latte e miele (di castagno)

lucca, le quattro di notte, lucettina è sveglia con un raffreddore da cavalli che non la fa dormire, incredibile quanto possa essere fastidiosa una scemenza simile (sono vietati calcoli di bernoulli o altro su quanto denso e forte debba essere il raffreddore dato il diametro del buco del naso).

al raffreddore si è aggiunta, dal giorno prima, una tosse da vecchia, rumorosa come l’accensione di una vecchia panda.

per paura di svegliare tutti scappa in cucina, per farsi una coccola e vedere se riesce a dormire di nuovo.

mentre cerca una tazza e un cucchiaino, chiude gli occhi e decide di farsi preparare le cose da suo nonno.

boia di un diavolo, bimba! senti che raffreddore! e che tosse! vedi? a non dormire col cappello di lana?

avrebbe detto.

ma poi avrebbe sorriso e avrebbe preso, con le mani tozze e fortissime, una tazzina di quelle di nonna, così poco adatte a lui, sottili, con qualche rosellina disegnata sopra e il manico con più riccioli del necessario.

poi un pentolino, da latte e un fiammifero, per accendere il gas.

avrebbe fregato qualche foglia di salvia dal mazzo di erbe sul mobile di formica marrone e sarebbe andato in sala, per aprire la porta che quasi mai veniva aperta, camminato sul pavimento incerato bestemmiando qualche divinità a caso e avrebbe tirato fuori il “cognacche”.

la salvia sarebbe stata bollita nel latte, fino a che il suo profumo non si fosse spanso per tutta la cucina.

nel latte bollente avrebbe messo una cucchiaiata di miele di castagno e una bella dose di cognacche, che serviva a dormire se non avesse funzionato il resto.

due belle tazze, una per uno.

una per me, che alle cinque sarei tornata a dormire.

una per  lui che invece partiva in bicicletta o in motorino per una delle sue leggendarie giornate.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a latte e miele (di castagno)

  1. claudia ha detto:

    Mi sembra di vedervi, lo sai?

  2. AD Blues ha detto:

    Non per bestemmiare il cognacche ma anche miele e zenzero fanno miracoli ;)
    Guarisci presto bimba!

    —Alex

  3. pensierini ha detto:

    uguale da me, ma senza salvia! guarisci presto (mi hanno tolto il gesso e dunque la sedia rotelle, evviva!!!)

  4. janecole ha detto:

    Mi sono innamorata di questo post quando hai nominato la salvia.
    La salvia aggiusta tutto, ma pure il cognacche eh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...