reduce

ecco le prime cose che ho imparato il primo giorno di lavoro:

1) il 17 va preso non dalla parte della stazione ma da quell’altra, pena ricominciare dal via il percorso da firenze centro a firenze lavoro.

2) i tacchi sono bellissimi ma le strade di firenze sono assai accidentate: aguzzare la vista.

3) in caso di perdita  del bus del ritorno delle 18:15 per pochi minuti, pregare l’autista del 17 di tenerlo dietro senza farlo sorpassare fino a che non si incontra una fermata in comune fra il 17 e il firenze lucca.

4) non funziona come a dresda. nel bene e nel male non funziona assolutamente come a dresda.

5) è bellissimo fare una pausa caffè come dio comanda, senza l’incombenza  della colazione stalinista, solo chiacchiere normali in una lingua nota.

6) in italia esiste una trasmissione che si chiama la pupa e il secchione, la pupa non sa chi è hillary clinton.

7) bruno vespa è stato beccato mentre faceva jogging con la tutina di diabolik.

8) il caffè della peggiore macchinetta italiana è migliore della brodaglia tedesca.
9) la cancelleria a dresda è più brutta.

10) la mensa è buona.

11) inutile lavarsi per bene ogni mattina, una mezz’ora sull’autobus 17 e avrai le unghie come essere stato in miniera per un mese.

12) oltre a scrivere il blogghino domani devo ricordarmi di portarmi qualcosa da leggere.

13) Gli italiani ignorano la sacra regola tedesca del mettersi seduti sul bus distanti gli uni dagli altri, maledetti.

14) sono praticamente certa che la ragazza seduta accanto a me stia leggendo quello che sto scrivendo.

:D
un saluto dall’autobus firenze lucca!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

11 risposte a reduce

  1. Adblues ha detto:

    Vorrei commentare punto per punto ma sono troppo occupato a ridere di gusto, dunque mi limito ad un abbraccione di bentornata!

    A presto!

    —Alex

  2. Roberta ha detto:

    bentornata in italia! ma il bus lucca-firenze (e viceversa) e’ quello che ferma anche davanti al mc donalds (di lucca)? Sai giusto per darmi una regolata se e’ lo stesso bus che raccomandiamo sempre ai clienti ammeregani!

  3. lucia ha detto:

    esatto, proprio quello!
    :D

  4. 4ngel0 ha detto:

    Beh…puoi seNpre dirottare il 17 verso luccha.

    Un bell’allarme boNba e sei a posto!

  5. Roberta ha detto:

    quindi se senti qualcuno parlare in inglese, forse ce li ho mandati io, a lucca :D

  6. stefafra ha detto:

    Ma scusate, se una lavora in Italia deve per forza indossare i tacchi?
    Perché per un paio di anni ci ho lavorato da piccola, ma i tacchi non li ho mai messi, pure nei due mesi in cui sono stata in un ufficio “vero” e non in universitá…..
    Mah, forse é la scusa di Lucia per vestirsi “da femmina” ;-)

  7. AD Blues ha detto:

    Fatte non foste a viver da patate…

    —Alex

  8. valeriascrive ha detto:

    a leggere queste cose tornerei in italia di corsa.
    poi magari arrivera’ il brutto, ma intanto che bello scoprirsi essere umano in mezzo a essere umani che si fanno i fatti tuoi, invece che in mezzo a lavoratori con schedule pieni di meeting e con un senso della privacy che sfocia nella paranoia.

    un saluto :)

  9. marcoghibellino ha detto:

    ahahaahahaha dai Lucia tutto sommato mi pare sia stata una somma positiva alla fine

  10. Allemanda ha detto:

    Bentornata Lucia, il tuo sguardo ancora stupito sull’Italia di questi primi giorni è per un chiaro invito a combattere la tentazione di routine, che pure quella sta tutta negli occhi di chi guarda! Buon lavoro.

  11. lucia2 ha detto:

    Il 17 io lo prendevo da ragazzina dalla stazione per andare a scuola, in centro…ora tu fai l’iverso ed io prendo i trammini di Dresda…le nostre vite si incrociano e si scambiano in maniera impressionante….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...