madonne in fuga

cominciò la madonna di via santa lucia, a lucca, nottetempo, sfruttando il cestino della bicicletta del pizzaiolo a domicilio.

vi si lasciò cadere e appena fu calmo se ne scappò, lontano dalla nicchia celeste dove era rimasta immobile per secoli.

per prima cosa andò al mare, comprò un bel costume, non ne aveva mai messo uno, con tutti i teli che aveva addosso fece un asciugamano da spiaggia e rimase così, al sole, tranquilla, gli occhi chiusi e le onde vicine, a respirare il vento e il sale.

piano piano le altre seguirono il suo esempio.

idearono vie di fuga fra le più spettacolari.

corruppero muratori, elettricisti, imbanchini, per farsi staccare e guadagnare la libertà.

tre di loro fondarono il comitato di madonne appassionate di architettura per dire no alle nicchie portamadonne fatte di sassi brugliorosi e aureole al neon.

una decise di darsi all’astronomia e divenne una scienziata di fama mondiale.

un’altra decise, semplicemente, di diventare una donna vera, di quelle che sbagliano, peccano, amano, sognano.

altre ancora non riuscirono nell’impresa e i proprietari le chiusero con delle sbarre robuste, per impedirne la fuga.

le consolavano con fiori e candele, ma dentro la prigione votiva, le madonnine sognavano piani di evasione.

fu deciso di lasciare i panni sventolanti e azzurrini per dei più comodi pantaloni e fu tolto il velo dalla testa, che era assai noioso.

le madonne iniziarono a girare fra noi, mescolate alle altre donne e dalle altre donne indistinguibili.

fu così che la gente smise di adorare statue di gesso e iniziò a capire l’importanza del capire le persone vere, quelle che abbiamo davanti tutti i giorni, quelle che non sono né perfette né senza peccato, ma che sanno che sapore ha un gelato, il primo bacio (e anche il successivo) e il sorriso di un bimbo.

felice otto marzo a tutti.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a madonne in fuga

  1. AD Blues ha detto:

    Buon ottomarzo sempre!

    —Alex

  2. Tiziana ha detto:

    Bellissimo post Lucia!!!! Buon 8 marzo!!!!

  3. donna allo specchio ha detto:

    buon 8 marzo!!!! uno dei touui più belli e originali

  4. silvia ha detto:

    Bellissimo Lucia!
    Se non l`hai già fatto ti consiglio di leggere “Ave Mary” di Michela muraglia. Penso che potrebbe piacerti.

  5. silvia ha detto:

    Murgia non muraglia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...