caramelleee, non ne voglio più…

[kml_flashembed movie="http://www.youtube.com/v/wrlew2G6nvA" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

sinceramente non mi fido di Gianfranco Fini.

il suo “tentativo di ricucire” dalle pagine del foglio mi è parso un po’ patetico.

ma non posso non essere felice del divorzio che si è consumato ieri. è una piccola, piccolisissima felicità, amareggiata dal fatto che comunque non toglie berlusconi di mezzo, che prima o poi, così come bossi ha fatto per anni, torneranno tutti a scodinzolare davanti alla tavola imbandita del potere, dal fatto che nel centro sinistra non c’è niente, niente di niente che possa minimamente rappresentare una forza di opposizione vera, pronta a prendere il posto della classe dirigente attuale.

la sciocca e violenta pretesa veltroniana dell’autosufficenza ha spazzato, nel 2008, molti luoghi “politici” dell’opposizione, di alcuni partiti in parlamento, certo, ma anche di possibili luoghi dove costruire l’alternativa.

hanno voluto fare da soli, l’hanno fatto e il risultato è sotto i nostri occhi: il niente, il vuoto assoluto.

qualche sondaggio dice che vendola batterebbe bersani alle primarie, mi piacerebbe che ci fosse, vendola alle primarie, mi piacerebbe che incominciasse a costruire una vera alternativa di governo, ma lo vedo debole, troppo debole, e solo, soprattutto troppo solo.

prendiamo quello che viene giorno dopo giorno.

in questi giorni sto leggendo l’autunno del patriarca di marquez: descrive molto bene un vecchio dittatore alla fine della vita e del potere, il testicolo ernioso, le concubine che mal lo sopportano, la mamma che lo protegge, i vecchi altri dittatori dei paesi confinanti che giocano a domino in una casa di riposo sull’isola e, quando muoiono, vengono buttati a mare “senza lasciare altro vuoto che quello della sedia a dondolo sulla terrazza”.

chissà se siamo davvero alla fine dell’impero… e chissà cosa ci aspetta adesso…

Questa voce è stata pubblicata in casa, politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a caramelleee, non ne voglio più…

  1. ADBlues ha detto:

    Sicuramente molti dei cosiddetti “ribelli” non resisteranno a al richiamo soave del potere e dei milioni di papi e quindi torneranno all’ovile scodinzolando.
    per non parlare di Rutelli e Casini che aspettano soltanto una briciola di potere (una poltrona ma anche uno strapuntino) per aggregarsi alla simpatica combriccola.

    Certo se Napolitano si vedesse costretto a sciogliere le camere (e non accadrà certo) l’alternativa sarebbe (come al solito) il nulla.

    Ma siamo veramente sicuri che il nulla sia peggio dell’attuale governo (per noi italiani intendo)?

    —Alex

  2. Giorgiorgio ha detto:

    beh, se non altro i finiani non sono pochi e pare abbiano anche voglia di far girare le palle. E non posso che tifare per loro e sostenerli, visto che ora come ora sono l’unica vera e l’unica efficace forza di opposizione ai disegni dittatoriali e bavagliosi dello psiconano…ma ti rendi conto in che mani siamo?!? Ma che aspettano a svegliarsi dalla letargia, nel centrosinistra, maremma budellona?!? O ora o mai più!!

  3. Franci ha detto:

    quello che più mi sconvolge è che siamo arrivati a sperare che FINI faccia crollare un governo di destra…
    …ma che gli hanno dato a quelli dell’opposizione?…qualche “polpetta truccata”?!?…

  4. lucia ha detto:

    franci: :D sì, ti ricorda per caso qualcuno? eheh!

  5. Giorgiorgio ha detto:

    E invece non bisogna sperare che cada, bisogna sperare che Fini resti al suo posto e non si scomponga la maggioranza!

    Perchè se la maggioranza tiene potremo sperare in un ritiro delle norme bavaglio e anti-intercettazioni, ma se si va al voto, bimbi belli, il Berlusca rivince a mani basse e stavolta fomrerà un governo senza Fini, ovvero senza rompimenti di coglioni per far passare queste leggi liberticide. Perchè con questo PD non si raccatterà niente di niente, possiamo starne certi!

  6. lucia ha detto:

    ho appena letto su facebook questo “augurio”:
    “adesso fini e nel 2013 vendola”.
    non posso che associarmi.

  7. paleomichi ha detto:

    Giorgiogiorgio: mi sa che putroppo hai ragione tu. E mi sa che i voti persi da berlusconi andrebbero comunque alla Lega.

  8. Franci ha detto:

    purtoppo lo scenario descritto è MOLTO realistico…

  9. stefano ha detto:

    il “divorzio” di chi fino a poco tempo fa era nel governo mi pare un si salvi chi può, un prendere le distanze da chi non è più difendibile in alcun modo (non che prima lo fosse, ma le convenienze potevano essere altre). Magari tra un po’ si potrà leggere la vera chiave della “questione morale”…non credo ad suicidio politico, ma ad una politica delle fenice forse si

  10. marcoghibellino ha detto:

    ipotesi del dopo Fini:

    a) radicalizzazione, ovvero un PDL de facto in mano alla lega

    b) elezioni anticipate ( ci credo poco)

    c) il divorzio Fini Berlusca che crea più casino a sinistra che a destra ( probabile) con la caccia a Vendola che “disturba” vedi le stronzate di Cacciari e altri

    e tutto attorno la completa abulia di quella massa di merde degli italiani che se ne fregano, mentre il vero uomo più pericoloso d’Italia , Marchionne, continua di fatto a distruggere davvero la democrazia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...