il signor michideo e il macchinario tuttofare

il signor michideo era il proprietario del pastificio in via fillungo.

questo mi ha raccontato a cena il signor burberoni.

sissignori, un pastificio, con dentro la pasta e soprattutto la macchina per farla, asciugarla e tutto il resto.

era non lontano dall’incrocio di via fillungo con via buia, per intendersi fra l’ottica e il negozio di scarpe.

il macchinario del signor michideo, però, aveva a lucca anche un altro nobile ruolo, oltre a quello di servire il pastificio creando sfoglie sottili e asciutte al punto giusto.

il macchinario, e quindi soprattutto il signor michideo stesso, erano grandi benefattori della lirica locale.

al teatro del giglio, infatti, veniva prestato il macchinario del pastificio ogni volta che poteva essere utile nell’allestimento di qualche opera lirica richiedente effetti speciali straordinari.

veniva smontato, portato in teatro e acceso.

e così, il macchinario del signor michideo, per una notte, smetteva di preoccuparsi di lasagne, sfoglie, tagliatelle, tortellini.

per una notte il macchinario diventava un attore di teatro, soffiando, puleggiando, muovendo, in una parola: recitando.

per il proprietario, il signor michideo, era sempre riservato un posto in prima fila.

ma lui non volle mai approfittarsi della passione teatrale del suo macchinario e non andò mai a teatro a scrocco.

ora voi forse vorrete sapere il perché di questo strano nome, affibbiato dai lucchesi al signor michideo.

si trattava dell’insegna del pastificio, residuo fossile di qualcosa che l’aveva preceduto, e che recitava “auspici mihi deo” sull’arco a tutto tondo del pastificio.

il signor burberoni è certo del fatto che l’insegna si veda ancora oggi, c’è qualcuno che l’ha vista?

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a il signor michideo e il macchinario tuttofare

  1. mimma ha detto:

    Bisogna assolutamente indagare! Il signor Burberoni è una miniera di pietre preziose, salutalo. Mimma

  2. AD Blues ha detto:

    Io invece sarei curioso di sapere in che parte recitava il macchinario!

    —Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...