perché le parole sono importanti

sono stata al funerale del mio amico domenico.

pastore valdese, impegnato nell’ecumenismo e nella salvaguardia delle minoranze, grande studioso e grande insegnante.

tantissime le testimonianze commosse, dai portavoci delle varie comunità religiose e dai suoi studenti o dei ragazzi della sua comunità.

ma quello che mi ha veramente colpito, al punto di raspare in borsa, cercare una penna e prendere appunti come una studentessa,è stato il sermone.

sono purtroppo arrivata che era appena iniziato, per cui non so dirvi chi sia stato a pronunciarlo, ma erano anni che non sentivo suonare in una chiesa (il funerale era in san frediano, basilica cattolica cittadina, simbolo dell’inizio della riforma protestante a lucca ma anche e soprattutto basilica cattolica apostolica e romana) parole così alte e profonde insieme.

il pastore è partito da una citazione di giacomo (3:18): “l frutto della giustizia si semina nella pace per coloro che si adoperano per la pace”, che era stata la frase cardine della vita politica e religiosa di domenico.

e di questa frase ha preso le due parole cardine, “giustizia” e “pace” spiegando, a partire dal profeta Amos (5: 24) quanto dio ami la giustizia molto più delle cerimonie:

21«Io detesto, respingo le vostre feste solenni
e non gradisco le vostre riunioni sacre;
22anche se voi mi offrite olocausti,
io non gradisco le vostre offerte,
e le vittime grasse come pacificazione
io non le guardo.
23Lontano da me il frastuono dei vostri canti:
il suono delle vostre arpe non posso sentirlo!
24Piuttosto come le acque scorra il diritto
e la giustizia come un torrente perenne.”

la giustizia come valore primo, come valore caro al creatore, da ricercare e attuare, piuttosto che la pia misericordia, che in realtà non fa altro che coprire l’ingiustizia.

prima la giustizia, poi la misericordia.

ha detto quell’uomo, dal pulpito.

e io avevo bisogno di sentire di nuovo queste parole.

e poi ha parlato anche della pace.

il frutto della giustizia si semina nella pace, non nella guerra, ma amare la pace non vuol dire non lottare, si deve lottare per la giustizia, perché senza giustizia non può esserci neanche la pace e senza la pace non c’è giustizia.

esiste quindi una specularità fra pace e giustizia, avendo ognuna bisogno dell’altra.

e la pace, ha concluso citando quel solone di san paolo, si crea in un solo modo: abbattendo i muri.

da grande voglio fare la pastora valdese.

secondo voi li prendono gli atei a scuola di pastorizia protestante?

 

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

9 risposte a perché le parole sono importanti

  1. AD Blues ha detto:

    Tu prova!
    —Alex

  2. Valeria ha detto:

    :-D Per amore di giustizia… sì!

  3. marcoghibellino ha detto:

    bellissimo

    unico neo, non nel tuo post Lucy, ma , parlando biblicamente , nel ” mondo” è che sono in parecchi ad arrogarsi il diritto che la loro è l’unica giustizia valida . Personalmente io mi rifaccio più al concetto romano che a quello biblico
    Ulpiano III sec dC : “Justitia est constans et perpetua voluntas jus suum cuique tribuere” (“La giustizia è la ferma e costante volontà di dare a ciascuno ciò che gli spetta di diritto”).
    Che poi, come sappiamo, essendo il Potere che decide cosa significhi : a ciascuno il suo/ ciò che gli spetta di diritto ci porta anavigare ampi e perigliosi mari.

  4. pensierini ha detto:

    Ma si capisce, tutto estremamente condivisibile e altrettanto noto. Niente di nuovo. Se davvero vuoi studiare da pastora, :-) eccoti qua qualcuna tra le migliaia di possibili citazioni bibliche:

    Sir 5,6 ‘Non dire: «La sua compassione è grande; mi perdonerà i molti peccati», perché presso di lui c’è misericordia e ira, e il suo sdegno si riverserà sui peccatori.’

    Sir 16,11 ‘Ci fosse anche un solo uomo di dura cervice, sarebbe inaudito se restasse impunito, poiché in lui c’è misericordia e ira, potente quando perdona e quando riversa la sua ira.’

    Sap 6,6 ‘Gli ultimi infatti meritano misericordia, ma i potenti saranno vagliati con rigore.’

    Mt 23,23 ‘Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pagate la decima sulla menta, sull’anéto e sul cumìno, e trasgredite le prescrizioni più gravi della Legge: la giustizia, la misericordia e la fedeltà. Queste invece erano le cose da fare, senza tralasciare quelle.’

    Gb 8,3 ‘Può forse Dio sovvertire il diritto o l’Onnipotente sovvertire la giustizia?’

    Sal 72,4 ‘Ai poveri del popolo renda giustizia, salvi i figli del misero e abbatta l’oppressore.’

    Sal 82,3 ‘Difendete il debole e l’orfano, al povero e al misero fate giustizia!’

    Is 66,16 ‘Con il fuoco infatti il Signore farà giustizia e con la spada su ogni uomo; molti saranno i colpiti dal Signore.’

    Ger 21,12 ‘Casa di Davide, così dice il Signore: Amministrate la giustizia ogni mattina e liberate il derubato dalla mano dell’oppressore, se no la mia ira divamperà come fuoco, si accenderà senza che nessuno la possa spegnere, a causa della malvagità delle vostre azioni.’

    Ger 22,3 ‘Dice il Signore: Praticate il diritto e la giustizia, liberate il derubato dalle mani dell’oppressore, non frodate e non opprimete il forestiero, l’orfano e la vedova, e non spargete sangue innocente in questo luogo.’

    Sal 37,11 ‘I poveri invece avranno in eredità la terra e godranno di una grande pace.’

    Sir 16,18 ‘Quale pace può esservi fra la iena e il cane? Quale intesa tra il ricco e il povero?’

    Is 32,17 ‘Praticare la giustizia darà pace, onorare la giustizia darà tranquillità e sicurezza per sempre.’

    Gc 3,18 ‘Per coloro che fanno opera di pace viene seminato nella pace un frutto di giustizia.’

    Mt 5,9 ‘Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.’

  5. silvia ha detto:

    Io sono cattolica perchè cattolica sono nata e cresciuta e spostarsi non vale la pena, Dio è quello, Gesù Cristo pure!
    Sono anni che il mio 8 per mille va ai valdesi e anni che , se non li ascolto,direttamente li leggo.
    Andate a vedere cosa dicevano delle coppie omosessuali quando nella Chiesa cattolica si facevano le barricate sui DICO!, cosa scrivono sull’ambiente, sulla politica ecc.ai tempi di Giovanni paolo II.
    Con questo Papa qualcosa sta cambiando, ma il Concilio, nella maggior parte della Chiesa (clero e laici) non è ancora passato!
    silvia

  6. marcoghibellino ha detto:

    Cara Silvia i cattolici sono così dicono una cosa e anche il suo contrario, io, personalmente sono per trattarli alla cattolica: ammazzateli tutti, Dio riconescerà i suoi! ti è familiare ?
    PS un altra opzione è : più leoni per tutti Giuliano l’apostata for presidente

  7. pino ha detto:

    se vuoi diventare pastora protestante, devi credere e se sei atea, sinceramente la vedo dura. non per loro intendo, per te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...