idee a confronto

ieri ho letto sui giornali il discorso di pisapia davanti al papa e aspettando alla tele la finalissima 1982 (guardata con lE gattE, di cui poi vi aggiornerò) sono capitata su un pezzo del family day di milano.

incuriositi ci siamo fermati ad ascoltare, la domanda veniva letta da due psicoterapeuti di coppia (credo marito e moglie) brasiliani, che lavorano con le coppie divorziate, e affrontava il tema della comunione ai risposati, dell’accoglienza della chiesa per le nuove famiglie, dell’apertura, della loro difficoltà quotidiana a parlar di dio e di cristo a gente che dalla chiesa si sente esclusa, per di più in un momento della loro vita personale ed emotiva molto difficile e complicato.

dalla risposta del papa quello che ho trattenuto è:

1) la kieza ama qvesta cente

2) purtroppo non pozzono ricefere komunione

3) qvesta cente defe kapire che ha un ruolo nella società: ezzere da monito per gli altri (tipo gli impiccati alle porte della città insomma)

4) fedete un po’ di spiegarglielo kon parole fostre.

in quel momento io ho pensato che ero fiera di appartenere alla cultura di Pisapia e di non far parte di una religione che discrimina, divide, lacera le persone e fa loro vivere la dicotomia senza soluzione fra ciò che la loro religione gli impone e ciò che la loro vita invece è.

ho pensato a tutti quei cattolici lacerati perchè divorziati, perchè gay, perchè hanno abortito, ho pensato a tutte le turbe che nascono in tanti ragazzi al momento di scoprire il mondo del sesso, etero o omosessuale che sia, il momento della scoperta dell’altro, delle proprie e delle altrui pulsioni e, senza augurarlo mai a nessuno, il momento della fine dell’amore, della fine di un progetto di coppia, o anche della fine della vita, così delicato, intimo e personale.

ho pensato, ancora una volta, alla grande civiltà del mondo laico, nel quale c’è posto per tutti, e all’estrema chiusura di un mondo che invece propone una sola soluzione.

sono fiera di non far parte di questa roba. sono felice di non dover subire queste violenze.

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a idee a confronto

  1. AD Blues ha detto:

    Eri alla TV con le gatte… E l’altro animale di casa dov’era? (dai, scherzo carissimo HDC!)

    Anzi, sarei curioso di sapere cosa ne pensa in proposito …
    Io, avendo avuto un’educazione cattolica, rimango sempre più sconcertato da queste posizioni e non posso che pensare di aver fatto bene ad allontanarmi da loro.

    —Alex

    • HDC ha detto:

      HDC ovviamente era sul divano con le altre tre signore di casa.
      Che vuoi che ti dica Alex? Questa gente (cioè gran parte della gerarchia ecclesiastica e tanta gente bigotta) pensa che la salvezza stia nel seguire in modo pecorone dei precetti, e che il loro ruolo sia quello di far si che la gente li segua, non importa come e perchè. In più molta di questa gente non sopporta che il mondo possa essere differente da come loro lo vorrebbero, e quindi usa questi mezzi barbari per “addomesticarlo”.

      Per quanto riguarda il mio pensiero sul’argomento specifico penso che sia ben riassunto dal commento che trovi qui http://www.adonaj.net/old/parabole/gesu_adultera.htm

      Se Gesù per primo non condanna come possono farlo loro in nome suo? Se Gesù offre conforto e perdono come possono negarli loro in nome suo?

      • plredi ha detto:

        Condivido la risposta sensata ed in particolare lr ultime frasi aggiunte..Mi sconforta che per un semplice cambiamento di colore al Comune di Lucca subito ,nei fan dell’eletto si manifesti l’odio sopito verso le religioni e le loro strutture.
        I bambini non gli hanno mai mangiati ….però.
        D’altronde non si può essere tutti atei.

  2. Pierluigi ha detto:

    beh sai la soluzione e’ molto semplice, ed e’ fregarsene del papa e della chiesa cattolica. d’altra parte la chiesa ha fatto quella scelta di campo li’, della discriminazione e dell’odio, e tira su l’elettorato dei bigotti e dei meschini. se facesse un’altra scelta andrebbe a dover portare via voti a troppe altre religioni.

  3. Bruno ha detto:

    totalmente d’accordo .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...