ode alla befana

la mattina del 6 gennaio di ogni tempo la cosa più bella è quella di giocare DAVVERO coi giochi portati dalla befana il giorno prima.

la sera non è veramente possibile, troppe emozioni, troppi giochi, troppa gente, troppa carta sparsa per terra.

ma la mattina dopo, mentre la casa dorme, andare in pigiama a cercare il puzzle, o il gioco da tavola o la bambola che aspettavi da tanto, è bellissimo.

trovare mio fratello, gnomo magico della mia infanzia, col quale giocare, litigare a morte, spellarsi vivi e organizzare colazioni a sorpresa per i genitori esausti, l’ultimo giorno prima dell’inizio della scuola (unica nota triste di tutta la faccenda.

stamani sono con un folletto in pigiama, che tenta di giocare o di mangiare, a momenti alterni, una trottola per bimbi piccini, non di latta come sarebbe piaciuta a me bambina, ma la befana si è modernizzata, adesso, ha detto lei, sa anche usare il computer.

perché io l’ho vista ieri, la befana, sissignori.

è arrivata col suo aiutante carica di regali per tutti i bimbi.

di tutti sapeva e a ognuno qualcosa.

anche a quelli che tanto bimbi non sono mica più.

la befana è il contatto diretto con la  propria coscienza, è il bilancio prezioso fra la curiosità e la paura, fra la gratitudine e lo spavento di una signora a metà fra una nonna buona e una strega sporca di camino.

la befana è la cosa più bella del natale.

e pazienza se il giorno dopo si torna a scuola, intanto la befana è passata da casa nostra.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a ode alla befana

  1. AD Blues ha detto:

    Da me ieri invece che la befana sono arrivati i ladri…
    Ed in ogni caso la Befana non mi è mai garbata: primo non amo i dolci, secondo si ritorna a scuola (o al lavoro)
    Troppe cose negative per farsi voler bene.

    —Alex

  2. pensierini ha detto:

    che bello, il vostro pupetto che gioca e mangia! l’anno prossimo correrà da solo, in pigiama, a cercare i regali. Da noi, la Befana arrivava nella notte tra il 5 e il 6. Un anno, ero veramente piccolissima, ho ricevuto anche un pezzo di carbone (dolce), e ci sono rimasta talmente male che non ho neppure guardato i regali nascosti sotto: non fategli mai di questi scherzi ‘educativi’, vi prego.

  3. Claudia ha detto:

    L’anno prossimo la befana deve portarmi il tuo libro…..

  4. Chiara ha detto:

    Per me la Befana è tutte quelle belle cose che hai descritto. È la vera magia del periodo natalizio. È umana, ma magica, come ognuno di noi, in fondo. Grazie per ricordarcelo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...