merito qualsiasi punizione

credo che se durante gli approfondimenti dei casi di cronaca nera nei quali figli adolescenti massacrano la madre si fossero studiati episodi relativi ai tagli di capelli molte cose si sarebbero chiarite.

al povero principe da giorni puntavo le basette.

basette direi imperiali, lunghe e molto vintage.

appuntite come spock, lunghe come un cantante di liscio alla sagra del pioppino di antraccoli.

e tutti che mi dicevano “ma quelle basette! ma non si possono vedere! ma bada là e bada lì”.

e io che rispondevo che sì, avevano ragione, sembrava al bano con quelle basette, ma che non me la sentivo, piccino com’è, di tagliargli i capelli.

e se si muove di scatto e gli cavo un occhio?

no, non me la sentivo. e sareebe stato meglio se continuavo a non sentirmela.

me la sono sentita ieri sera.

sera nella quale il principe, dopo i suoi tentativi di gattonamento che fa solo per rendermi felice e per poter poi dire di meritarsi la cena, si era sdraiato su un fianco, contemplava il lampadario e l’universo in esso contenuto.

buono buono, immobile, vittima sacrificale.

e io avevo le forbicine con la punta rotonda, quelle gialle per le unghie, proprio a portata di mano.

e ho pensato…

se non ora quando?

e agguantate le forbicine sono andata all’assalto della basetta, con un deciso ZAC!

poi l’ho girato dall’altra parte e ho tagliato anche la seconda.

ollioil principe mi ha guardato, in un istante ha avuto in testa una bombetta e è diventato in bianco e nero.

poi ha pronunciato la sua prima frase:

“mamma, sei una stupìda! mm mmm!

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...