benvenuti nel medioevo

images

non ci volevo credere.

poi ho controllato la notizia e ho visto che era riportata pari pari non da qualche giornale di satira, ma proprio dai giornali normali.

domani esporranno per l’adorazione dei fedeli un’ampolla di sangue di giovanni paolo II prelevata durante un suo ricovero in ospedale e “rimasta liquida grazie a un anticoagulante”.

bene.

una reliquia.

sì.

ecco.

parliamone.

e la gente, si stima un milione di persone (ma secondo me saranno più vicine alle cifre che di solito fornisce la questura quando c’è qualche manifestazione) come dei cretini staranno lì ad adorare sangue umano.

ora…

sorvoliamo sul concetto di reliquia.

può anche essere che gli uomini abbiano bisogno di queste cose un po’, diciamolo, medievali, per sentirsi legati a un personaggio: una ciocca di capelli di john lennon, un paio di mutande di marlyn monroe, gli occhiali da sole di elvis, ok, a me queste cose fanno un po’ ribrezzo ma che ci posso fare.

vorrei mettere l’accento sul gusto assolutamente gotico e trash di usare come reliquia che so, non una penna usata per scrivere un documento importante, oppure una pagina particolarmente significativa di un libro che ha amato, no, un’ampolla di sangue.

perchè non un calcolo renale? una dente da latte? un’unghia incarnita?

esiste nella religione cattolica un gusto terribile e oserei dire perverso per questa cosa del sangue.

le madonne che piangono sangue, le suore adoratrici del preziosissimo sangue, il sangue di gesù, il miracolo di orvieto col cencio sporco di sangue, il sangue di san gennaro e via discorrendo.

questa scemenza della reliquia è un tassello in più alla mia teoria.

domani faranno beato giovanni paolo II NON per la sua spinta verso l’ecumenismo (certo, bastava non essere teologi della liberazione…), NON per il suo impegno (almeno a parole) per la pace nel mondo.

no.

chi domani farà beato giovanni paolo II lo farà nella stessa ottica con la quale giovanni paolo II stesso ha fatto santo padre pio. (e beato pio IX, non ce lo scordiamo, nel 150 anniversario dell’unità d’italia…)

per continuare la tradizione di una chiesa legata alle stimmate sanguinolenti, al sangue di san gennaro e di ogni altro genere, alle madonne vergini e madri, alla condanna contro i gay, contro le donne che, violentate, abortiscono, a una concezione della fede fatta di miracoli, pallottole deviate, segreti di fatima e ogni altro abracadabra da mago otelma.

aprite gli occhi, o pellegrini di domani, vi metteranno tutti in fila a baciare una provetta.

Questa voce è stata pubblicata in religione oppio dei popoli e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a benvenuti nel medioevo

  1. Lilith ha detto:

    Avevo sentito questa notizia al tg e sono rabbrividita. Adorare questo tipo di reliquie non lo trovo solamente macabro e di poco gusto, ma soprattutto blasfemo…molto più di un “moccolo”urlato (bestemmia per i non livornesi)!!
    P.S. Qualcuno meno “pecorella smarrita” di me, mi sa spiegare cosa ha fatto di speciale questo papa, tanto da renderlo “santo”?? Secondo me ha fatto il papa come tutti gli altri, né più né meno…forse avrà girottolato un po’ di più e avrà preso in collo dù bimbini…e poi?

  2. biancaalba ha detto:

    Non sai se espongono pure le analisi? No perche’ a Napoli potrebbero giocarsi, che so io, il valore delle transaminasi, i globuli, il colesterolo.
    Oh, so’ numeri!

