ma mi faccia il piacere

a ballarò sento parlare il candidato cinque stelle di genova.

che mi spiega che la differenza fra il suo movimento e i partiti risiede  nel fatto che il suo movimento ha fatto sì che un anziano macellaio di quartiere, così come un giovane manager, abbiano girato la città casa per casa, famiglia per famiglia per parlare con la gente.

bada te.

e che è, una cosa nuova?

secondo lui noi che abbiamo fatto? che facciamo da quarant’anni?

doveva arrivare un grillino per spiegare al mondo la militanza di base?

bene.

sappia, il candidato grillino, che la MI MAMMA ha cotto la pizza nel forno per il vicinato, che il mio candidato sindaco ha girato tutto il comune (e NON da ora) casa per casa, lui e gli altri militanti, sappia che la partecipazione non l’ha inventata beppe grillo, l’hanno inventata i partiti di massa, degenerati, deponteziati, sviliti, tutto quel che vuoi, ma non occorre un movimento nuovo che spieghi alle persone che cosa sia la partecipazione.

lo vada a spiegare a rosano (ah se ci fosse ancora bebi… in quanto poco tempo avrebbe messo in riga due o tre concetti fondamentali) e  ai compagni della sezione iotti di piazza san francesco (come dite? l’avete ribattezzata “circolo PD lucca centro“? bravi scemi).

lo vada a spiegare al segretario dell’oltreserchio, che l’altra volta, quando il centrosinistra ha vinto le provinciali, ha ammazzato il maiale e ha invitato tutto il paese.

lo vada a spiegare a renza, che ci mette la passione e il rigore di una maestra elementare, a francesco, a paolo, a marco, a gianluca, a andrea, a serena, a tutte  le persone che ho visto finire le suole delle scarpe in questa campagna elettorale lucchese.

lo vada a dire a loro.

ma ci vada col cappello in mano.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

10 risposte a ma mi faccia il piacere

  1. AD Blues ha detto:

    Lo scrivevo ieri sera su FB dialogando con un ragazzetto che ha la metà dei miei anni, tutto entusiasta per il movimento: l’idea che “loro siano provenienti dal basso e gli altri no” è una colossale balla…
    Certo che se il metro di giudizio è il partito di plastica del telenano nato da una business unit di publitalia80…

    Il problema Lucia è che che questi ragazzi non hanno visto altro.

    Non solo, a me questi fanno paura perché stiamo andando da un populismo berlusconiano ad un populismo grillino…

    Il bimbetto in questione mi rispondeva che Grillo non c’entra niente, non detta la linea e non decide nulla sul movimento, è solo il front-man che attira l’attenzione… A parte che anche queste sono balle colossali, che tristezza! Siamo ancora alla politica delle figurine, delle belle facce da mostrare in TV rispetto alla politica delle proposte e delle idee …
    Non cambieremo mai :-(

    —Alex

  2. franceskaos ha detto:

    Hai ragione, non hanno inventato niente, forse però pubblicizzando certe attività le stanno facendo scoprire a quei ragazzetti che, come dice Alex, non hanno visto altro che le veline elette per il loro bel culetto. Tu frequenti le sezioni di partito e sai che tanta gente si consuma le scarpe per la propaganda, ma chi come me non lo fa, sono ANNI che che non ne sente parlare, che non gli viene proposto di partecipare. Quante volte hai sentito Bersani, Alfano, Bossi insistere per la partecipazione popolare? io sinceramente molto poche, eppure questi tizi sono sempre in tv e sui giornali, non gli mancano le occasioni.
    Sono d’accordo con Gian Antonio Stella che ieri sera diceva che la vera novità dei “grillini” è aver portato alla ribalta dei giovani, che negli altri partiti non mancano, ma spesso devono aspettare il loro turno e rimanere nelle retrovie.

    • Silvio ha detto:

      Esattamente il modello della Democrazia assistita: “non mi ha cercato nessuno”, “cosa mi danno questi partiti?”…. ASPETTARSI SEMPRE LA PAPPA PRONTA, ecco cos’è

  3. Bruno ha detto:

    La ribalta della politica si sta spalancando per il qualunquismo al vetriolo del grillo.
    I motivi del successo del desso sono evidenti. Io me li porto in casa , con due figli laureati e semi miseramente dis-occupati. Sono assolutamente nauseati del parterre politico. Soprattutto “l’avvocato” trentunenne in un call center a 750 euro mensili.
    Grillo è un gran vigliacco. Alla stregua dei leghisti della prima ora, smuove la e specula sulla rabbia di tanta gente che chiede solo di poter esser sè stessa.
    La contraddizione di questi movimenti populisti è sempre quella, a mio avviso : vorrebbero azzerare tutto , ma utilizzano le strutture delende . Entrano nei consigli comunali, diventano sindaci. Bene. E poi? Dovranno scegliersi delle alleanze, dovranno accettare le regole che tanto disprezzano.
    Ubi ratio ?
    Una maligna (ligure) vocina mi suggerisce :”pecunia non olet”.
    Mah!!

  4. janecole ha detto:

    Brava Lucia! Vedo che abbiamo pensato tutti la stessa cosa sentendo le parole illuminate del grillino.
    Pensano davvero di averla inventata loro la militanza di base? Sarebbe ridicolo se non fosse drammatico!
    Delle due l’una: o profonda ignoranza o spudorata malafede.

  5. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  6. fotomoleskine ha detto:

    Mi hai tolto le parole di bocca! Brava Lucia!!!!!!!!!

  7. pincopallino ha detto:

    Assolutamente d’accordo su tutto.
    Fra l’altro, vengono anche fuori cose interessabti riguardo all’ipocrisia di certe affermazioni: http://econoliberal.blogspot.it/2012/05/il-movimento-5-stelle-e-i-soldi.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...