la valigia del ritorno

eccomi qua.

ora tocca alla valigia del ritorno. il primo problema sarà come sistemare i vestiti puzzolenti (che vi assicuro lo sono, e lo sono parecchio) in modo da non contaminare la valigia per sempre e da non dover mettere tutto nella stufa al mio arrivo.

poi occorrerà sistemare qualche regaletto che sono riuscita a prendere in queste sere di passeggiate nel pianeta chandigarh.

poi bisogna che mi porti via un po’ dei colori che ho visto e l’amore necessario per portarli addosso.

devo ricordarmi di mettere in valigia la mano sul cuore con la quale salutano i sikh, il loro sorriso, i baffi all’insù e gli occhi che brillano sotto al turbante intonato alla camicia.

non devo dimenticare niente. non devo dimenticare quello che ho visto, assaggiato, sentito, toccato. non devo dimenticare ganesh, gli occhi entusiasti di chi me lo ha regalato convinto di darmi la cosa più preziosa che aveva, non devo dimenticare i campi di riso, le mucche ossute, le donne magre, i bambini che giocano vestiti di nulla.

devo mettere in valigia la lentezza che ho imparato qui, la calma e la serenità degli sguardi della gente che ho incontrato.

posso lasciare in india la sicumera con la quale il bramino trattava l’autista, ma posso portarmi via l’assoluta indifferenza dell’autista verso l’arroganza del bramino.

posso lasciare il giornale scritto in inglese con sopra le brutte notizie che arrivano da casa mia e mi porto via un giornale scritto in hindi, solo perchè è bello da vedere. a volte le notizie è meglio averle in una lingua che non si capisce.

porto via il curry e il pepe e il peperoncino e tutto quello che mi serve per una cena indiana al mio ritorno, o, come spero, più di una.

mi riporto via le medicine: non mi sono servite.

porto con me la voglia di tornare.

lascio un piccolo pezzettino di lucca in india, un pochino di cuore, un pochino d’anima e un biglietto con scritto “grazie”, grazie di cuore.

ancora una volta mi pare che le parole di “cuore di cane” tornino perfettamente.

“perchè viaggiare non è solamente partire, partire e tornare, ma imparare le lingue degli altri, imparare ad amare”.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a la valigia del ritorno

  1. paleomichi ha detto:

    alla fine di questo viaggio, tuo ma un pochino anche nostro grazie ai tuoi post, posso dirti che mi hai toccato il cuore e hai suscitato la mia curiosità verso un paese che non avevo mai considerato.
    Grazie mille Luci

  2. salvettigiovanna ha detto:

    grazie,nuova amica , per avermi fatto conoscere il paese che hai visitato con tanta grazia intelligenza eamore

  3. letteredalucca ha detto:

    ehi! grazie a voi… così mi commuovete però!

  4. AD Blues ha detto:

    Oh. torna presto che mi è venuto appetito!!!
    (ma non troppo presto che non sarò a casa prima di due settimane!)

    —Alex

    PS = buon viaggio!!!

  5. formichina ha detto:

    Se vuoi ritrovare un pezzo d’India, ti consiglio di leggere qualcosa di Anita Desai, scrive benissimo. Io ho letto “Digiunare, divorare”, ma mi hanno detto che “Chiara come la luce del giorno” è ancora più bello.
    Buon rientro, un bacio

  6. marcoghibellino ha detto:

    oppure farti un weekend nel Parmense o nel Reggiano,dove se non ci fossero le famiglie sikh ad accudire il bestiame da latte la produzione del parmigiano sarebbe precipitata ^^

  7. pensierini ha detto:

    @ marcoghibellino: vero, ormai i “vaccari” sono quasi tutti indiani!

  8. valeriascrive ha detto:

    buon rientro.
    che bel post hai scritto

  9. Ladyo ha detto:

    Mi è piaciuto molto quello che hai scritto, mi hai fatto venire la pelle d’oca perché quello che hai provato tu in India è quello che ho sentito io in Africa, incredibile come certi paesi ti cambino la prospettiva… Ps ho letto qualche tuo post qua e là, mi piace come scrivi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...