stanze, tassisti e prime impressioni

le stanze degli alberghi mmeregani sono quelle del far west.

vecchie lampade dall’accensione misteriosa, (hanno un interruttore che invece che premuto va ruotato, me lo scordo sempre da una volta all’altra e premo il pirulo come un’ossessa) poltrone della nonna, termosifoni che fanno un rumore infernale e che si regolano con l’accetta.

anche gli interruttori a muro sono fatti a leva e il bagno sembra uscito da una puntata di arnold.

dall’aeroporto all’albergo (che è a fort lee, così vicina, così lontana dalla city…) mi ha portato frank, il tassista, col quale ho ovviamente subito attaccato bottone, sedendomi davanti e chiedendo del tempo, che i tassisti si sa, sono gli oracoli del weather forecast.

mi ha chiesto se ero già stata a new york, mentre me la mostrava da lontanto dal ponte george washington, che porta al bronx e io anche solo a sentirlo dire ero già in un film ammeregano anni settanta.

certo! sono stata in ohio e in south carolina (o era il north? non ricordo) gli ho detto entusiasta.

mi ha guardato con commiserazione, forse se avessi aggiunto chicago… ma ero assonnata dal viaggio e non ci ho pensato.

comunque dice frank che oggi nevicherà, a new york con la neve… a questo punto pretendo anche robert redford…

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a stanze, tassisti e prime impressioni

  1. pensierini ha detto:

    Sono antichi e cortesi, gli americani. Quando non sparano, ma quella è un’altra storia. Sì, metri di neve. Speriamo che gli aerei volino regolarmente.

  2. AD Blues ha detto:

    Ovvio che con solo stati del sud nel tuo carniere tu abbia fatto un po’ pena a Frank che, da buon nuiorchese, si sente come la quintessenza, il rappresentante unico dell’americanitudine ;)
    Mi sa che anche Chicago non gli avrebbe fatto una grande impressione; è pur sempre una metropoli (ed io la preferisco anche a NYC, città che in ogni caso io adoro) ma NYC è sempre la Grande Mela e non ama essere messa in competizione ;)

    —Alex

  3. Pingback: un cartello col mio nome e un tassista di nome eric | letteredalucca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...