la giraffa e il maiale

2013-12-31 16.14.22

la storia del cucciolo di giraffa dello zoo di copenaghen ha commosso anche me.

adoro le giraffe e i cuccioli sono bellissimi e dolci.

sono animali miti, in tutti i sensi, miti perché di indole pacifica, miti perché per chi studia l’evoluzione rappresentano un mito col loro collo misteriosamente lungo e la storia degli alberi di acacia.

in questi giorni ho trovato i titoli dei giornali un po’ troppo violenti: non so se involontariamente o allo scopo di aumentare l’emotività dei “clic” ma titolare “cucciolo di giraffa ucciso e dato in pasto ai leoni” oppure “giustiziato marcus”  non rende un buon servizio alla notizia.

certo che il modo sprezzante con il quale sono state presentate le parole del direttore dello zoo non aiutava di certo (ma un pochino mi chiedo quanto siano state volutamente rese così, comunque non lo so), ma il direttore, nella sua crudezza, ha espresso un concetto abbastanza cardine quando ha detto “nel nord del paese ogni anno vengono soppressi centinaia di caprioli e nessuno si sogna di dire nulla”.

la storia di marcus ci deve far riflettere su alcune cose a mio avviso.

la prima è che gli zoo stanno diventando, per amore o per forza, gli unici centri dove si studia la biodiversità. questa notizia è forse più triste della morte del cucciolo di giraffa.

il nostro modo di vivere e di usare il pianeta rende sempre più ristretti gli habitat degli animali selvatici, portando le specie all’estinzione, che siano carine come le giraffe o brutte come alcuni serpenti.

la seconda è che dovremmo imparare a fare i conti col fatto che l’essere “carino” non dovrebbe essere una variabile etica, per cui un cucciolo di giraffa viene “giustiziato” mentre un maiale viene “grigliato” e va bene così.

sinceramente non ho capito come mai i giornali abbiano considerato come crudele non tanto l’aver soppresso il cucciolo (anche io penso che si sarebbero potute trovare altre soluzioni) ma che la carcassa fosse stata data “in pasto ai leoni”.

praticamente noi possiamo mangiare mucche, ma i leoni non devono mangiare giraffe.

 

 

 

 

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a la giraffa e il maiale

  1. AD Blues ha detto:

    Il problema è che ormai l’amore per gli animali è ridotto un animalismo da poltrona fatto di gattyni puccyosi…

    —Alex

  2. stefafra ha detto:

    Sinceramente, io non capisco perché lo abbiano fatto nascere, ma ho un sospetto frutto del mio cinismo, ovvero che, pur sapendo che sarebbe stato un “surplus” hanno lasciato fare alla natura il suo corso (e il controllo delle nascite é possiblile anche con le giraffe, basta fare un giro su google) per avere un giraffino da esporre.
    I cuccioli negli zoo fanno cassa: un trafiletto sul giornale o in internet con la foto del nuovo nato di giraffa, buffo e sgangherato, con gli occhioni da bambi, e le folle accorrono.
    “Ahh, ohh, che carino”, biglietti, prego: $$$ $$$
    Poi cresce, diventa scomodo, e diventa di troppo…la fine che fanno tanti animali domestici, cuccioli, gattini, perfino cavalli : crescono, costano, li si abbandona o sopprime…
    E lo hanno eliminato, quindi, facendolo fruttare fino all’ultima corona come pasto per leoni (e sarebbe stato peggio se lo avessero seppellito o mandato in discarica, intendiamoci).

  3. fiodor ha detto:

    per il mondo sovraffollato basterebbe il controllo delle nascite
    la soluzione al sovraffollamento delle carceri è più semplice ed economica di quanto vogliano farci credere

  4. Giorgio ha detto:

    Più che altro ho sentito voci indignate dall’aver mostrato la carcassa a dei bambini, come se non dipendesse dai genitori mostrarlo!
    D’altra parte viviamo in un mondo dove walt disney fa da padrone e dove nei film di animazione ti fanno credere che un leone possa diventare vegetariano perché è crudele mangiare una zebra (Madagascar 2)

    • stefafra ha detto:

      qua un po’ meno, piú che altro si é evidenziato che fossero norme EU che avrebbero spinto all’uccisione di Marius, e che quindi é tutta colpa di quei cattivoni dell’unione Europea, e delle cattivissime e strettissime normative Europee…bello lo spin ;-)
      Come avrete forse capito gli inglesi non amano troppo far parte della EU, sia pure solo con un piede..e non si fanno perdere occasioni per criticare la perfida Europa, colpa di tutti i mali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...