  3. 4ngel0 ha detto:

    Io la transaminasi del vecchio me la giUocherei…

  4. Pierluigi ha detto:

    beh ma sai l’adorazione dell’ultimo IPhone fatta nei centri commerciali il fine settimana e’ una forma di alienazione altrettanto potente… almeno l’adorazione di una reliquia non produce inquinamento… per quanto tutto sto pellegrinaggio a Roma ha un bell’impatto ambientale…

    e poi in fondo pure in USSR esposero la salma di Lenin… si direbbe che gli esseri umani delle civilta’ massificate hanno un insopprimibile desiderio di sciogliere la propria individualita’ nel culto della personalita’ o in un qualche delirio collettivo…

  5. crash ha detto:

    lilith, penso che sia bastato vedere le persone presenti ai raduni, ai viaggi in giro per il mondo, che sia bastato vedere le persone presenti al suo funerale, che basterà vedere le persone presenti domenica alla sua beatificazione, e se non bastasse…bisognerebbe chiedere alle persone che si sono convertite perchè si sono convertite: i fatti parlano più di tante parole. Ma vedere non è solo accendere la tv e guardare delle persone che muovono la bocca e le braccia, VEDERE è osservare i loro sguardi e i loro movimenti, vedrai che sono persone diverse da come erano…il giorno prima. E’ un’esperienza unica, di profondo amore, che si può provare solamente se si apre il proprio cuore, altrimenti è tempo perso.
    La venerazione (non adorazione) di reliquie di santi e di beati, riconosciuti ufficialmente tali dalla Santa Sede, è sempre esistita ed è considerata una forma di religiosità popolare.
    “”secondo la dottrina della Chiesa cattolica il culto delle reliquie non è assimilibile alle pratiche magiche o superstiziose poichè mentre chi pratica queste ultime crede che esse abbiamo efficacia di per se stesse, nel caso delle reliquie, invece, non è l’atto in sè che avrebbe efficacia, ma la preghiera che ad esso si accompagna, e anche questa solo in quanto la grazia richiesta viene concessa (o non viene concessa) per libera scelta di Dio.””

  6. lucia ha detto:

    “quanto la grazia richiesta viene concessa (o non viene concessa) per libera scelta di Dio.”
    per libera scelta di diooooooooooooooooooooo????????????

  7. enrico ha detto:

    Chissà se ha pagato il ticket per le transaminasi o se, data l’età era esente come per l’ICI.

    Un saluto . Enrico

  8. Lilith ha detto:

    Crash, ammiro i tuoi modi pacati e rispetto le tue idee: ognuno ha il diritto di credere a quello che vuole. Si fa tanto per “fà dù chiacchiere”…
    Riformulo la domanda, perchè tutta questa adorazione? Praticamente cosa ha fatto, a parte far “crollare” muri e comunismo? Ma che è stato messo lì apposta, proprio perchè polacco e che la sua elezione fosse un fatto politico non è fantasia…Come è morto Paolo Giovanni I ? Non è stata un po’ misteriosa la sua dipartita? Non mi meraviglia che tanta gente lo voglia santo, come non mi ha mai stupito la devozione di tanti per Padre Pio (ma come mai le stimmate a un mussulmano non appaiono mai?). La maggior parte delle persone continua a credere in Berlusconi e se ci saranno le elezioni, vincerà ancora. Facciamo santo anche lui allora…visto come è amato dagli italiani!

  9. crash ha detto:

    Lilith, sono tante le tue domande e io non ho alcuna pretesa di risolverle in due parole. Rispondo per quello che penso di sapere: non so cosa dirti per G.P. I, per G.P. II non credo sia stato una elezione politica, era una persona capace, mi pare l’anno prima della sua elezione (a papa) ha tenuto un ritiro spirituale in Vaticano per gli alti prelati, per cui i “dossier” su di lui erano positivi. Che io sappia c’è stata una apparizione vicino al Cairo nel 1968 località Zeitoun in cui la Madonna è apparsa più volte ai cristiani, agli eberi e ai mussulmani (la “Vergine della luce”), le stigmate le ha avute anche S.Francesco per essere tale e quale nella sofferenza al Signore morto in croce. Non confonderei il sacro con il profano, per quanto riguarda il ns amico… Infine, Lucia, Alì Agca: un killer impeccabile che si sta ancora domandando come ca..o ha fatto a mancare il bersaglio…

  10. Marcoghibellino ha detto:

    vabbhè allora facciamo santo anche il gen de Gaulle che scampò a due attentati, che dio sia gollista?

