il professore e la ragazza

sportello di un centro medico: un uomo coi capelli bianchi si avvicina a chiedere un’informazione.

la signora dietro al vetro sorride e saluta come a scuola.

“buonasera professore!”

il professore si scusa, non ricorda, gli dispiace davvero, ma gli passano sotto agli occhi tanti di quei ragazzi e ragazze ogni anno che non riesce a ricordarli tutti.

lei dice che non fa niente, era alle medie quando lo ha avuto a scuola. “più di vent’anni fa!” aggiunge inclinando la testa di lato, come a inseguirli, i vent’anni passati.

“mamma mia.. fa effetto a sentirlo dire…” dice il professore, per uscire dall’imbarazzo.

lei si ricorda tutto, dei compagni, degli altri insegnanti, della scuola, delle materie preferite.

e di lui. della sua materia. di quanto era bello stare ad ascoltarlo, di quante cose ha imparato e di quanto sia contenta di averlo avuto.

lui è felice.

ricordo quando mia madre veniva circondata da ragazzoni altissimi che le dicevano con affetto “come stai maestra? te lo ricordi  quando eravamo piccoli?”

io lo so che i professori guadagnano poco, che tanti fanno una vita precaria e che spesso non vengono gratificati quanto vorrebbero.

so anche, per carità, io stessa ne ho avuti, che non tutti i professori sono “un piacere da ascoltare”.

ma so che chi fa il professore fa, ai miei occhi, il mestiere più bello del mondo.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

10 risposte a il professore e la ragazza

  1. AD Blues ha detto:

    Non so se per i maestri elementari sia diverso ma la mia maestra dellle elementari, che incontro di tanto in tanto, si ricorda incredibilmente di tutti e tutto e non ti nascondo che sono sempre contentissimo di incontrarla e ciaccolare un po’ con lei ;-)

  2. valeriascrive ha detto:

    che bella l’ultima frase che hai scritto

  3. donna allo specchio ha detto:

    E’ vero, prof è un bel mestiere per chi ha la “vocazione”; per chi non ce l’ha è orribile. Più che un mestiere è una missione.

  4. biba ha detto:

    Eh, lo sai…

  5. pensierini ha detto:

    GRAZIE delle tua parole, da parte di una che appunto è ancora e sempre innamorata del suo mestiere, il più bello del mondo! :-)

  6. Guisito ha detto:

    Un GRAZIE anche da parte mia.

  7. Simona ha detto:

    grazie anche da parte mia! e confermo: essere insegnanti è il mestiere più bello del mondo, niente appaga di più di alunni o ex alunni che sono felici di vederti, che si fidano di te dopo aver capito che stai dalla loro parte, e che si fanno prendere per mano e imparano quello che trasmetti loro, non solo la matematica e le scienze, ma anche ad aver fiducia nelle proprie capacità, a ragionare con la propria testa, a crescere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...