la gatta e le rondini

la gatta guarda fuori.

la gatta sono io, priska, e il fuori è la mia città, lucca.

di questi tempi il cielo è pieno di rondini, veloci e nere, rapide che non ci credi, sottili e lucide come pesci.

e così la sera mi metto qui, sul davanzale e le guardo correre fra un tetto e un campanile, fino a che non diventa buio, fino a che non si accendono le luci delle altre case e allora, quando le rondini smettono di volare, io guardo le vite degli altri, per capire quello che hanno di diverso da quella che vedo qui, dentro le mura di questa casa dalla quale non esco mai, a parte quando mi metto, col naso in su, a guardare il cielo.

20130618_210302

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a la gatta e le rondini

  1. donna allo specchio ha detto:

    tenera bestiola

  2. cugifà ha detto:

    e chi ti vede dallìaltra parte cosa penserà?!?! …. sta impicciona!

  3. crash ha detto:

    …le manca la parola…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...