e poi chiamarono

e alla fine, come un bell’uomo che vuol farsi desiderare… hanno chiamato.

l’udienza è fissata per il 6.

partiamo il 3, da bologna, di sera e arriviamo di notte, la mattina del quattro novembre.

a quasi due mesi da quando siamo partiti la prima volta (era il 9 di settembre).

due mesi lontani, innaturali, sospesi.

nei quali il principe, dicono, ha imparato a mangiare pappe.

nei quali noi, come pazzi, abbiamo piegato vestitini vuoti e attaccato adesivi alle pareti.

ci aspettavamo di partire il 20 di ottobre.

i giorni da macinare in più sono stati difficili.

ma adesso vediamo lo scavallare della settimana e pensiamo che quello che verrà sarà l’ultimo fine settimana della nostra vita senza il rospo magistrale.

l’ultimo fine settimana.

chissà se è tutto vero.

se i suoi occhi sono ancora quelli, che ridono a guardarti, da sopra quel naso e quella bocca sgangherati, smontati, sbrindellati.

chissà se gli sono cresciute le manine, i piedi, il culo inesistente da cucciolo sottopeso che è.

è stato, per tutta la sua vita, finora, senza di noi, ed è stato bravissimo, un giorno dopo l’altro, spinto nella ruota della vita da quella cosa magicamente scientifica che si chiama istinto, voglia di vivere, volontà di andare avanti.

è circondato da persone amorevoli che non siamo noi, che gli fanno i buffetti sulle guance per vederlo ridere quando gli cambiano il pannolino, che lo nutrono, lo vestono, lo coccolano.

e che ce lo affideranno, come la vita affida i figli ai genitori, in prestito, in prestito per sempre.

e noi ce ne prenderemo cura perché avere un pezzo di vita fra le mani è una grande, enorme, responsabilità.

tremano le gambe al solo pensiero.

quanti giorni ha ottobre? quando arriva il 3 novembre?

mi sembra di aspettare da una vita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

12 risposte a e poi chiamarono

  1. AD Blues ha detto:

    Evvaiiiiiiiiii!!!!

    —Alex

  2. Simona ha detto:

    splendida notizia! sarete dei genitori fantastici…

  3. tittisissa ha detto:

    Tutto il vostro amore e la vostra emozione si riflettono nelle tue parole cara Lucettina.. Mi sento super eccitata pure io per voi e non vedo l’ora di conoscere il principino. Ora mi raccomando, zen! Prendete quell’aereo sereni, ricorda ad Hdc di portarsi giacca e cravatta così da vestirsi a modino per far bella figura e sorridete. Andrà tutto bene e tornerete a casa con un “bagaglio” preziosissimo in più. Noi restiamo tutti qui ad aspettarvi ❤️

  4. Chiara ha detto:

    Un abbraccio grandissimo e un enorme in bocca al lupo!!!

  5. Anna ha detto:

    Siamo qui in attesa :-)

  6. La Bionda ha detto:

    At the university I had a professor who tought me once : things, that should become especially well, need also especially much time and effort! I think it is true. Have a nice journey…

  7. Graziella ha detto:

    Evviva!! Siamo tutti in attesa insieme a voi… questi ultimi giorni passeranno e poi sarà meraviglioso!!! :-) :-*

  8. biba ha detto:

    bellissima attesa (e fortunata io che ho letto solo ora il post di ieri, altrimenti sai che ansia anche qui!) Fateci sapere tutto e presto!!

  9. paleomiki ha detto:

    qui c’e’ una ola che parte dalla Danimarca, continua in Inghilterra e finisce a Roma. Evviva!

  10. donna allo specchio ha detto:

    e passa per la francia! yuppiiiiiii

  11. Pier Luigi Redini ha detto:

    Vi ringrazio per quello che fate e che farete a quel bambino fortunato per avervi trovato.Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...