ricettario dei giorni a riposo

carissime amiche, benvenute a questa rassegna straordinaria di ricette di quando una è malata.

il ricettario, ribattezzato da HDC “a tutta vita” si basa essenzialmente su alcuni pilastri dell’alimentazione di lucettina, che in generale ama di solito, ma che si vergogna a mangiare, per cui usa la scusa della febbre per poterseli cucinare senza sensi di colpa.

veniamo alla prima ricetta:

pasta all’olio.

la pasta all’olio, da non confondersi con la più famosa “aglio, olio e peperoncino” tiene fede al suo nome, prevedendo, fra gli ingredienti, pasta, e olio, per l’appunto. con in più l’ingrediente segreto: una bella spolverata di parmigiano.

la pasta all’olio compete con la pasta al burro per il premio “pasta minima più buona che ci sia” e prevede una cottura molto al dente, il parmigiano messo PRIMA sulla pasta in modo che si attacchi e olio buono, buonissimo, dipendendo dalla bontà dell’olio la riuscita della ricetta. la pasta all’olio si accompagna con un bel bicchiere d’acqua, e una compressa di cefixime.

seconda ricetta: il sabbion di verdure

il sabbion è per definizione una minestrina in brodo, leggermente scotta (ma non troppo, qui sta il difficile che mette a dura prova lo chef) con troppa minestrina rispetto al brodo disponibile, regalando al palato l’idea di star mangiando una palettata di sabbia, da qui l’affettuoso nomignolo “sabbion”.

quando uno è malato, il sabbion prende la specializzazione “di verdura” perché è più leggero e perché occorre mangiare le verdure. e poi perché è bono.

il sabbion di verdure si fa prendendo il minestrone congelato della coppe e scongelandolo in un tegame con un po’ di acqua calda, quando il minestrone è pronto lo si frulla col frullatore a immersione (e non si “frulla dalla finestra” come diceva il mi’nonno). da notare che esiste il minestrone della coppe anche già frullato, ma costa di più.

col minestrone frullato poi si cuoce la minestra, stelline, tempestine o altre diavolerie di taglio piccolo, che possa fare da sabbion.

a fine cottura aggiungere tanto parmigiano o, meglio ancora, fraudolento formaggino.

patate veloci

contorno rapido e pratico per la donna moderna con la tonsillite.

si pigliano le patate, si pelano, si tagliano a cubetti e si coprono con un velo d’acqua e olio d’oliva. quando l’acqua è finita sono pronte.

servire con stracchino di nonno nanni.

ps: se HDC si autoinviterà a pranzo o a cena a casa vostra nei prossimi giorni cercate di comprenderlo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a ricettario dei giorni a riposo

  1. marcoghibellino ha detto:

    questi sono crimini contro l’umanità, massima comprensione a HDC

  2. bianca hamburg ha detto:

    Bbona la pasta all’olio. Mi hai fatto venir voglia, peccato che sono solo le 9 del mattino.
    P.S. giuro, non sto sfottendo!

  3. AD Blues ha detto:

    Lucettina! Ma la Parodi ti fa un baffo, anzi due!
    Altro che Masterchef! ;)

    —Alex

  4. donna allo specchio ha detto:

    lucettina, sono le mie ricette di quando ho le crisi di emicrania o di mal di stomaco (almeno una volta al mese, sig) ed il povero biondino che è molto indipendente e mooolto paziente in quel caso si cucina le sue croques monsieur ed i suoi panini (povero). Quindi compatisco e comprendo HDC. Stai meglio oggi?

  5. pensierini ha detto:

    Tonsillite? Ahi ahi. HDC dovrebbe mettersi finalmente a cucinare *lui* per la sua malatina, altroché! :-)

  6. laperfezionestanca ha detto:

    Ma come mai ometti il semolino? Buonissimo, un po’ lento, con burro e taaaanto parmigiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...