mundial

(qui accanto trovate il sondaggio pippone, l’ho messo per una settimana, votate e siate maggioranza! (citazione)

di notte, verso le cinque, un temporale terrificante.

di corsa a chiudere persiane e finestre, a sistemare la soffitta (terra dei gatti e per questo con la finestra sempre spalancata) e a capire se era entrata acqua.

quindi riaddormentarsi è stata dura.

verso le nove e quaranta…

“svegliati, fra poco parte il mondiale!”

“gruf”.

“non ci vuoi andare?”

“certo che sì… snort!”

“allora occorre alzarsi”

“gruf”.

“l’hai già detto”.

“gruf gruf”.

con l’aiuto di una gru manovrata dal gatto nero sono riuscita ad alzarmi.

la faccia era tutta spostata verso il naso, non riuscivo a stenderla.

“posso prima avere un caffé?”

“non si fa in tempo, si fa colazione dopo al bar”.

“gruf”.

“sì lo so”.

mi vesto con la colla ed esco, sotto una pioggia torrenziale.

in piazza napoleone non c’è maniera.

si decide per le mura.

piove. piove e piove.

riusciamo a trovare un buchetto lungo il percorso.

la gente mi sgoccciola l’ombrello nel collo.

riesco solo a dire gruf.

vorrei tanto un caffè…

con del latte caldo.

ma soprattutto caffè.

il pensiero del passaggio dei ciclisti mi fa mettere da parte quello della colazione saltata.

si aspetta un po’.

poi passano prima le macchine.

poi le moto.

infine loro.

tutti insieme, un frullato di cosce, caschi e biciclette.

HDC si esalta perché uno ha la barba, io mi esalto perché sono tanti.

quello con la barba si rivela essere paolini, una sorta di mediano del mondiale, su e giù tra le posizioni lungo il percorso e una caduta sfortunata.

passano in un lampo.

bello quanto intenso.

decidiamo di fare colazione.

io odio tutti, perché ancora non ho bevuto il caffé.

mi parte una bizza di quelle colossali.

“lì no, non hanno posti a sedere, lì neanche non hanno pezzi fatti da loro, lì non ci voglio andare c’è troppa gente, lì no, lì nemmeno, lì neanche”.

finiamo a un baretto col tendone fuori.

HDC ordina un caffé lungo e la pioggia lo rende americano.

io bevo il mio cappuccino ma decido che resterò scorbutica e intrattabile per il resto della giornata.

mantengo il proposito con una caparbietà degna di una capra di montagna.

avviso per chiunque si dovesse mai un giorno nella vita trovare a svegliarmi: premunitevi di cafféllatte o di un esorcista.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

10 risposte a mundial

  1. AD Blues ha detto:

    Povero HDC!
    Per natale gli regalerò una sedia ed una frusta, casomai gli capitasse di nuovo di doverti svegliare senza il caffè :D

  2. gipo ha detto:

    votato per il sondazzo pippone! in omaggio a bozzone, ho votato per le farfalle…

  3. biba ha detto:

    No, il pippone no! Soprattutto quello dei batteri che vivono con noi, preferisco non sapere… e preferisco le storie edificanti sulla pazienza umana (HDC)!
    P.S.: Cosa vuol dire “non hanno pezzi fatti da loro”?

  4. biba ha detto:

    P.P.S.: ho visto ora la classifica del pippone. Mi sa che ci tocca quello dei batteri…

  5. Spartaco Mencaroni ha detto:

    Ma quanto caffé c’è voluto sto fine settimana fra piogge torrenziali, traffico impazzito da mondiali di ciclismo e figliola convinta che ora va bene svegliarsi insieme al sole!

  6. Anna Maria ha detto:

    …ma se rimanevi a dormire? ;-)

  7. donna allo specchio ha detto:

    quando non bevo il mio caffe latte più che di cattivo umore sono addormentata, motivo per cui rimando sempre fare le analis. Quanto al pippone, per carità, i batteri nooo, per favore, io da ciclista, nonostante la mia ernia discale e la bici fottuta, ma prontamente ricomprata più bella e potente di prima, ho scelto il fattore renale (anche se forse è meglio restare nell’ignoranza…).
    Quanto alle farfalle…. burk, a me fanno schifo tutti gl’insetti, so che sono necessari al pianeta e non potrei vederne morto nemmeno uno (be a parte le vespe), pero lontani da me

  8. Gianc. ha detto:

    MAI uscire di casa senza aver bevuto il caffè. Si rovina la giornata mia e del prossimo, mi vengono istinti omicidi per chi si frappone, istinti omicidi di difficile soddisfazione visto lo stato di nervosa letargia e bradidromia (???) soffocante. Un men che decente surrogato e’ la cioccolata (iper)fondente. Sempre averne una tavoletta a casa!

  9. oriana ha detto:

    caffè nero bollente …. e aggiungo amaro…. ancor prima di aprire gli occhi, dopo si può ragionare..
    votato pippone farfalle

  10. laperfezionestanca ha detto:

    Aahhh, e mica si può uscire senza aver fatto una beeeellaaa colazione, lattefreddofettebiscottatemarmellataecaffè, siiiiiii, altrimenti è la morte per chiunque si trovi ad interagire con me. E infatti quando mi faccio le analisi sono intrattabile. Per dire, io sono felice di andare a dormire al pensiero che poi mi sveglio e posso fare colazione. E il miele, e i biscotti e il latte condensato e certa strana cotognata di pere olandese…. Si intuisce che adoro la prima colazione??
    Tornando al mio adorato pippone della Lucettina grifagna e terrrrrribile, io ho votato per i batteri, che gli inquilini bisogna conoscerli bene, tanto non li si può mica sfrattare! Ma se si fosse potuto avrei votato per tutti, anzi voto perché tu li faccia tutti in ordine di preferenze!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...