la dea

aereo new york parigi, le nove di sera, siamo quasi pronti per il decollo, ho messo la cintura, ho aperto la copertina, tolto le scarpe, preso il libro.

arriva e si siede accanto a me, dall’altra parte dello stretto corridoio.

due metri di gambe, vita sottile, viso francese e chignon.

una dea.

la bionda del 12 rediviva.

naturalmente elegante, un paio di jeans e un maglione nero, delle brutte scarpe francesi, nere anche loro, che toglie con grazia e sostituisce con dei calzini di lana bianca, grossa, forse fatti a mano in qualche villaggio bretone nelle sere d’inverno.

ha con sé una scatola di muesli, dalla quale distrattamente pilucca semi e uva passa con mani distratte dalla chat di fecebook.

ha le dita lunghe, sottilissime, quasi una tela di ragno, le unghie lucide, la pelle diafana, quasi annoiate dai compiti banali che fa fare loro: pescare briciole, premere invio, scegliere emoticon.

ha il viso di una bellezza botticelliana adattata ai nuovi canoni della magrezza, un ovale perfetto, il naso piccolo e perfettamente adagiato fra la bocca a cuore e gli occhi di un azzurro che tocca il grigio.

sul collo, ogni tanto, un ricciolo biondo sfugge al laccetto che usa per tenere i capelli ordinati.

l’aereo decolla, lei si guarda intorno, sorpassa me, trasparente al suo sguardo e dopo una breve ricognizione si allaccia la cintura, si mette addosso la coperta e si addormenta, così, come un angelo dimenticato sulla terra in attesa di tornare in paradiso.

maledetta.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a la dea

  1. AD Blues ha detto:

    A te in aereo capitano accanto le fate bionde, a me i ciccioni americani sudaticci :(

    —Alex

    PS = certo che ai tempi del Granducato avevi proprio dei commentatori ganzi!

  2. cugifà ha detto:

    Anche a me, le poche volte che ho volato, è successo di trovarmi accanto a dei BOILER! E non a delle strafighe!
    Dimenticavo…..la gelosia è una brutta bestia! ;-D :-P

  3. valeria ha detto:

    Ahaah, ma dai! Come minimo sarà antipatica:-)))… Ma il corrispettivo maschile non lo incontri mai…?

  4. donna allo specchio ha detto:

    sei sicura che fosse francese e non russa? Hai fatto il ritratto di una dea russa!!!!
    giustamente, il corrispettivo maschile non lo incontri mai? meglio una dea distante che americani sudaticci!! io in quei casi lo sono anch’io immersa nel mio kindle fino quasi all’atterraggio (il biondino di solito trascorre i viaggi a dormire, io a mandare a quel paese gli eventuali rompiscatole di cui sotto in italiano, ma per me è il modo per non farlo in ogni altra lingua e provocare una strage)!!
    comunque i peggiori sono quelli che siedono davanti a te e stendono lo schienale togliendoti l’aria che respiri oppure dietro di te e puntandoti le ginocchia sulla schiena oppure dandoti i calci! insopportabili!!!

  5. donna allo specchio ha detto:

    lo sono anch(io, intendo distante, non sudaticcia:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...