Mostri

Da bambina avevo una nutrita schiera di mostri a farmi paura.
Il mostro sotto il letto.
Il mostro dietro la tenda delle scarpe.
Il mostro della cantina.
Il mostro dello sciacquone.
Il mostro del corridoio.
Tutti si nascondevano nel buio, per ghermirmi, quando ero da sola e non potevo vederli.
Solo la presenza di mia madre e di mio padre aveva il potere di mandarli via o, in mancanza loro,  di mio fratello, più piccolo di me ma molto più coraggioso.

Stamani, lontana da casa, in un letto che non è il mio, ho paura.

Sono nascosti nel buio.
Nel buio della guerra, della ragione, della violenza.
Non sono nati dalla mente di una bimba ma da un mondo sciagurato, che ghermisce i bambini a parigi e nel mondo intero. In una logica dei grandi che non ha senso.

Ma io vi garantisco che arriverà mia madre a mandarli via.

E anche io adesso lo so fare.

Mi ha insegnato lei.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mostri

  1. marcoghibellino ha detto:

    ” l’orrore l’orrore ! ”
    sono le ultime parole di Kurtz sia nel romanzo Cuore di tenebra che in Apocalypse now

    ma siamo molto più in basso e la frase giusta sarebbe:

    ” l’idiozia l’idiozia! “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...