quando petra giunse a lucca (e anche ferruccio)

per anni ho girato il mondo con petra e ferruccio nelle orecchie.

sono stati la mia coperta quando dovevo capire come era fatta dresda.

sono stati il mio zaino dei ricordi sugli autobus di lussemburgo.

sono stati con me negli aeroporti, nei viaggi in india, in cina, in america, in turchia, nei paesini tedeschi dove piove sempre e in quelli portoghesi dove non piove mai, a parte quando c’ero io.

ho cantato a squarciagola in macchina le loro canzoni, confidando sui finestrini chiusi.

li ascoltavo se ero triste, se ero felice, se ero sola.

ero spesso sola.

e allora mettevo il cammello e il dromedario e ridevo.

li ascoltavo quando la domenica mattina il sole scaldava il legno del pavimento del salotto della casa della giraffa, quando sul balcone annaffiavo improbabili piante di avogado nate dal seme avanzato dal guacamole, quando nevicava forte e mi chiedevo se l’aeroporto potesse ancora funzionare per tornare a casa.

e venerdì sera, ero in terza fila, davanti a loro, illuminati dal palco e bellissimi.

una tigre lei.

un gatto lui.

esplosiva e folle lei.

filosofico e sornione lui.

come li ricordavo dall’ultima volta a perugia, tanti anni fa, troppi anni fa.

ferruccio, abbracciato a una trudy di legno che gli fa da contrabbasso, lei, che usa il microfono come se fosse un flauto.

hanno avuto il potere di riempirmi la testa, scacciando via il brutto della settimana, scacciando via tutto quanto non era musica, tutto quanto non era bello.

come fare il bagno in mare.

sono di nuovo a casa e fra le mani ho un disco nuovo, tutto adesso può ricominciare.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a quando petra giunse a lucca (e anche ferruccio)

  1. pensierini ha detto:

    Sono andata su Google per cercarli e su Youtube per ascoltarli: lei ha davvero una voce avvolgente. Grazie per avermeli fatti conoscere.

  2. angela ha detto:

    L’ho ascoltata molti anni fa accompagnata al piano da Bollani. Straordinari tutti e due.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...