un si dorme

capita raramente ma capita.

il gattogrigio, posseduto dal dimonio alle cinque di mattina, mi sveglia e dopo un nanosecondo si riaddormenta.

e io resto lì, come una scema, a cercare di riprendere sonno.

per cui ogni cosa diventa un potrebbe.

potrebbe essere già giorno.

potrebbe esserci un raduno di uccellini fuori gasati dalla primavera.

potrebbe essere l’apocalisse e invece è la macchina pulisci strade.

potrebbe essere un ladro in cucina che si fa un panino al prosciutto e invece è il gatto nero che si fa un filetto alla woronoff.

allora non si trova il sonno e le pieghe del lenzuolo diventano montagne di scomodità e il cuscino si pietrifica e ai piedi si sente sempre troppo caldo o troppo freddo.

e si pensa che invece dovrei dormire, che la giornata sarà lunga, dura e complicata e allora sì che non si dorme, perché si passa in rassegna tutti i motivi del come mai sarà una giornata lunga e complicata.

e allora per non pensarci occorre pensare a una cosa bella, al mare d’estate, al caldo, alla lecciona e al vento leggero sulla spiaggia, alle arselle sparpagliate come coriandoli dal carnevale di viareggio versione estate, al venditore di cocacolapaninibibite! e alla signora che vende le focacce e che ogni tanto si ferma per tirarsi su i pantaloni.

e piano piano ci si rilassa, cullati dal mare, dalla pelle un po’ calda, dalla sabbia asciutta che grattugia il dietro delle ginocchia, dalla settimana enigmistica e le cornici concentriche, dai bimbi sulla riva e le mamme che urlano di non azzardarsi a entrare in acqua, ma perché? poveracci… sono al mare…

intanto fuori fa giorno piano piano.

è febbraio (via, quasi marzo) e al mare manca un po’.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a un si dorme

  1. AD Blues ha detto:

    A giudicare dal tempo orrido di stamani, al mare mance un BEL po’ :(

    —Alex

    • marcoghibellino ha detto:

      manco nei prati a cercare le insalatine, : ( ti fai due scarponi di mota che pare la Somme; di al tu gatttonero che il filetto alla woronoff non è male ma è no spreco fiorentina o morte!

  2. cugifà ha detto:

    non possono etrare in acqua perchè hanno mangiato e ” insennò gli piglia ‘na congestione ”
    Provare per credere…. fra un po’ ci rimango secco.

  3. smilablomma ha detto:

    faccio spesso la stessa identica serie di pensieri. per me alla primavera manca un sacco e al mare tantissimo. e alla fine questo mi rabbuia più delle preoccupazioni sulla giornata…
    coraggio.

  4. Donna allo specchio ha detto:

    A me mi rabbuia lo scendere a compromessi, cosa che ho sempre odiato, e la vita è tutto un compromesso.

  5. Gianc. ha detto:

    …e poi, sul più bello, mentre sei in abbondante riappennicamento, suona la sveglia. E questa e’ la cosa che ti rovina la giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...