tabata

c’è una nuova disciplina in piscina, si chiama tabata, come la figlia di samantha la strega.

consiste nel fare ginnastica normale, ma a intervalli regolari a tutta valvola.

ogni esercizio viene quindi prima ripetuto “lentamente”, poi, dopo un conto alla rovescia degno del lancio dello shuttle, per tutto il tempo che dura una musichina tipo videogame, va fatto a tutta velocità.

è bellino, e con l’alternanza lento-veloce la lezione passa velocemente.

ieri sera, c’era tabata.

e c’ero anche io.

col costumino nero e la cuffia plissettata da vedette anni venti che mi piace tanto.

e gli occhiali.

gli occhiali in piscina hanno il piccolo problema che si appannano.

e così, di buona lena, iniziavo l’esercizio con calma, guardavo bene l’istruttrice che disegnava il movimento in aria a bordo piscina e aspettavo divertita la fine del conto alla rovescia e l’inizio della musichina mario bros.

3…2….1…tabata!!!

e via a dimenare chiappe e cosce nell’acqua.

non voglio sapere che cosa potevano vedere i nuotatori nelle corsie accanto alla nostra volgendo lo sguardo verso la selva di culi in dimenamento, preferisco vivere nell’illusione che nessuno potesse osservarmi sotto il pelo dell’acqua.

man mano che la musichina andava avanti io venivo avvolta nella nebbia.

alla fine del tabata l’insegnante era una silhouette in bianco e nero e le compagne di sventura tanti isolotti in un mare del nord, avvolto dalla bruma.

allora, quando la vocina diceva “rest!” e ci potevamo riposare, io andavo a dublino e alla sua nebbia del mattino, passeggiavo verso il mercato, in cerca di ostriche e guinness per fare colazione, mi immaginavo lo sciambrottare del mare nella bassa marea fra lunghe alghe verdi e conchiglie grigie.

la signora dai boccoli biondi tirati su da un elegante foulard diventava molly malone con le sue ceste di pesce, la professoressa di matematica accanto a me mi ricordava le passanti dai rossi capelli e la birra in mano, e io mi godevo il sole tiepido.

poi la vocina diceva di nuovo “tabata!”

e allora occorreva di nuovo dimenar le chiappe.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a tabata

  1. janecole ha detto:

    Solo una domanda: perché Tabata???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...