la merendina

inauguriamo con oggi il post della pausa pranzo fiorentina.
il fatto è che abituata ai ritmi crucchi (dove la pausa era perfino più corta di qui) mi ritrovo spesso di nuovo alla scrivania quando ancora manca una mezz’ora alla fine della pausa e allora ho deciso che ricomincio a raccontarvi un po’ di cose, che questo blogghino sennò mi si intristisce.

oggi vi parlerò della Merendina.

come ogni azienda che si rispetti anche qui c’è la macchinetta del caffé e anche quella delle merendine, vi si accede dopo una lunga fase di iniziazione che si chiama “conquista della chiavina della macchinetta del caffé” per avere la quale occorrono lunghe e laboriose procedure, durante l’espletamento delle quali si è obbligati a girare con spiccioli per le tasche chiedendo a destra e a manca se si può avere un caffé proponendo di ricaricare la chiavetta del collega, collega che spesso ti dice “ma via, te lo offro un caffé!” e il giorno dopo sei sempre lì con gli spiccioli in mano e si crea la leggenda della scroccatrice furbissima di caffé.

finalmente ho la chiavina, ci ho attaccato una bellissima “hello kitty cantante” e così la ritrovo quando la lascio a giro per la scrivania.

con la chiavina partecipo come tutti alla lotta per la Merendina.

la Merendina con la emmemaiuscola è diversa da quelle con la emmeminuscola.

la Merendina sta solo nella fila 11 della macchinetta, in rari e preziosissimi esemplari (mai in numero superiore a 3) e trattasi di vero budino di riso di pasticceria, incartato in una bustina di carta bianca come una pasticceria vera.

tutte le altre merendine sono quelle normali che hanno vinto il racket del mese delle merendine, cioccolate varie, patatine, salatini tondi e quadrati.

la la Merendina è diversa, lei ha l’aura della Vera Pasta, che con un macchiato della macchinetta accanto diventa l’illusione di essere a un bar fuori, liberi e in attesa di partire per il mare.

per questo è ambita, la Merendina. e chi può va a prendere il caffé prima degli altri per avere maggiori possibilità di aggiudicarsela.

stamani sono passata dalla macchinetta tornando indietro da un’incombenza.
con gli occhi lucidi mi sono avvicinata.

c’era Sergio. Sergio con la chiavetta infilata nella serratura magica e con un messaggio crudele sullo schermo “credito esaurito”.

Memore del mio passato senza chiavina e riconoscente di tutti i caffé che Sergio mi aveva gentilmente elargito mi sono fatta avanti.

“posso offrirti un caffé?”

“grazie, ma no, cercavo solo qualcosa da mangiare!”

“via, per una volta posso anche offrirti una cosa da mangiare eh! non fare il difficile, sù, eccoti la chiavina!”

“grazie!”

sergio ha infilato la mia chiavina e senza pietà alcuna ha digitato un numero: 1. seguito da un altro numero: 1.

la Merendina!

Noooooo!

col cuore gonfio di tristezza mi sono messa a aspettare che le molle girassero per far scendere l’ultimo esemplare rimasto.

una scritta è comparsa sulla macchinetta:

“fuori servizio”.

e io e sergio siamo rimasti come due babbalei a guardare la Merendina chiusa per sempre nella sua teca di cristallo.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

6 risposte a la merendina

  1. crash ha detto:

    …sbaglio….ma Sergio mi sembra un tantino sfigato….così proprio un tantino…

  2. Jane Cole ha detto:

    Un piccolo dramma…piena solidarietà ad entrambi ;)

  3. ADBlues ha detto:

    Gli dei elettronici che governano le macchinette (infernali aggiungo io) hanno ascoltato le tue preghiere ed hanno deciso che se non potevi averla tu non l’avrebbe avuta neppure lui…

    Inizio ad avere paura di te! ;-)

    —Alex

  4. Bianca-Hamburg ha detto:

    Io immagino sempre un omuncolo col ghigno beffardo che abita nascosto nelle macchinette di merendine e di tanto in tanto fa dispetti.
    A me ha fregato un bel po’ di soldi lasciando la merenda impigliata nelle maglie rotanti. Che nervi!

  5. cugifà ha detto:

    ma è una pausa caffè o un corso di sopravvivenza!
    :D

  6. biba ha detto:

    Questa cosa della chiavina non la sapevo proprio! Qui da noi solo denaro contante (e sonante!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...