si parte!

ieri, con l’inaugurazione del comitato elettorale del candidato a sindaco di lucca alessandro tambellini è iniziata ufficialmente la campagna elettorale del centro sinistra per le prossime amministrative.

alle scorse amministrative vivevo in un piccolo granducato. pur di tornare a votare, con gli aerei tutti pieni (no, non era la crisi secondo il caimano, era pentecoste e tutti i tedeschi del mondo venivano in italia in vacanza) presi un autobus dalla stazione di lussemburgo, viaggiai tutta la notte, arrivai a milano, lì presi un treno fino a firenze, da lì un autobus fino a lucca e infine il mammuth mi raccattò alla fermata in preda al delirio del viaggiatore.

non fu utile. una sconfitta secca, bruciante, grave.

il “neosindaco” un dinosauro della politica, già sindaco democristiano degli anni d’oro, un vecchietto dai rassicuranti capelli candidi e dai modi e dalla parlata lucchese.

quando qualcuno dentro il centro sinistra parla di rottamare dovrebbe fare un salto a lucca e lavorare per sconfiggere questa destra, invece di guardarsi l’ombelico…

ma questo è un altro post.

insomma, lucca di nuovo col centro destra, ancora col centro destra, da anni col centro destra.

io ero via, dopo tanti anni di militanza attiva mi faceva male avere le brutte notizie per telefono, dopo tanti anni assistevo alla fusione di due partiti per crearne uno nuovo che non mi piaceva, non ne capivo né il senso né il bisogno né, soprattutto, il futuro.

vedevo che il mio piccolo mondo si scioglieva un pezzettino alla volta, che nuove facce si affacciavano alla politica, i ggiovani con due o tre g che facevano a gara di dichiarazioni stupefacentemente stupide, le primarie, veltroni, l’autoreferenzialità, il correre da soli ma-anche con di pietro, ma-anche con i radicali (congratulazioni ancora una volta per la splendida figura).

le elezioni e la sconfitta nazionale giunsero che ero ancora a lussemburgo. partecipai da lì all’ultimo congresso dei DS, al circolo Curiel, dal quale uscii in lacrime. augurando ai “vincitori” che  le mie paure non si realizzassero, e vedendole realizzate settimana dopo settimana.

in germania decisi di concentrarmi su me stessa. sulla politica letta, guardata, osservata come allo zoo si guardano i lemuri.

decisi di rinunciare al diritto di voto per le europee in italia per votare in germania un partito tedesco, un partito che anche lì stava perdendo smalto e capacità propositiva, la SPD.

ora sono tornata qui, ho in tasca la tessera di SeL che ho fatto soprattutto per dire ai compagni di Lucca che apprezzo i loro sforzi titanici ma non mi posso impegnare in prima persona perchè non ho tempo, che ho fatto perchè mi pareva, nel caos disintegrativo della nascita del PD, che quel partito potesse rappresentare un nucleo di aggregazione per coloro che veltroni e la sua dabbenaggine avevano disperso, che si potesse tornare a parlare di lavoro, scuola, laicità, diritti senza stare sempre a farsi le remore assurde sulle “diverse sensibilità” (se uno ha una “diversa sensibilità” sui diritti delle persone omosessuali per me, semplicemente, non può essere un compagno di partito. così come non lo sarebbe se avesse “diverse sensibilità” sui diritti delle donne, dei neri, degli ebrei o di chiunque altro, sui diritti non tollero diverse sensibilità).

adesso sono più vicina alla politica italiana, perchè vivo qui e ogni cosa mi entra di nuovo sotto pelle, scuote antichi sentimenti, suscita passione, sdegno, entusiasmo e energia. mi sento un po’ un orso che esce piano piano da un letargo lungo più di quattro anni.

e ho di nuovo voglia di fare.

tempo o no.

per cui, da oggi, questo blogghino apre una nuova pagina, dove metterò tutte le notizie che mi arrivano dal comitato elettorale di tambellini, dai partiti che lo appoggiano e dalle persone che si stanno già dando da fare e parecchio sulla città.

chiunque avesse voglia di dare il suo contributo, il comitato elettorale è quello vicino a piazza grande, (in via vittorio emanuele) e presto metterò qui qualche numero di telefono, qualche contatto e le prime iniziative.

la campagna elettorale a lucca è cominciata e non ho intenzione di stare a guardare. perchè un giorno deve succedere che anche in questa città si possa girare a testa alta.

Questa voce è stata pubblicata in tambellini sindaco e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a si parte!

  1. paleomichi ha detto:

    In bocca al lupo! Ti ammiro, sono d’accordo con te ma fino ad ora non mi sono mai impegnata in prima persona, forse seguendo il tuo esempio riuscirò a trovarne il coraggio. :-*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...