ci sono cascati! :)

ieri ho finito i tre mesi del periodo di prova al lavoro, da oggi sono ufficialmente una “lucchese a tempo indeterminato”.

a leggerla così fa un po’ impressione, ma a raccontarla è più carina.

in fin dei conti sono una persona fortunata, quando mi sono laureata (col mio luminoso 109/110, chiamatemi pure “almost perfect”) tutti mi dissero che trovare un buon lavoro non sarebbe stato possibile.

certo, non faccio il lavoro dei miei sogni di bambina, ma non ci sono neanche tanto lontana, il lavoro mi piace e sto molto bene con le persone che mi circondano.

durante gli studi ho fatto la cameriera, la commessa, l’addetta leccafrancobolli in un’assicurazione (mai definizione fu più vicina al vero) la contatrice di macchine e camion ai semafori, la contatrice di persone sugli autobus, la segretaria di un’associazione musicale, ho dato ripetizioni di qualsiasi materia, ho rilegato libri e lavorato anche in una serra, la cosa più bella di tutte.

poi, appena laureata ho fatto, ovviamente, (ovviamente un piffero!) un anno di stage gratuito, confidando nel frattempo in un concorso, in una maternità, in una cosa qualsiasi.

e infatti la maternità arrivò e così sono diventata lichenologa (a partita iva, ovviamente) per sette o otto mesi.

alla fine dei licheni il mio primo lavoro aziendale, un’altra maternità (pare che spesso sia l’unico modo per entrare nel mondo del lavoro, viva le mamme!) e alla fine di quella un contratto a tempo determinato.

alla fine dell’anno a tempo determinato sono volata a lussemburgo.

a tempo indeterminato. sissignori. una gran ganzata, anche se nel granducato.

e poi anche a dresdina, a tempo indeterminato.

e poi a firenze, a tempo indeterminato.

anche se, ovviamente, ogni volta cambiando stato, azienda, contratto.

e adesso a lucca.

a tempo indeterminato.

questi anni mi sono serviti per imparare che, alla fine, niente è a tempo indeterminato, ma è bello solo quando a scegliere siamo noi.

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a ci sono cascati! :)

  1. spiessli ha detto:

    Yes! Congratulazioni :o)

  2. Megant ha detto:

    E allora, un in bocca al lupo…a tempo indeterminato!!!!!

  3. AD Blues ha detto:

    :-)
    E brava !!!!!
    Urgono festeggiamenti! ;-)

    —Alex

  4. paleomichi ha detto:

    evviva!!!!!

    quando festeggiamo???? :-*

  5. Donna allo specchio ha detto:

    Compliment!! brava!! sono contenta per te

  6. biba ha detto:

    Brava, tenace e … fortunata (non tutti lo sono)
    Complimenti e auguri di cuore!

  7. Bianca-Hamburg ha detto:

    Mi unisco al coro “congratulatorio” per l’indeterminazione e anche per il fatto di esser riuscita a fare cio’ che desideravi.
    Appena avro’ deciso in che paese voglio stare spero di indeterminarmi un po’ anch’io :-)

  8. crash ha detto:

    …un brindisi per festeggiare la conferma del lavoro…ci sta tutto. Io sono convinto che quell’elenco continuerà nei prossimi anni… nulla è definitivo, e spesso non dipende da noi. Però…potevano darti 110 !!! o 108 !! ma 109….non l’ho mai sentito….(della serie…tutto può succedere…).

  9. Bruno ha detto:

    Cin !
    In indeterminato veritas !!
    Complimenti !!

  10. angelina66 ha detto:

    Congratulazioni e buon tutto!

  11. Donna allo specchio ha detto:

    io il 109 l’ho visto in un caso: relatore e correlatore che non si potevano vdere e avevano posizioni diverse sullo stesso argomento. A farne le spese fu lo studente che si è visto attaccare dal correlatore in sede di discussione nel silenzio del relatore e che, nonostante abbia difeso il suo lavoro con passione, si è visto affibbiare un 109.

  12. marcoghibellino ha detto:

    tutto ciò mi ricorda un esame di anatomia microscopica nell’inclita facoltà di Veterinaria a Bologna. Il prof Bortolami ( barone quanto più non si poteva, ma anche enormemente preparato) mi chiese:
    ” Mi parli delle glandiole mammarie, quelle che ne io , ne lei , ne la signorina quì accanto, – l’assistente- abbiamo”
    risposi esaurientemente
    lui insiste e chiede : quanto distano tra loro le cellule epiteliali?
    io: circa x micron
    lui: peccato se mi diceva , meno di x micron le davo 30

    29

    spero esistano profondi crudeli e fantasiosi inferni di qualunque religione costui fosse stato credente.

    • crash ha detto:

      GRANDE ! Marco …a me è successa una cosa simile all’esame di maturità…l’ultimo della lista…caldo torrido (un 25 di luglio..)….”perchè il ghiaccio di una morena fonde se trova un ostacolo durante il suo spostamento lento?” risposta pronta ed esaustiva (per me)…NO…non era la risposta che lui esattamente voleva…

  13. biba ha detto:

    Beh, 29 si può anche dare, e non mi scandalizza, ma 109 è crudeltà mentale vera e propria!

  14. jonuzza ha detto:

    questa è appunto la “flessibilità” (tanto decantata), a buon fine. essere flessibili non è da tutti, per saper accettare i cambiamenti anche radicali bisogna esserci tagliati. tu hai un carattere fantastico per questo

  15. Donna allo specchio ha detto:

    E poi non è detto che chi ha il massimo dei voti faccia una brillante carriera, sorgono altri fattori come l’intelligenza emotiva, la capacità di adattamento , la fortuna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...