da fraudelciaro a delciarosan

fatto.

ho superato la prova dei biglietti da visita, dando il mio anche all’inserviente che mi stava consegnando il bagde per aprire le porte,  che non ha mai smesso di ridere a crepapelle (dite che non è buonsegno?) e soprattutto ho ripetuto, senza alcun successo “delkiaro, come kimono”.

delciarosan è il mio nome adesso, e devo dire che non mi dispiace affatto.

si sono alternate due interpreti “giapponese-inglese” molto brave per tutta la giornata e anche i colleghi giapponesi sono stati gentili e preparati, è stato faticoso ma relativamente facile, domani ultimo giorno a onahama e poi tokyo.

fra poco ci passano a prendere per la cena,  orario krukko (le somiglianze con la germania iniziano a diventare inquietanti) ma siamo impazienti di andare a cena con dei giapponesi che ci possano spiegare grosso modo cosa stiamo per ordinare.

stanotte mi sono svegliata in preda al panico, pensando che la sveglia avesse suonato e che mi fossi riaddormentata.

erano in realtà le dieci e dieci di sera, solo che dormivo dalle 20:45 e mi pareva mattina.

l’orologio da polso è sull’ora italiana, quello del cellulare su quella giapponese, ma stanotte non mi parevano credibili nessuno dei due e così mi sono svegliata centoventitrè volte.

stasera il sake farà il suo dovere si spera.

ho provato il kimono, mi sta da dio, prima di tornare me ne compro uno e ci vado al lavoro, tutti dovremmo girare in kimono!

il giappone mi sta dando alla testa.

ma mi piace…

buon trip a tutti!

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

0 risposte a da fraudelciaro a delciarosan

  1. cugifà ha detto:

    “koniciwa” e “arigatò” o meglio:
    KONI CE N’HAI e RIGATONI al sugo!
    mi sembra che tutto proceda per il meglio in quel del sol levante, l’esperienza deve essere molto interessante!
    A livello culinario mi hanno parlato (e in passato grazie ad altri frequentatori del Giappone li ho pure magiati) di spiedini stile li arrosticini abruzzesi che vengono mangiati come snak per strada, di solito sono di carne e sono buonissimi, se li vedi provali!
    Ciao bacioni e come al solito …….. tanta invidia
    per la scoperta e vivere altre culture!
    forse li non ce la farei a mangerei, mi sa che il divario linguistico e culturale sia troppo distante :D

  2. crash ha detto:

    ..sarà l’effetto del cambiamento di fuso/i orario/i. Il kimono è stata una bella invenzione: pratico ed elegante. Peccato che nella ns cultura non sia presente. Una curiosità Lucia: mi descrivi il kimono ? è a fiori, colorato, ecc…..

  3. ADBlues ha detto:

    Ma la wondercollega è italiana?
    No perché sennò mi devi spiegare spiegami questa dell’interprete anglo-jappo…
    Non potevano dartene uno italo-jappo e facevano prima?

    Perché secondo me con due traduzioni consecutive diventa come il giochino del “telefono senza fili” dove la “ho mangiato il tonno” diventava alla fine “ho pulito il forno” !

    A presto!

    —Alex

    PS = ma sei sicura che sia delciaRo-san e non delciaLo-san ? :-D

  4. pensierini ha detto:

    Il Giappone e la Germania si somigliano da diversi secoli… Buona permanenza!

  5. stefafra ha detto:

    Adblues, ma potrebbe anche essere “DeruciaRosan”, o “Derciarosan”, vagamente romanesco ;-)

    Quanto alla triplatraduzione carpiata, ricordo una gita geologica in Austria all’uni con tripla traduzione tedesco-inglese-italiano, era bellissimo: prof austriaco che discquisisce per mezz’ora su una formazione geologica, che in inglese diventa 15 minuti e che in italiano diventa “vedete, una frana molto interessante”.
    Ehem.
    Il ritorno funzionava allo stesso modo. E se si capivano tutte 3 le lingue era uno spasso all’inizio, una palla micidiale dopo un po’ che ti beccavi la stessa storia 3 volte in versioni varie.

  6. lucia ha detto:

    allora… il mio kimono (che poi è identico a quello di tutti gli altri) è celeste a fiori con il sopra azzurro.
    è bellissimo.
    :)
    la wondercollega è italiana, ma in questo paesino sperduto non avevano interpreti italiano-giappo, solo inglese-giappo e così ci siamo accontentate!
    il cibo è delizioso, ho mangiato sashimi a iosa e altre cose buonissime, soprattutto ho bevuto sake caldo buonissimo che profumava di riso.
    appena torno divulgo nomi e sapori, per quanto possibile via internet.

  7. crash ha detto:

    Molto bello ! si abbinerebbe molto bene con i “geta”…..cheddici ?

  8. ADBlues ha detto:

    Ma i kimoni dell’albergo sono, come gli accappatoi, li per essere fregati? :-D

    —Alex

  9. lucia ha detto:

    non so che siano i geta e temo che non siano lì per essere fregati… peccato! :D

  10. ant ha detto:

    I geta, se non mi sbaglio, sono i sandali infradito con suola in legno che si portano con i calzini appositi, con un solo spacco tra l’alluce e le altra dita. Un po’ come delle muffole per piedi.

  11. Luisa ha detto:

    Fosco Maraini, l’autore di “Ore giapponesi” che ora dovrai leggerti se ti sei innamorata di quel paese, diceva che un matrimonio europeo/giapponese o viceversa può durare soltanto se l’europeo/a è tedesco/a.
    Invidia invidia, io sono stata in Giappone e vorrei tanto tornarci…

  12. Donna allo specchio ha detto:

    Quoto il commento di luisa qui sopra che mi ha fatto ridere

    Io ho un paio di conoscenze francesi sposati a delle giappo, per ora sembra che reggano. Vedremo.

    Il Giappone è un paese che vorrei conoscere, ma essendo allergica al pesce, dubito che potrei apprezzarne veramente la cucina.

    Sono tornata da un viaggio di piacere (si fa per dire) in Cina 6 anni fa con una grave intossicazione alimentare che mi ha fatto star male un mese a causa del loro cibo a base di pesce, anche quando ti dicono che è carne, c’è sempre una salsina a base di pesce.
    In Giappone è lo stesso, se non peggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...