vento

tira vento.

si dice a lucca, ma forse dappertutto.

“tira vento”.

e mia nonna diceva che andava a stendere i panni con i sassi in tasca, lei e i suoi stinchi sottili e le sue ciabatte rosse fiammanti.

tira vento, e a me torna in mente un’altana, in via dell’arcivescovato, dove i panni si stendevano al riparo della pioggia e dei piccioni. dove con un triciclo da bambini circondavo le gambe di mia madre giovanissima.

tira vento e torno a farneta, in un campo assolato, con un aquilone fatto con la carta dell’uovo di pasqua e un fratello piccolo e esplosivo, taciturno e pieno di sarcasmo, cinque anni di concentratissima filosofia.

tira vento e mi ritrovo sul terrazzo, a primavera, quando la voglia di studiare svanisce con l’allungarsi delle giornate e le acacie fiorite sventolano come bandiere contro il cielo perfetto di giugno, e si ha voglia di scappare, ovunque, di volare insieme alle foglie sbrindellate, di crescere e andare “in città”, a scoprire come si diventa grandi, con lo zaino portato di lato pieno di niente.

tira vento e sono a pisa, sui ponti gelidi che passano l’arno, le mani intirizzite sui manubri di una bicicletta sgangherata. vado a casa, a posare gli appunti del giorno, a raccattare le idee, a progettare il futuro, a sognare il giorno della laurea, del primo lavoro, della prima casa da grandi.

tira vento e sono al mare, mille gusci di conchiglia posati dalla mareggiata mi volano giù dalle mani, brillando bianchi e blu, come unghie di pesci tagliate e dimenticate lì.

tira vento e di nuovo mi solleva e mi porta dove si prendono gli aerei, sulle piste battute di gelo e di neve e di freddo e di sogni, dove si vola davvero, adesso che si può, dopo tanti anni passati a raccontarlo, l’aereo bisogna pur prenderlo, e i campi e le macchine si stringono sempre di più e con loro anche il cuore, che si fa piccino e un secondo dopo si gonfia.

tira vento e a lussemburgo volano via le foglie degli alberi, rosse, gialle e marroni, cammino lungo il grund, girellandomi tra le mani la solitudine che tengo in tasca, il freddo mi toglie il respiro e le labbra si screpolano sorprese dal gelo inatteso.

tira vento a dresda e fa mulinare la neve, bianca complice della città, fa volare storti gli uccelli, camminare le oche, dondolare le piccole onde dell’elba.

tira vento stasera, rido da sola, mentre passo le mura e le foglie dei platani e dei tigli mi piovono addosso, mentre i capelli mi volano senza pudore in ogni direzione e mentre la punta del naso sente il freddo arrivare.

tira vento e io sono in tutti questi posti insieme, portata e e posata in ogni posto che ho amato, e allora rido e lascio che il vento tiri, tiri forte, e che la vita scorra come vuole.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a vento

  1. AD Blues ha detto:

    Ne merita anche un paio di “mi piace”…! :)
    (e pure un punto esclamativo)

    —Alex

  2. Maurizio ha detto:

    tira vento e con la bici da corsa è un dramma, e tutte le volte che tira vento l’atroce dilemma se averlo a favore all’andata, freschi e con la possibilità di volare, o averlo a favore al ritorno quando lo sforzo dell’andata è un po alleviato.
    Ieri stranamente ho scelto la prima, e rientrare dalla Costanza di Migliarino è stato come scalare le Pizzorne da Matraia…..con l’aggravante della mancanza di regolarità della salita, sostituita dall’alternarsi di raffiche pazzesche a raffiche forti, laterali e frontali.
    A ognuno il suo vento.

  3. tittisissa ha detto:

    Che bello questo tuo post, Lucettina. Mi ha scompigliato i capelli! :-)

  4. gipo ha detto:

    applausi! (più forti, perché con il vento si sentono meno)

  5. biba ha detto:

    Davvero bellissimo, Luci! Tu e tutti i venti che si sono posati sul tuo cuore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...