di internet).

Sono a un comodo tavolino, istoriato da moderni graffiti lasciati da studenti medi.

Qua vicino ci sono le magistrali e l’istituto professionale Giorgi (elettricisti, idraulici eccetera) quindi mi immagino lunghe e appassionate storie d’amore fra maestre e idraulici iniziate vandalizzando un povero tavolino.

Per dovere di cronaca quindi adesso vediamo cosa riportano questi preziosi reperti lignei.

Iniziamo con tale Elena, che col medesimo uniposca bianco se la canta e se la suona.

Suoi sono infatti sia la grafia che il pennarello delle seguenti frasi:

“caro ti amo, la tua Elena”

E

“Elena sei mia ti voglio bene”.

Onanismo da graffito.

Onanismo che evidentemente corrisponde alla pratica sessuale di un anonimo/a, che ci tiene ad avvertirci che “la fica è cattiva”, non specificando se di carattere o di sapore.

Poco più in là torna a far parlare di sé la Elena dall’uniposca bianco e ci fa conoscere il nome dell’amato con un chiaro “Gabri sei mio”.

Un’eloquente “tu ma’ puttana” non ha bisogno di molti giri di parole.

Poco distante il manifesto programmatico di un giovane libertino: “abbasso il matrimonio, viva il sesso libero”.

Sappiate anche che Lorenzo C. sta con Arianna B., la loro somma dà come risultato un cuore.

Per gli amanti della settimana enigmistica invece si sappia che:

“ES-OR+EI=OU”

Il premio vandalismo del ventunesimo secolo lo vince l’autore della scritta: “sono un ribellino”.

Non manca l’evergreen “Pisa merda”.

Chiara è stata qui insieme a Edmir mentre credo che il mondo debba sapere che tale “Demi” è una merda.

Valentina ci tiene a farci sapere che sta studiando le basi dell’insiemistica e della logica:

“Valentina + Nessuno= Ø”

Infine celebriamo un amore recente:

“Ace (sì, Ace, avete capito bene…come si chiamerà?) + Viola= love”

Immagino sia almeno Ace gentile.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a panchina

  1. AD Blues ha detto:

    Moccia ci potrebbe scrivere un romanzo…

    —Alex

    PS = io però non ho ancora capito come ES-OR+EI possa dare OU Qui ci vuole Gipo!

  2. pensierini ha detto:

    :-D grazie della risata mattutina quotidiana! <3

  3. marcoghibellino ha detto:

    Ace Ventura ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...