lucettina torna alla guida

dopo tanto, rilassatissimo tempo, nel quale il ruolo di lucettina in macchina è stato quello di stare seduta accanto al guidatore o alla guidatrice, con la borsa sulle ginocchia come la vecchina che aspetta l’autobus alla fermata, ieri, per cause di forza maggiore, lucettina è andata al lavoro in macchina.

con la mucchina bianca, la macchina nuova che ha sostituito la musa disintegrata dal tegame col suv quest’estate.

la mucchina è una C3 picasso, dotata di ogni inimmaginabile confort, per lo meno per lucettina, che aveva imparato a guidare sulla uno bianca del mammuth.

dai pulsanti al volante si può cambiare la stazione radio, scegliere se ascoltare il cd o perfino la chiavina USB, signore e signori, la teNNologia al servizio di lucettina.

sempre da dei pulsanti interni si possono regolare gli specchietti laterali, e questi pulsanti sono vicino agli alzacristalli elettrici.

i fanali si possono mettere in modalità “auto” che si accendono in galleria e si rispengono fuori.

come ultima cosa, anche i tergicristalli possono andare in automatico e così li aveva lasciati HDC, per magia, quando sentono la pioggia vanno, altrimenti no.

praticamente manca che guidi da sola. (ah, in effetti avrebbe anche il cruise, lucettina lo sa perché HDC a volte lo mette, ma quello è proprio fuori dalla sua immaginazione).

e così lucettina, partita con radio 2 e desiderosa di mettere su radio 3, dopo qualche metro ha provato a spippolare col comando della radio che aveva al volante.

prima gli ha detto quanto faceva con un litro.

poi quanto carburante rimaneva.

poi la capitale del sudan.

poi le ha fatto un caffè.

alla fine è riuscita a cambiare stazione.

tutta contenta e fiera come un pollo, lucettina ha proseguito la strada verso le gallerie, durante le quali i fanali si accendevano automaticamente, meravigliandola come i bimbi davanti al mago, anche se ogni volta controllava con la spia che fossero davvero accesi, che a lei non la si fa.

lungo la strada le è venuto in mente di aprire un secondo il finestrino, e senza staccare gli occhi dalla strada ha premuto il coso degli alzacristalli elettrici.

entrambi gli specchietti si sono chiusi in un secondo, tipo cagnone in corsa.

presa dal panico ha provato a riaprirli, e si sono aperti i finestrini dietro.

alla fine premendo tutto quello che trovava è riuscita a far tirare di nuovo fuori le orecchie alla mucchina, ma anche a spalancare tutto e per qualche metro aveva pure deciso di continuare così, pur di non rischiare di chiudere di nuovo gli specchietti.

alla fine il freddo ha prevalso e respirando lentamente è riuscita a chiudere i vetri senza chiudere nient’altro.

al ritorno pioveva un po’, abbastanza per lucettina, troppo poco per il sensore dei tergicristalli.

il vetro si riempiva di goccioline fini e il tergicristallo arrivava proprio quando lucettina stava per non poterne più.

così ha provato a disinserire la funzione automatica, per avere il controllo delle spazzole, ma non c’è stato niente da fare. il tergicristallo indipendentista andava come voleva lui.

al massimo otteneva che si muovesse quello dietro.

alcune volte gli ha provato a urlare “parti!” ma niente da fare.

alla fine il cielo l’ha graziata e ha smesso di piovere.

la sera si è addormentata stanca come un camionista che avesse percorso l’italia intera.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a lucettina torna alla guida

  1. AD Blues ha detto:

    Ma almeno il caffè lo fa buono?
    Che è noto, i francesi in fatto di caffè son veramente dei barbari! ;)

    —Alex

  2. Megant ha detto:

    su queste macchine tanto teNNologiche dovrebbero mettere un selettore UOMO/DONNA, se metti il selettore su DONNA la teNNologia ti lascia comunque l’ultima parola (attraverso il comando manuale) ;)

  3. laperfezionestanca ha detto:

    E se tu prendessi in considerazione l’idea di fare un po’ di guide insieme ad HDC?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...