omicidio volontario

non ci sono parole per definire quello che sto leggendo.

in seguito alle denunce di singoli e di associazioni di cittadini beppino englaro è stato indagato per omicidio volontario insieme ai medici e agli infermieri della clinica di udine.

così come probabilmente saranno indagati per omicidio volontario i giudici della corte civile di appello e della cassazione immagino, visto che quanto è successo si è svolto nella piena osservanza di sentenze dello stato.

certo ci vuole una particolare dose di crudeltà per fare una cosa simile.

devono aver pensato che loro sapevano dove fosse il torto e la ragione, la legge e il fuorilegge, il giusto e l’ingiusto.

devono aver pensato che il dolore di un padre non conta davanti ai loro convincimenti etici, devono aver pensato che il loro modo di vedere il mondo, la vita, l’etica sia l’unico possibile, l’unico accettabile, l’unico DEGNO.

queste persone mi fanno molta paura. moltissima.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

22 risposte a omicidio volontario

  1. Bianca-hamburg ha detto:

    E’ veramente orribile…sofferenza che si aggiunge ad altra sofferenza. Ma quando trovera’ un po’ di pace quest’uomo? Tuttavia io credo che questa denuncia non lo avra’ sorpreso. Con tutto quello che ha vissuto, visto, sentito in questi anni…magari avra’ pure valutato questo rischio. Ma io vorrei proprio vederli questi “singoli e associazioni di cittadini” che si prendono la briga di denunciare sto pover’uomo invece di indignarsi davanti a tutta la merda che ricopre l’Italia.
    Scusa lo sfogo ma mi fa troppa rabbia!

  2. Angelo ha detto:

    Si…sono i paladini di ScEnza e Vita, quella degli altri, ovviamente. La loro se la curano come cazzo vogliono…stiamo scavando il fondo…evidentemente toccarlo non è sufficiente.

    Ma una bella pestilenza selettiva? Magaaari!

  3. ADBlues ha detto:

    Me l’aspettavo.
    Lo dico con sdegno e rassegnazione.
    Me lo aspettavo perchè qui da noi è facile prendersela con i deboli e fare lo zerbino con i potenti.
    Da sempre.
    E’ l’italian style.

    Sono più che sicuro che il signor Englaro se lo aspettasse ed insieme al suo avvocato abbia già preparato tutto.

    L’unica cosa che non mi trattiene da urlare la mia rabbia in mezzo alla strada è un’intervista fatta all’avvocato di Englaro (uno con i controcoglioni, che tra l’altro pare presti la sua assistenza legale in questo caso “pro bono” ossia gratis).
    Ebbene in questa intervista il legale affermava che stavano preparando controquerele contro tutti quelli che hanno calunniato il Sig. Englaro, controquerele che saranno presentate nei tempi e modi opportuni.

    Speriamo che gli levino anche le mutande a questi sciacalli.

    —Alex

  4. Donna allo specchio ha detto:

    che dire? sempre + schifata dell'”italian style” per citare alex!…. ma c’entrano anche quelli del “movimento per la vita” per caso?

  5. coccobill ha detto:

    Attenzione, la magistratura compie un atto dovuto: io giudice ricevo decine di esposti firmati da cittadini che accusano qualcuno di omicidio. Devo aprire un procedimento, per poi richiuderlo il giorno dopo, non lo so. Fa parte della vita democratica. Peccato che i cittadini non fanno esposti su altre questioni altrettanto degne dell’attenzione dei magistrati.

  6. lucia ha detto:

    io infatti non me la sono presa con la magistratura, io tremo davanti a un comitato che si chiama scEnza e vita e che assomiglia sempre di più al tribunale dell’inquisizione…

  7. garfield7 ha detto:

    Concordo con quello che hai scritto. È assurdo dopo tutto il putiferio accusarli di omicidio volontario…. E poi chi davvero commette omicidi volontari non vengono nemmeno condannati…. che assurdità, non ho parole. La politica è solo contraddizione, non serve a servire i cittadini ma solo agli interessi di chi sta ai piani alti.

