sul concetto di “naturale”

ho ascoltato il dibattito su La7 fra Casini e Vendola.

sono stata contenta di come Vendola abbia risposto alle pochezze del grigio Pierferdinando, sono contenta di quello che ha detto e di come lo ha detto.

una cosa mi ha colpito di quello che ha detto Casini, quando parlava della sua idea in merito all’adozione di bambini da parte di una coppia omosessuale.

Casini ha parlato del diritto dei bambini a vivere in una famiglia “naturale”.

e così mi è saltato l’embolo di provare a spiegare a Casini cosa è “naturale” e cosa non lo è.

è “naturale”: il bosco, la scabbia, il vaiolo, il gatto, la cicuta (e anche il gatto Cicuta, visto che ci siamo), l’amore, il fegato, la milza e le fragole e le albicocche e la primavera e la neve e la pioggia e i temporali e le frane, la formica, l’elefante, il topolino, Priska la gatta e anche Frida, il cane Bella, la cacca delle mucche, le caccole nel naso, le nuvole, il tramonto, il mare, il cianuro, il plutonio, il petrolio, il sole, le stelle, i meteoriti, i dinosauri, il gabbro, il basalto, la stella polare, le olive, il cinghiale, le scimmie, l’amicizia, la malattia, la morte, i fenicotteri rosa, le zanzare, i batteri, i peli superflui, l’erba del campo, il mese di marzo, il fischio del vento, il batticuore, il mal di testa, l’omosessualità, l’eterosessualità.

non è naturale: il treno, la nave, l’aereo, la forchetta, le medicine, i vaccini, le pistole, i fucili, i libri, le penne, la televisione, internet, gli occhiali, il gioco del calcio, i confini politici, i muri, le case, gli ospedali, le brugole dell’ikea, la cardiochirurgia pediatrica, la chemioterapia, il cappuccino al bar, l’ingegneria genetica, il teatro e il cinema, la lampadina, la sedia elettrica, le strade, le piazze, le città, la politica, l’omofobia.

Il Bene e il Male sono un pensiero
che il Creatore certo non fece
sono un nostro quotidiano affare
come per le formiche correre o rallentare

Perciò non dire: la Natura è male
se confonde terremoto e temporale
così un prato fiorito non è bene:
non ti accoglie, non ti aspetta
solamente ti contiene

(…)

Stefano Benni, Kilgore Trout

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a sul concetto di “naturale”

  1. marcoghibellino ha detto:

    ” Ammazzali da piccini , che da grandi sono pericolosi ”
    antico proverbio Klingon

  2. tittisissa ha detto:

    Casini è un pirla. Chi lo vota è pirla pure lui! Ho parlato.

  3. crash ha detto:

    scusate…non c’entra lo so….ma ho un nodo ingola a vedere i bambini, i giovani soffrire e assaporare gli ultimi giorni prima di morire. Vorrei tanto abbracciarli, proteggerli, fare in modo che vivano ancora ma non riesco. Vedere il loro sguardo, la loro voglia di conoscere, l’espressione di chi non capisce il perchè di quella condizione, del perchè proprio a loro….avrebbero ancora tante cose da fare, da dire, da ascoltare. Respiro profondamente, guardo il cielo, mi cade una lacrima. Stringo forte i pugni.

  4. ant ha detto:

    è da quando è iniziata la campagna elettorale che cerco di evitare di ascoltarli come la peste. Anche i ”miei”, quelli che prenderò un aereo per andare a votare.
    Quindi, grazie mille per il riassunto!

  5. rabb72it ha detto:

    Spero non ti secchi.
    Ti ho letta pochi minuti fa e poi nella mia timeline di twitter è apparso un tweet che pareva fatto apposta.
    Ho dovuto segnalarti.
    Scusa se non ho chiesto prima il permesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...