a casa

siamo a casa, da venerdì pomeriggio.

non è stato facile, ma piano piano le cose migliorano, un giorno dopo l’altro.

l’intervento doveva durare poco più di due ore, è durato quasi quattro.

i chirurghi ci hanno detto che la schisi era molto ampia, i tessuti a disposizione pochi e sottili e che hanno dovuto “rimaneggiare” quelli adiacenti per tentare di sistemare la gengiva, le labbra, e soprattutto il naso, che al momento, come un ornitorinco, è fatto con gli avanzi, e sarà forse rimaneggiato in occasione dell’operazione del palato, fra tre mesi.

tutto questo non toglie nulla al miracolo che è stato fatto.

il principe adesso, scosso, sbattuto, con ematomi come se fosse stato investito da un tir e con due tubini nelle narici, è di nuovo lui.

il nostro bimbo, allegro, che ride, che gioca, che mangia e che caca come una betoniera.

di nuovo lui ma con un visino incredibile.

siamo noi che abbiamo avuto bisogno di qualche giorno, per avere negli occhi l’immagine di un bimbo diverso e continuare a saperlo il bimbo di prima.

per qualche giorno ci siamo sentiti in colpa per quell’altro, per il bimbo di prima che ha lasciato il posto a un altro che gli somiglia ma che non è lui.

ci abbiamo messo un po’ per capire che altro non è che il guscio della cicala, il bimbo di prima del quale guardiamo le foto e che a stento riusciamo a vedere in questo che abbiamo fra le braccia.

la notte non si dorme, ha il naso chiuso e va lavato con la soluzione salina, cosa che lo manda in bestia e ancora non sa usare la bocca per respirare.

siamo stanchi.

molto, molto stanchi.

per chi ci si dovesse trovare: sappiate che le prime notti non dormirà, avrà il naso tappato e occorrerà lavarlo con la fisiologica, cosa che detesterà.

fatevi dare un supercazzolino (non mi ricordo come si chiama ma nelle sale operatorie ce l’hanno): è una specie di boccaglio che serve durante le operazioni per intubare i bimbi, ma lo può tenere in bocca tipo “pipa” e gli permette di respirare.

ma i giorni passano e ogni giorno un passo è fatto.

oggi abbiamo iniziato a pulire le croste di sangue con un pochino di camomilla.

c’è stato, complice “tv talk” in televisione (ama anche lui il canale 54…) e HDC armato di santa pazienza.

ancora però porta i baffi come poldo di braccio di ferro e gli occhi cerchiati di scuro.

venerdì non riconosceva casa.

e io mi sono sentita morire.

adesso invece è tutto a posto.

siamo di nuovo al completo e perfino il gattonero è felice.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a a casa

  1. AD Blues ha detto:

    Non immaginavo che l’operazione potesse avere questo risvolto psicologico.
    In effetti sono rimasto sorpreso pure io.
    In ogni modo se anche il gattonero è felice è veramente tutto a posto, no?

    Baci come se piovesse!

    —Alex

  2. elme ha detto:

    Povero cecco pepe.. e poverini anche voi. Tenete botta!

  3. pensionata ha detto:

    Che gioia leggere che le cose piano piano si stanno sistemando. Siete stati grandi tutti e tre!

  4. pensierini ha detto:

    Tanta felicità che l’intervento sia andato bene! Tutto il resto si sistema, un abbraccione tripartito. :-)

  5. biba ha detto:

    Che avventura, pensavo fosse una cosa più semplice… siete stati molto forti e coraggiosi. Adesso andrà meglio giorno per giorno, spero. Un abbraccio grandissimo a voi tre!

  6. ivana ha detto:

    Che emozione leggendo i post di questi ultimi giorni, certo pieni di stress ma ancora più pieni di gioie e di emozioni positive, senza dimenticare il tuo tocco leggendario di umorismo anche nelle situazioni difficili.
    Una cosa strana che vi volevo dire, leggendovi quotidianamente, fate parte del nostro orizzonte ma scrivendo poco su questo blog e abitando cosi’ lontano, voi non ne sapete niente ma siate sicuri che vi pensiamo tanto tanto dalla Francia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...