la mamma non lo sa!!!

lo ammetto, non ho mai avuto molta intelligenza per le aperture facilitate…

apro i biscotti senza usare il filo rosso, mi resta in mano l’adesivo “salva fragranza”, sbrano i pacchi di pasta, disintegro le merendine.

ma pensavo che con un bimbo l’istinto materno mi sarebbe venuto in aiuto…

macché..

ieri il battesimo della pipì.

il principe, giocando con la mamma come se non ci fosse un domani, si era un pochino strapisciato addosso, tanto da non far reggere al pannolone.

le tate erano distratte con altri bimbi, così lucettina ha pensato bene di fare pratica.

lo ha preso, messo sul fasciatoio e ha iniziato col togliere i pantaloni.

e quello è stato facile.

ci ha messo un pochino a capire che per togliere i pantaloni della tutina (lo vestono con due strati di vestiti…) occorreva togliere prima i calzini, ma ci è arrivata.

dopo… eh…

dopo il mistero.

aveva una maglietta, che pure aveva visto quando gliela mettevano… ma come avevano fatto?

mentre meditabonda pensava al da farsi, il diabolico HDC si è presentato alle sue spalle, cantilenando una canzoncina di sua invenzione:

“la mamma non lo sa…

la mamma non lo sa…

la mamma non lo sa…

e allora tocca al papà!”

e l’ha ripetuta mentre lucettina guardava il rospo mezzo nudo chiedendosi se per togliere la maglietta doveva prima smontare la testa.

HDC ha deciso per un indizio.

“dai, non è difficile, ci saranno dei bottoni…”

“no! non ci sono!” ha urlato la poveretta guardando sulla pancia.

“forse sono sulla spalla…” ha insistito il paziente HDC.

“ah, sì, eccoli.”

togliendo i bottoni la maglietta è diventata abbastanza larga per farla passare dalla testa.

ma le braccia? come toglierle?

“la mamma non lo sa…

la mamma non lo sa…

la mamma non lo sa…

e allora tocca al papà!”

e HDC ha tolto la maglietta.

quindi ci siamo trovati davanti a un bodino di lana e al pannolone.

il bodino era piscioso, per cui andava tolto, possibilmente senza impisciolare tutto il figliolo.

“la mamma non lo sa…

la mamma non lo sa…

la mamma non lo sa…

e allora tocca al papà!”

punta nell’orgoglio lucettina ha preso il bodino e l’ha fatto passare in qualche modo, mentre nel frattempo è arrivata la tata con la faccia interrogativa.

“pipì. everywhere.”

sono state le uniche parole di lucettina.

la tata ha acchiappato il principe ridotto a bruco nudo, lo ha ficcato sotto il rubinetto dell’acqua calda e lo ha lavato con una padronanza che lucettina neanche alla decima adozione riuscirebbe ad avere.

poi l’ha asciugato, vestito e riconsegnato alla muta lucettina, dicendo “now, sleep!”

e  lucettina da brava è andata a letto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a la mamma non lo sa!!!

  1. AD Blues ha detto:

    Altro che istinto materno! Ci vuole una laurea in scassinologia per capire come smontare i diabolici indumenti da principini! (Vale anche per quelli da principessine, ne ho esperienza con la nipote!)

    —Alex

  2. marcoghibellino ha detto:

    mai che alleghino il foglietto con le istruzioni o il bugiardino per gli effetti collaterali, tipo: … può provocare insonnia

  3. tittisissa ha detto:

    Oh ma imparerai, certo che imparerai! Fila a nanna! 😛

  4. Graziella ha detto:

    :lol: e :* . Imparerai…

  5. donna allo specchio ha detto:

    che teneri che siete!!

  6. Anna ha detto:

    Dai che quando sarai a casa per forza di cose imparerai, mica lo vorrai lasciare tutto impisciolato! e poi quando farà la “pupù” ? (che parola ridicola) che fai lo lascerai spuzzoloso? Noooo sarà tua premura cambiarlo :-DDD

  7. silvia ha detto:

    Ci siamo passate tutte! Anzi, tutti! :D Si impara in fretta, non ti preoccuapare!
    … Comunque è più facile smontare quanto montato in precedenza!
    silvia

  8. Federica ha detto:

    Certo che imparerai e riderai e avrai nostalgia drieesto primo momento di amore e di imbarazzo. Io mi ricordo di quanto mi faceva ridere quando devi attaccare gli adesivi del pannolino e il bambino ti si ripiega sempre (Tipo tavole da disegno da portare al prof) e non riesci a tenerlo steso per trovi un punto valido di aggancio. Mi ricordo proprio di aver pensato a come era buffo che quando si giocava a bambole per infilare i pantaloni a Cicciobello lo tenevi a testa in giù tra le ginocchia e con le mani calzavi i pantaloni. Un po’ sgraziato ma comodo, purtroppo con i bambini di ciccia non si può fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...