la signora lumachini bradipini

sabato mattina, la sala d’aspetto del reparto maternità accoglie con una hola la notizia dell’arrivo della bimbabella.

il babbo orgoglioso annuncia e ritorna dalla mamma e dalla bimba, dicendoci che comunque poi riescono tutti e tre insieme, come nel più bello degli spettacoli, quando tutti gli attori escono sul proscenio a meritarsi l’ovazione.

decido con HDC di correre a comprare un mazzo di fiori, e a piedi raggiungiamo il fioraio che dista poche centinaia di metri.

“buongiorno, sono l’orgogliosazia di una bimbabella, è appena nata, mi fa per piacere un mazzo di fiori?”

“certo…”

e ci pensa.

io pensavo che una fioraia raggiungibile a piedi dall’ospedale non avesse bisogno di pensarci su troppo, ma le do qualche suggerimento.

“che ne dice di queste gerbere rosa e di queste rose gialle?”

“bella idea…”

e le prende una alla volta, con la lentezza di un bradipo addormentato.

le mette sul tavolo.

poi sparisce.

io penso al proscenio, agli applausi e al fatto che noi siamo da un fioraio mentre arriva la bimba bella.

dai dai dai dai dai ….

penso, sperando che le arrivi il messaggio subliminale.

torna con qualche frasca di “verde”.

E RISPARISCE.

dai dai dai dai dai dai dai dai….

torna con qualche foglia verde grande per circondare il mazzo.

dai dai dai dai dai dai dai dai…

mette tutto insieme.

dai dai dai dai dai dai dai dai…

cerca un elastico per chiudere tutto.

dai dai dai dai dai dai dai dai…

lo trova.

aiuto…

taglia i gambi troppo lunghi.

dai dai dai dai dai dai dai dai…

prende un po’ di tulle rosa.

dai dai dai dai dai dai dai…

cerca l’adesivo col nome del fioraio.

non lo trova.

dai dai dai dai dai dai dai…

poi le chiedo se mi vende anche un vaso.

il cartello sulla sua testa dice i prezzi sia dei vasi di vetro che dei vasi di porcellana. i vasi di porcellana sono centomila, identici, tutti da ristorante cinese, tutti celesti e rosa.

preferirei un vaso di vetro.

mal me ne incoglie.

i vasi di vetro pare che siano due in tutto il negozio, ma chissà dove sono…

si guarda intorno…

per carità mi dia IMMEDIATAMENTE un ignobile vaso cinese qualunque, basta che me lo dia SUBITO, la prego, stiamo perdendo il proscenio!

si mette a SCEGLIERE il vaso, fra mille vasi identici.

ne indico uno a caso.

“quello, voglio quello lì!”

finalmente pago, porto via vaso, fiori e marito e corriamo all’ospedale.

il proscenio è ancora vuoto, gli attori principali sono ancora dietro le quinte, io sudo ma godo.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a la signora lumachini bradipini

  1. AD Blues ha detto:

    Conoscevo una coppia di sorelle che avevano (guarda caso) un negozio di fiori vicino a casa mia.
    Precise identiche alla tua!
    Roba da far venire voglia di strapparle i fiori di mano e finire il lavoro personalmente!

    —Alex

  2. crash ha detto:

    …io tornerei dalla signora dicendo che si è dimenticata di mettere il fil-di-ferro attorno al gambo delle gerbere (come si usa fare) per sostenerle: tra 48 ore saranno con la lingua fuori….

  3. donna allo specchio ha detto:

    Conosco questa situazione: simulare calma esteriormente (educazione d’obbligo) e fremere dentro per la fretta

  4. marcoghibellino ha detto:

    U.U non era una fioraia lenta, era una fioraia ZEN come avete fatto a non capirlo

  5. gipo ha detto:

    i fiori, come tutte le cose importanti, vanno fatte con il giusto tempo ;)

  6. crash ha detto:

    mah…secondo me la signora stava sostituendo il/la titolare, è impensabile che gestisca un’attività in prima persona in maniera così impacciata. P.S. ..al 50% di probabilità sabato mi troverei un pò a Pisa e un pò a Lucca, premesso che non vorrei mangiare un panino al prosciutto bazzone della garfagnana….qualche persona gentile mi potrebbe suggerire un posto dove mangiare un boccone ? grazie.

  7. tittisissa ha detto:

    Muahuahuahuah!! Fiuuuu…. Lucettina, ho sudato anche io leggendoti :-D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...