tragedia a mensa

siccome lucettina era andata a mensa e a mensa c’erano un po’ tutti.

i colleghi, l’ufficio del personale, l’it, i super mega maxi dirigenti, quelli mega e basta, quelli midi e pure quelli mini.

e c’era l’arrosto di tacchino, siccome.

e con l’arrosto di tacchino a mensa fanno una specie di sughetto perché non sembri proprio troppo cattivo, che l’arrosto di tacchino, povera bestia, si sa, che fa schifo.

e lucettina aveva inavvertitamente inzuppato un pezzetto del giacchetto nel sughetto dell’arrosto, era diventata rossa fuoco, si era tolta il giacchetto di corsa e aveva iniziato a dare una pulita.

mentre era lì che provava a salvare il salvabile, la tragedia.

un rumore di cascata composita, metallo, legno, pietra.

una delle tasche del giacchetto di lucettina aveva deciso di svuotarsi e mostrare al mondo lavorativo tutto il loro glorioso contenuto.

il contenuto era poi rotolato elegantemente sotto a un tavolino, provvidenziale, perché lucettina ci si era infilata sotto a smaltire il rossore, con la scusa di raccogliere tutto.

piano piano che raccattava tutto un collega davanti sorpresissimo commentava quello che lucettina poggiava sul tavolo.

un tappino della birra…

una castagna matta.

n’aNtra castagna matta.

(prese a torino tutte e due).

un aNtro tappino.

un soldo bucato.

un sasso quadrato.

un soldo americano.

una cartina di gianduiotto (chissà da dove viene…uhm…).

alla fine della ricerca, appurato che niente fosse rimasto sotto al tavolo e nulla fosse finito fra i piedi di qualche mega, midi o mini manager che fosse, lucettina scarmigliata, felice dell’avvenuta ricomposizione delle tasche e affamata si è seduta a tavola, finalmente, circondata dall’amore e dall’affetto dei suoi colleghi che l’hanno presa per il culo tutto il giorno.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a tragedia a mensa

  1. meme ha detto:

    A me è successo all’università! Esame, di non ricordo cosa, ma dove era necessario avere i posti vicini ai propri amici-compagni di sventura. Il bidello annuncia il cambio aula, il mio più caro (pensando di darmi una mano) arraffa il mio capppotto ed inizia a correre verso la nuova aula: dalle mie tasche è uscito di tutto e si sparpagliato per il corridoio tra le gambe di una mare di studenti in piena corsa per il posto migliore! Quando si sono accorti che piovevano pure i soldi, però qualcuno si è fermato ;) ;) . ridiamo ogni volta che ci ripensiamo!! :D :D

  2. laperfezionestanca ha detto:

    Come i bimbi delle elementari! Sei mitica!

  3. lucchesedicuore ha detto:

    In un’altra vita ti sarai chiamata Harpo Marx ;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...