prove tecniche di bipedismo

il principe si sa, è un soldo di cacio.

di cacio buono, di quelli da assaporare con un buon vino e dell’ottimo pane, ma pur sempre cacio.

per cui, vorrebbe ma non può.

gattona come una saetta, è forte come un vitellino, ma è basso (credo abbia preso da HDC ahahahah) come un tappo e ci sono cose che i tappini non possono fare, neanche volendo.

una di quelle è aggrapparsi alle maniglie del perfido box, creato per bimbi standard, le cui maniglie saranno pure perfette per bimbi qualsiasi ma sono inesorabilmente troppo alte per i piccoli principi, che hanno quasi un anno ma non lo dimostrano.

così ho legato la mia cintola dell’accappatoio alle maniglie, in modo da “abbassarle” un pochino e passo i pomeriggi a spiare non vista, i suoi dolcissimi tentativi di tirarsi su.

gattona fino alle pareti del box (ai miei tempi tali pareti erano fatte di comode e pericolossisime reti, ai suoi sono di retino sicurissimo quanto inutile), si lancia verso la corda dell’accappatoio e tenta di issarsi.

dondola come una scimmia, moccola, impreca, ruggisce, a volte cade, si rialza oppure continua le imprecazioni, si lamenta, chiede aiuto, a volte lo ottiene a volte no, ritenta, ci arriva, si attacca alla corda, da lì si vedono due manine spuntare sul bordo del box e a quel punto si può applaudire.

se applaudite vedrete il sorriso più bello del mondo.

se non applaudite, e il principe cade a terra batacchiando il deretano, si metterà a discorrere con la mucca gonfiabile e fingerà di non averci mai provato.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a prove tecniche di bipedismo

  1. AD Blues ha detto:

    Io, spirito libero ed anarchico, ho sempre odiato il box e quindi non posso dire di aver fatto come il Principe ma credo che tutti i principi di questo mondo hanno fatto esattamente come lui!

    Un bacione, a presto!

    —Alex

    • letteredalucca ha detto:

      Anche lui odia il box, ci sta fino a che non si rende conto di dov’é. :-)
      (Soprattutto glielo fa notare il gatto nero sedendosi subito fuori e guardandolo come un carcerato). Ma fuori dal box gattona “a dritto” e va sorvegliato a vista, per cui ogni tanto ce lo metto con qualcosa che lo invogli a starci (tipo il miraggio di alzarsi in piedi!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...