  11. noncenientedafare ha detto:

    Maria Latella, giornalista ed amica di Veronica Lario. ha raccontato di un aboirto, nel settimo mese di gravidanza, voluto dalla sua amica prima della nascita di Barbara, quando la sua relazione col Silvio era ancora “irregolare”. Il racconto, certamente, non è sfuggito all’ occhiuta sorveglianza delle gerarchie cattoliche : eppure, Benedetto XVI, incontrando l’ allora amante della Veronica, che non poteva non sapere ed essere d’ accordo, esplose in un ” che gioia vederla ! ” col pensiero a tutto ciò che aveva fatto e avrebbe ancora fatto – in termini di aiuti economici – il PdCSB.
    La chiesa, insomma, è una gigantesca organizzazione che deve tener conto di un miliasrdo e trecentomila “fedeli”, di tutte le culture e livelli.
    Tra costoro, ci sono, tra gli altri, tantissimi che senza ricevere un soldo votano per il PdL. Il mondo è bello ( ?) perché vario.
    Dalle mie parti abbiamo il sangue di San Gennaro : tra i miei amici c’ è uno di coloro che lo “custodiscono2, che è persona intelligente, colta, preparata. Sembra che creda nel “miracolo” ricorrente a scadenze fisse.

    Io, non so che cosa dire. Rispetto le idee e le credenze degli altri, quasi quasi li invidio, perché hanno certezze che io non ho.

  12. Antonio ha detto:

    Scusate l’ O.T. ma non posso non mettervi a conoscenza di questo comunicato fondamentale per il futuro della nazione intiera…
    http://www.governo.it/Presidente/Comunicati/dettaglio.asp?d=63402

    Saluti sconsolati

  13. Marcoghibellino ha detto:

    ahahahahahah immagino tutta la parte maschile della maggioranza a eseguire l’antico rito del testiculis tactis;
    Lutero e Calvino si scagliarano contro il concetto di reliquia perchè(sopratutto) era un mercato abbastanza indegno ( commercio di falsi a parte ; quella era pura imprenditoria privata in tempo di crisi ghgh) ,quanto alle reliquie ci sono reliquie religiose e reliquie laiche , ad esempio il cuore di Chopin, quelli di vari re, poeti e artisti di vario genere.
    La chiesa , che in quanto all’arte di arrampicarsi sugli specchi non deve imaparare niente da nessuno, sostiene che: (wiki)

    “Secondo la dottrina della Chiesa cattolica, questi atti non sono assimilabili alle pratiche magiche o superstiziose poiché mentre chi pratica queste ultime crede che esse abbiano efficacia di per se stesse, nel caso delle reliquie, invece, non è l’atto in sé che avrebbe efficacia, ma la preghiera che ad esso si accompagna, e anche questa solo in quanto la grazia richiesta viene concessa (o non viene concessa) per libera scelta di Dio.

    Il culto delle reliquie è considerato dalla Chiesa cattolica una forma di religiosità popolare .

    Tuttavia, il culto pubblico è permesso soltanto per le reliquie che si riferiscono a santi o a beati riconosciuti ufficialmente tali dalla Santa Sede; tali oggetti devono essere autenticati, e tale facoltà compete esclusivamente ai cardinali, agli ordinari ed agli altri ecclesiastici, cui sia stata conferita da un indulto apostolico.”

