una komode verde, un divano rosso e un mettituttino celeste in giro per lucca

testimoni assicurano stamani di aver visto passare per le vie di lucca una komode verde, un mettituttino celeste, un divano rosso, un ficus per mano a uno stephanotis, quattro orchidee vezzose con l’aria da turiste ammeregane, un tavolino e sei sedie verdi e arancioni, un frigo e un congelatore inseguiti da decine di magneti colorati che ci si vogliono riappiccicare.

la casa della giraffa è arrivata a lucca, una processione di mobili, libri, piatti, bicchieri, piante, tappeti, lampadari, come al circo.

in cima al corteo il comò (nessuno a lucca lo chiamerebbe comò, si chiama canterale), l’armadio e il letto, come elefanti lenti e elegantissimi, sulla schiena le coperte colorate di pile e il piumone dell’ikea.

seguono a ruota il divano rosso e la komode verde che lanciano fiori alla folla festante, fanno roteare cuscini (il primo) e candele (la seconda) e distribuiscono i volantini per lo spettacolo di stasera.

dietro di loro le librerie, vestite da domatori, con tutti i libri che saltellano come pulci ammaestrate.

i lampadari svolazzano sulla colonna dei saltimbanchi, composta dalle pentole, dalle padelle e dai tegami, tenuta allegra dai piatti, i bicchieri e le posate che suonano la grancassa.

perepezum zum zum!

parapapunz unz unz!

attenzione! la casa della giraffa è in città!

:)

dimenticavo! guardate il contatore del blogghino! abbiamo sfondato il 500 000!

ganzo eh?

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

13 risposte a una komode verde, un divano rosso e un mettituttino celeste in giro per lucca

  1. AD Blues ha detto:

    Un hurrà per l’arrivo!

    —Alex

    PS = il problema adesso sarà mettere tutto a posto!

  2. cugifà ha detto:

    ben arrifata casa della giraffa ora ti dovrai addomesticare alla lucchesità!
    niente più rigidi formalismi teteski, a limite comportamenti e abitudini retrò e conservatrici.
    Ben arrivata io lai e ni dii un tremoto se un ci si va a fa’ de’ festini e delle cene a sdeo!

  3. Alienor ha detto:

    Stia con noi, qui con noi, si ralassi d’ora in poi…! :)

  4. laperfidanera ha detto:

    Da noi (incrocio Siena-Arezzo-Perugia) si dice “canterano”.

  5. gipo ha detto:

    Ma è arrivata la casa della giraffa o quella di Fellini?
    Ben arrivata!

  6. 4ngel0 ha detto:

    E le pulci???

    P.S.

    So’ rypetitiWo, lo so…ma io sono amante di tutti gl’animali, papi (biancovestiti e non) esclusi.

  7. lucia ha detto:

    le pulci hanno chiesto asilo politico all’austria mentre il furgone varcava il confine.
    :D

  8. paleomichi ha detto:

    la komode verde è la mia preferita :)

  9. Lilith ha detto:

    Ciao tesoro !! :-* Scusa per la latitanza, ma ho avuto un periodo parecchio incasinato…Che meraviglia, ora siamo “vicine di casa”!!! Sono proprio contenta che tu sia tornata!! :-))))

  10. crash ha detto:

    ….mi immagino l’arrivo con il classico furgone volkswagen T1….alla guida il tipo della pubblicità “Enel”….

  11. biba ha detto:

    Ganzissimo!! (cit.)
    Ma parlaci un po’ della casa nuova, tutte queste cose le avrai pure messe da qualche parte, no?

  12. Simona ha detto:

    che bello!!! mi sono immaginata la sfilata dei tuoi mobili e oggetti animati per le vie di Lucca…ganzissimo!!! ;)

  13. cugilé ha detto:

    Che bello sarà vedere la casa della giraffa nelle vesti lucchesi!!!!!
    L’ho amata tantissimo in “Cermania”!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...