corrispondenze

allla c.a. del Gatto Intergalattico

mio supremo Gattone,

come forse è venuto a sapere da un paio di mesi sono drasticamente cambiati i termini della mia missione.

i miei rapporti dovevano rendicontare la vita di due esseri umani conviventi con un gatto psicotico.

il gatto psicotico adesso vive in campagna (non lo scrivo ma sappia che mi manca, un pochino) e gli esseri umani sono diventati tre.

non che mi lamenti, ho comunque molto materiale di studio, ma… vede… il terzo essere umano non appartiene alle categorie a me note finora.

intanto è molto più piccolo degli altri due, non cammina su due zampe e a dire il vero neanche su quattro… oh, beh, sulle quattro un pochino ci siamo, manca ancora un po’ di coordinazione ma ci siamo. manca, per un vero quadrupede, assolutamente di eleganza, ma non mi pare che l’eleganza sia caratteristica essenziale neanche degli altri due.

lei va in giro con maglie pataccose, occhiali sporchi e capelli legati alla bell’e meglio, mentre lui sfodera occhiaie degne di uno zombie e la barba di padre pio (forse lei non conosce questa figura di riferimento degli esseri umani, gliene parlerò in un’altra missiva).

insomma, il piccolo, dicevo, è al momento una fonte di studio misteriosa. non fa le cose degli altri due, non mangia le stesse cose, soprattutto non mi dà né da mangiare né da bere.

quello che cade dal suo tavolo quando mangia lui è roba immonda e immangiabile.

ora però, veniamo al punto della mia missiva…

finora i contatti col piccolo erano stati solo visivi e sporadici, mi ero ben guardata dallo stargli vicino e lo osservavo sempre da posizioni protette.

ieri, dopo vari avvicinamenti, non ho resistito alla curiosità e ho risposto ai suoi richiami che mi gorgogliava con la manina tesa.

il cucciolo mi ha toccato e ha miagolato qualcosa di incomprensibile.

mi ha tuffato la mano nel pelo della schiena e ha stretto un poco.

non mi ha fatto male, mi ha stretto quel tanto che basta per capire, come avrei fatto io con un morso dato a un dito.

il fatto è che quella stretta mi ha molto confuso.

diciamola tutta.

mi è piaciuta.

e adesso non so come comportarmi.

vede, il fatto è che per contratto io dovrei essere scorbutica e scostante, furtiva e rapida, dovrei viaggiare nell’ombra e saltare fuori all’improvviso. sono un gattonero, capisce?

e invece a volte mi prende una voglia irrefrenabile di fare le fusa, accocolarmi vicino a quel cucciolo e farmi strapazzare, dormire insieme a lui, farmi accarezzare dagli altri due mentre guardano il canale 54 (lei non sa quanto sia pallosa la tipa che vive con me, mai una trasmissione di gatti, sempre raistoria…).

insomma, mi viene voglia di fare il gattoqualunque.

lei, che tutto vede e tutto sa, mi potrebbe dare una parola di conforto?

sua,

frida gattonero

per frida gattonero

carissima, è esattamente così che funziona.

viviamo con gli umani fin dalla notte dei tempi, loro sono convinti di averci addomesticato e in realtà siamo noi che abbiamo addomesticato loro.

ci nutrono, ci coccolano, puliscono la nostra lettiera, per poche carezze e qualche gioco d’abilità.

ma a volte succede che siano davvero loro ad addomesticare noi.

ci riesce una specie particolare di esseri umani: si chiamano bambini e dalla descrizione che mi fai del terzo inquilino direi che appartiene proprio a questa categoria.

vedrai che presto camminerà su due gambe, ti verrà a cercare, ti accarezzerà e forse ti tirerà la coda.

ti preparerà magiarini schifosi fatti coi suoi giocattoli che potrai tranquillamente disdegnare, dormirà vicino a te, ti parlerà piano e ti racconterà i suoi segreti.

allora sarete amici e credo che da quel momento capirai tante cose in più.

buona fortuna,

gatto intergalattico

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a corrispondenze

  1. Madame in Gloves ha detto:

    Ma che meraviglia! 😁😁😁eeeh!!!

  2. Graziella ha detto:

    Lucia, sei sempre fantastica :) !! Ma come fai? I tuoi post sono sempre coinvolgenti, spesso esilaranti ad anche teneri . Grazie di pubblicarli! :*

  3. AD Blues ha detto:

    Questo è troppo superiore!

    —Alex

    PS = Viva i gattineri spaziali!

  4. pensierini ha detto:

    Stupendo, ricorda la volpe del Piccolo principe. :-) E Priska? Tutto questo addomesticamento reciproco non le verrà negato, vero?

  5. Simona ha detto:

    meraviglioso! Sei esilarante e geniale! Smacche!

  6. QZio alias Cugifà ha detto:

    anche Chiara desidera prendere il gatto, lei quando lo piglia non lo accarezza,,,, lo strizza e lo stintigna e lui sopporta con estrema pazienza.
    …. stasera ho trovato il gatto nella culla di Chiara! Occhi come il gatto con gli stivali e fusa accese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...