    Le motivazioni per cui chiesa Cattolica, chiesa Ortodossa e Buddismo tollerano e incoraggiano il culto delle reliquie sono ampie e varie e vanno da motivazioni di proselitismo a motivazioni di tipo politico economiche

  14. biancaalba ha detto:

    Non c’entra tanto ma forse solo un po’: ho postato qualcosa sul blog e mi piacerebbe sapere la tua opinione sull’argomento.
    Buona domenica e un raggio di sole da Amburgo :-)

  15. bruno ha detto:

    Cara Lucia, e cari comentatori. Io non credo alla chiesa lucida e laccata che ogni domenica opera da piazza.s.pietro. Io credo alle persone, non alle etichette. E Karol era una brava persona coraggiosa. Mi ha convinto la sua faccia, di uno che partecipava veramente. Era felice di essere al di fuori dall’etichetta. Era diretto e forte. Ricordo il suo anatema contro la mafia .Non mi risulta alcunchè di simile, neanche tra i conniventi prelati-politici di oggi. Che poi fosse solo pro forma o piaggeria, immagino che comunque l’impatto mediatico sia stato violento e non esattamente gradito a tutta la premiata ditta mallaffare e c.
    Tutto qui . Non giudico nè approvo magherìe o prestidigitazioni .
    Mi picco di saper riconoscere un carattere dalla faccia delle persone. E la faccia del grande polacco che si vide quella sera del 78 dal balcone di sanpietro era pulita e pronta alla battaglia. Per come conosco la chiesa,anche e soprattutto di oggi,mi basta questo.

  16. ventus ha detto:

    ma non vedo il problema per un non cattolico. non va alla beatificazione di papa Giovanni Paolo II e si guarda la partita. io sono cattolico e voi siete offensivi. poi certamente sarete più intelligenti colti e belli di noi, beati voi. noi siamo gli ultimi della terra

  17. Lilith ha detto:

    Bruno, nessuno mette in dubbio la simpatia di Wojtyła né che non fosse una “brava persona”, ma da qui a farlo santo ce ne corre.
    E comunque, come dice Ventus il Simpaticone, non è un problema mio. Guarda quanti santi ci sono, uno più uno meno, non farà certo la differenza.

  18. Adblues ha detto:

    Beh, la cerimonia di beatificazione di JPII costerà uno sproposito di soldi che andranno a pesare non sul bilancio Vaticano ma su quello della città di Roma e su quello dello stato Italiano.
    (senza contare che i soldi che il Vaticano impiegherà provengono anche da quell’8×1000 che dovrebbe servire per sfamare i poveri ed altre opere sociali)

    Direi che, proprio perché non sono cattolico, me ne frega e parecchio!

    —Alex

  19. crash ha detto:

    Alex, hai ragione….ma prova a pensare anche all’altro aspetto della medaglia: l’indotto che tutta la massa di pellegrini crea in alberghi, pensioni, case di accoglienza, bar, ristoranti, mezzi pubblici, di conseguenza gente che lavora e trae sostentamento. IO non dovrei/vorrei fare queste considerazioni, personalmente sono contrario a tutto il commercio che gravita attorno a questi eventi, volevo solo rispondere alla tua affermazione…

  20. Megant ha detto:

    Io sull’argomento sono un po’ confusa. Mi ha dato molto fastidio che abbiano fatto coincidere la beatificazione con il Primo Maggio perchè è come se avessero voluto rendere cattolica una festa laica. Perchè da quest’anno in poi il Primo Maggio non sarà più solo la festa dei lavoratori ma anche il giorno di Giovanni Paolo II. Secondo me in un anno dove i diritti dei lavoratori hanno subito già così tanto non lo dovevano fare!
    Però se penso ad una persona da beatificare penso proprio a lui (e a Madre Teresa) perchè ha fatto il suo dovere fino all’ultimo respiro nonostante la sofferenza della malattia, perchè ha avuto il coraggio di andare contro la parte più conservatrice della Chiesa chiedendo scusa per gli errori commessi dai suoi predecessori, perchè è andato a portare un messaggio di Pace dove più ce n’era bisogno a rischio della vita…perchè era buono e infondeva Amore. Vogliamo fare i confronti con l’odierno Papa????

  21. Adblues ha detto:

    Crash: guadagnano in pochi e paghiamo in molti.

    —Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...