russia calling

i papa boys hanno organizzato un picchetto di preghiera.

dicono che a sanremo ci va un cantante gay e blasfemo.

e allora si incatenano.

e certo.

è impressionante sentire dei ragazzi  che  presidiano la rai, per cercare da impedirle di ospitare un cantante perché alfiere dei diritti delle minoranze.

si badi bene, non perché fa programmi del piffero dove si aprono pacchi a caso e si vincono soldi, dove ci si prende per i capelli solo per fare ascolti, dove si tratta il corpo delle donne come quello delle vacche da macello da vendere un tanto al chilo, dove l’ignoranza si appaia con l’arroganza, dove si sostituisce con mille ricette per fare il polpettone qualsiasi momento di analisi politica o sociale.

no.

perché a sanremo ci va un cantante gay.

fra l’altro fa abbastanza impressione trovare la notizia poco sotto quella che riguarda vladimir luxuria fermata a sochi, perché giustamente andiamo a protestare in russia contro un governo che discrimina i gay ma qui abbiamo i papaboys.

è terribile quando il sacrosanto (e mai aggettivo potrebbe essere meglio usato) rispetto per la religione altrui viene brandito come una clava da sbatacchiare in testa a qualsiasi minoranza osi criticare quello che quella particolare religione nei secoli ha permesso, incoraggiato, perpetrato.

lo fanno molti ebrei quando usano l’accusa di antisemitismo contro chiunque provi a parlare dei diritti del popolo palestinese.

lo fanno molti musulmani quando qualcuno parla dei diritti delle donne.

lo fanno molti cattolici quando si parla di diritti di chiunque, cattolico o meno, voglia parlare dei diritti delle donne, degli omosessuali, degli ammalati, della ricerca.

chiudere la bocca alle minoranze, pretendendo da loro un rispetto che non è tale, ma semplice assoggettamento, ricorda la favola del lupo e dell’agnello.

una religione che si ammanta di mitezza e di bontà e che invece propaganda il pensiero unico mi spaventa.

ma il papa “nuovo” lo sa che c’è gente in giro che nel suo nome fa i picchetti di preghiera?

qualcuno lo ha avvertito?

perché a quelli vecchi queste cose piacevano, piacciono anche all’argentino che tanto predica l’amore?

mi piacerebbe saperlo…

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a russia calling

  1. donna allo specchio ha detto:

    parole “sante” cara lucia, quoto ogni parola del tuo post compreso l’interrogativo, paraltro inquitante, che ti poni

  2. donna allo specchio ha detto:

    opps, volevo dire inquietante, naturalmente

  3. AD Blues ha detto:

    Secondo me è la voce di 4 poveri scemi estremisti…
    —Alex

  4. marcoghibellino ha detto:

    taccio in quanto il mio post verterebbe sulla sacrosantità di due sprangate

  5. pensierini ha detto:

    piacerebbe tanto saperlo anche me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...