venerdì mattina

tutto mi pare più dolce, di venerdì mattina.

anche la ragazza che ascolta MTV alle sei e mezzo alla fine mi pare sopportabile, di venerdì mattina.

anche le zampe diacce di priska sulla schiena dieci minuti prima della sveglia.

anche il risveglio a metà, gli occhi cispiosi, la gola affilata come un coltello dalle sere troppo fresche per essere estate.

la settimana è stata lunga ma siamo in fondo, ho bisogno di godermi tutto quello che non è lavoro.

i progetti sono tanti, la bici, nuotare, vedere persone care, la notte bianca a lucca (sissignori, sappiate che a lucca domani è la notte bianca) il gatto nero, quello grigio (o rosa, come direbbe zeta), un giretto, leggere, cucinare, fare una torta, bere un bicchiere di buon vino, fare colazione e tutto il resto che possa venire in mente.

le vacanze mi hanno lasciato addosso la voglia di vivere, di non sprecare giorni preziosi che non tornano, di riempire i giorni liberi come si riempie la calza della befana, infilando qualcosa in ogni spazietto, piccino o grande che sia.

è venerdì mattina, ancora qualche ora al lavoro e poi la vita sarà di nuovo mia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...