si torna a scuola

(‘sta cosa del biglietto devo averla già scritta, ma come i vecchi amo raccontare più volte la stessa storia, pazienterete…mentre sul mio diventare inesorabilmente vecchia parleremo con calma…)

la sera del sei gennaio io e mio fratello guardavamo l’estrazione del biglietto della lotteria italia.

in mano un biglietto per uno, spedito con gli auguri di natale dalla zia di roma, perché tutti sanno che se lo compri a roma è più facile vincere…

il patto con nostra madre era che se avessimo vinto anche uno solo dei premi in palio il giorno dopo non saremmo dovuti andare a scuola.

saremmo rimasti a casa, come eravamo stati nelle ultime due settimane, passate in un vento, fra un pandoro e una nonna, babbo natale e santo stefano, capodanno e la befana.

erano vacanze meravigliose, solo volavano in un secondo, e rimaneva nella settimana da gennaio da fare tutto il compito, i temi, il libro di narrativa, i riassunti, gli esercizi di matematica.

la prima settimana di gennaio era un lento e inesorabile declino verso l’inizio della fine.

non era come tornare a scuola a settembre, lutto mitigato dalla nuova classe, dai compagni cresciuti e dal diario intonso da riempire di porcherie, no, era solo tornare a scuola, alla solita scuola lasciata a dicembre, senza molte motivazioni per farlo, solo interrogazioni e compiti e quadrimestri e medie aritmetiche della pagella del primo quadrimestre.

stamani mi sento così, senza voglia di tornare nel mondo normale, con ancora la luce di roma negli occhi, il tramonto sul mare vissuto per strada, gli amici, il vino, i pranzi e le cene e i giorni passati senza pensare al lavoro, senza sveglia, senza pensieri.

stamani vorrei avere per le mani il biglietto della lotteria vincente, per potermi girare dall’altra parte del cuscino, sorridere e rimanere lì, a letto, con un sorriso beffardo sul viso.

per fortuna, almeno, è mercoledì.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a si torna a scuola

  1. AD Blues ha detto:

    Stesse sensazioni stamani.
    (Anche se non ho mai comprato un biglietto della lotteria in vita mia!)

    —Alez

  2. pensierini ha detto:

    Per fortuna è mercoledì, così io inizio davvero domani :-D per il resto, nessuna voglia di tornare alla routine, anche perché queste vacanze di Natale sono state davvero speciali (abbiamo avuto qui con noi il figlio e la sua ragazza americana!!!). Mai nessun biglietto neppure io come Alex, né lotto, né grattino, niente di niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...