questione di terminologia

ho fatto il viaggio con un collega.

abbiamo analizzato il nuovo linguaggio delle aziende moderne che non devono chiedere mai.

una volta si diceva “scendere a compromessi”. senti come suona male? “scendere”… vuol dire peggiorare, decrescere, andare in basso. adesso si chiama “strategia win win”. scendi sempre a un compromesso, ma vuoi mettere come è più fico?

una volta si diceva “trombare le persone”. e le persone trombate mugugnavano nei corridoi.

adesso le persone trombate vengono “destinate a nuovi incarichi” e non devono mugugnare, devono “gestire il cambiamento”.

adesso non si fanno più interminabili e pallosissime riunioni dove ognuno ciacola come meglio crede.

adesso facciamo dei meeting, con degli assessment, e facciamo sharing di best practices.

e ora…

coffee break. :)

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a questione di terminologia

  1. Man from Mars ha detto:

    Sono insopportabili queste contaminazioni, vero? Peggio ancora quando si “italianizza” un vocabolo inglese (sì, alla fine c’è sempre una parola inglese di mezzo): c’è gente che “checka”, che “shifta” o che “forwarda” in continuazione!

    • letteredalucca ha detto:

      ciao! (e scusa per il temporaneo antispam…)
      secondo me, oltre all’inglese c’è qualcos’altro sotto: la voglia di vestire di “nuovo” concetti vecchi. invece di chiederti “che ne pensi?” dici al collega: “mi dai un feedback su questa cosa?”.
      è tutto derivato da quando l’ufficio del personale si è rinominato “human resources”! :)

      • Man from Mars ha detto:

        Mi ero dimenticato i malefici “feedback”, una delle peggiori piaghe di anglofonia a tutti i costi degli uffici moderni! Io poi sono spietato con chi mi chiede “feedback” su qualcosa: rispondo sempre che darò presto un riscontro, una risposta, un parere, un’opinione, una rapida reazione, etc. etc. Scorro qualunque sinonimo e perifrasi mi venga in mente pur di non dare feedback! Qualcuno, me ne accorgo, vacilla sotto i colpi della lingua italiana.
        P.s.: ho lo stesso criterio di moderazione dei commenti e mi ha evitato qualche spam sfuggito ai filtri (pochissimi, in realtà). È un setting molto smart per fare un minimo di screening in coda ad un post. Non so se mi spiego.

  2. AD Blues ha detto:

    Come puoi immaginare da me è pure peggio!!!

    ;-)

    —Alex

  3. Bianca-Hamburg ha detto:

    Io lavoro nell’unico posto di tutta la tedescia del nord dove invece di dare un “feedback” si dice “sag mir bescheid” :-)

  4. MarcoGhibellino ha detto:

    they broke my balls

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...