revoluscion

sono giorni strani,  bellissimi e insieme faticosi.

ripartire di nuovo, con una cosa della quale non mi ero mai occupata in prima persona, mi riporta un pochino con la mente a dresda, quando ricevevo istruzioni in crucco patatonico, e guardavo fuori la neve cadere e mi chiedevo: “perchè sto facendo questo? esattamente cosa mi spinge a star qui a cercare di capire questa strana signora che parla questa lingua ostrogota?”

solo che adesso capisco per lo meno quel che c’è da fare, ho una squadra di colleghe ganze da morì, fuori dalla finestra vedo le montagne e ogni tanto respiro e penso: “sta andando tutto bene”.

poi magari come oggi capitano giorni di assoluto terremoto, mille cose da fare tutte insieme, le mail che non smettono mai di arrivare, riunioni, documenti da preparare, concetti da imparare al volo.

si arriva a sera che la testa brucia come quando da ragazzi all’università mettevano le esercitazioni di matematica o di fisica dalle quattro alle sei di sera, che esci bollito, come un raviolo a vapore.

ma in qualche modo sei contento della giornata, ti pare di aver combinato qualcosa di vero, che servirà, che non sarà messo da parte nella lista delle cose inutili.

ho poco tempo per questo blogghino adesso, spero mi perdonerete, non smetterò certo di scrivere, questo non mi è possibile, visto che sono blogghinodipendente, ma di sicuro non potrò commentare granchè, il poco tempo che riuscirò a trovare lo vorrei dedicare a scrivere i post “del giorno dopo”.

quello che spero di riuscire a fare è, infatti, di “scrivere in anticipo” la sera prima e di pubblicare la mattina presto, (questo blogghino ti fa programmare la pubblicazione dei post) e se ce la faccio a scriverne due pubblicarne uno anche per la pausa pranzo.

spero di riuscire a raccontarvi tutto, prossimamente confido di parlarvi delle strade tutte curve come una bella donna, dei camion pallosi e della classifica dei “pessimi in macchina” che stiamo stilando con un collega.

e quindi… buona notte, che poi sarebbe buon giorno! :)

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a revoluscion

  1. zundapp ha detto:

    ecco, “giorni di assoluto terremoto” è una definizione perfetta per oggi :-)

  2. AD Blues ha detto:

    Stai tranquilla, anche se scrivi poco non succede nulla!
    L’importante invece è che la tua nuova vita proceda per il meglio! ;-)

    —Alex

    PS = salutami il Tecnokar Spoleto!

  3. crash ha detto:

    …qualcuno ha notizie di Lilith ?

  4. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  5. jonuzza ha detto:

    hai abbandonato firenze!?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...