una città pulita pulita

lucca, sei e cinque di mattina.

il furgone della nettezza urbana inizia il giro, da sotto la mia finestra.

immagino io che inizi, perché il cassone risuona come  vuoto un istante prima che il vetro ci precipiti dentro in una cascata apocalittica.

lucca, sei e quindici di mattina.

un secondo furgone della nettezza urbana passa a prendere i sacchetti dei ristoranti. immagino siano quelli: visto che è vietato agli abitanti di mettere i sacchetti fuori la sera prima, e che si possono mettere fino alle nove di mattina, in teoria (in teoria è assolutamente d’obbligo) fuori ci sarà soltanto la spazzatura dei locali e dei ristoranti, sì, di quelli che hanno fatto casino fino all’una della sera prima.

lucca, sei e trenta di mattina.

passa la spazzolona.

ma come, anche stamani che diluvia?

sì.

anche stamani che diluvia.

entro le sette immagino quindi che passino la cera, spolverino e lavino le finestre, perché un daffare del genere alle sei di ogni mattina che cristo mette in terra altrimenti non si spiega.

il problema è che alle sette la gente normale si sveglia, fa colazione, esce e…

mette fuori la spazzatura.

e quindi si ricomincia.

taratatunzi tunzi tunzi, taratatunzi tunzi tu.

ad aggiungere il danno alla beffa, poi, c’è il nutrito gruppo dei lucchesi/turisti/stranieri maleducati che mettono fuori casa qualsiasi cosa a qualsiasi ora, col risultato che alla fine lucca sembra sporca perennemente, quando invece i mezzi della nettezza urbana sono in giro dalle prime luci dell’alba.

domanda: ma il vetro, si potrebbe ritirare più tardi? scappa proprio di ritirarlo alle sei di mattina?

ari domanda: ma il primo giro, si potrebbe iniziare almeno alle sette/sette e mezzo, in modo da prendere anche i primi sacchetti della gente, senza dover ripassare mille volte sotto le stesse finestre?

un altra domanda: a che serve avere i mezzi elettrici se quelli usati alle sei sono quelli a motore e fanno lo stesso rumore di un caccia bombardiere?

io mi immagino che ci siano risposte del tutto di buon senso a queste domande (e capisco anche che nella vita ci sia ben di peggio che questo) ma se qualcuno esperto di gestione di rifiuti avesse qualche buona spiegazione gliene sarei parecchio grata!

ps: sono le sei e cinquanta e la spazzolona sta facendo il secondo giro nella piazza. è la lucidatrice.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a una città pulita pulita

  1. GIOVANNI ha detto:

    giuro ma ri-giuro che le piu’ grasse risate me le faccio con te…….devo proprio passar da Lucca….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...