  8. 1,2,3 stella ha detto:

    che schifo di genteee !!!!
    a sto punto, come dice coccobill, qua bisogna iniziare a fare esposti per qualunque cosa !!!

  9. Pingback: Kataweb.it - Blog - stellablog » Blog Archive » e mo’ vi voglio…. + pensieri sparsi…

  10. ADBlues ha detto:

    Inoltre questa gente che si perde dietro queste stronzate non si sognerebbe mai di fare un esposto perchè nel “tal cantiere” si lavora senza casco, cinture di sicurezza e ponteggi non a norma!

    Chi è che attenta di più alla vita? Il signor Englaro oppure quelli che obbligano gli operai a lavorare in quelle condizioni?

    Ipocriti schifosi…

    —Alex

  11. francesca ha detto:

    ma come si fa a tenere al governo questa gente? ogni volta mi stupisco, ma mi sa che siamo in pochi a farlo, perchè stanno sempre lì! e ce li abbiamo pure messi noi! (in un certo senso anche io, perchè a votare certa gente di sinistra, di sicuro gli abbiamo facilitato le cose)

    E intanto continuiamo a fare delle figure da oscar…ma l’avete letta questa?

    http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/ambiente/nucleare2/berlusconi-gaffe/berlusconi-gaffe.html

    Non si sa se ridere o se piangere!

  12. zundapp ha detto:

    più che paura fanno schifo. Farebbero paura se fossero la maggioranza …. non lo sono, vero?….

  13. nico ha detto:

    Sono d’accordo con te Lucia, quando ho letto la notizia mi si sono drizzati i capelli sulla testa dalla rabbia …

    N.

    P.S. condivido i pensieri di Alex su questi moralizzatori e il lavoro nero …

  14. Simona ha detto:

    cara Lucia, anche a me tutto ciò spavanta tanto, ma tanto. Mi viene davvero voglia di restare in “esilo”, ogni volta che sento dire cose del genere.
    Per il resto, Alex ha perfettamente ragione sull’ipocrisia di certa gente, tra l’altro, parlavo con un amico giorni fa del fatto che quando fa comodo la medicia deve essere usata per far rimanere in vita vegetali che non vorrebbero altro che morire (sotto loro esplicita dichiarazione), quando invece si tratta di esaudire l’ultimo desiderio di un moribondo, per creare una vita tra l’atro (l’uomo malato di tumore al cervello che voleva un figlio dalla moglie, al pensiero mi vien in mente solo tanta dolcezza, e al coraggio che hanno avuto a reagire nel modo più dolce possibile alla malattia), allora no, non siamo dio, dobbiamo sottostare alle sue regole.
    ipocriti e veramente schifosi.
    scusate lo sfogo.

  15. navide ha detto:

    Io non ci capisco piu’ nulla. Da una parte leggo cose del tipo “Hanno seguito il protocollo” e dall’altra leggo “Indagati”. Ma che cavolo vuol dire??? Cosa cavolo e’ questo protocollo di cui parlano? Esiste o non esiste una regolamentazione su queste cose? E se esiste – come sembra far intendere il fatto che un protocollo c’e’ – perche’ indagare le persone che l’hanno seguito?
    Boh.

  16. ADBlues ha detto:

    Navide: la storia comincia quando il padre di quella ragazza, vista l’irreversibilità della condizione dello stato vegetativo della figlia e vista l’assenza di ogni tipo di regolamentazione in Italia, eccetto l’articolo 32 della costituzione (“Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge”), chiede alla magistratura l’autorizzazione a sospendere l’alimentazione via sondino, portando a supporto la volontà espressa dalla ragazza l’anno precedente (mi pare) al suo incidente quando visitò in ospedale un suo amico che si trovava in coma dopo un incidente. Dopo tre gradi di giudizio la magistratura, ha ritenuto comprovata la ricostruzione della volontà della ragazza ed ha autorizzato il padre a procedere con la sospensione dell’alimentazione forzata proprio in forza dell’articolo 32 della Costituzione.
    L’equipe medica ha messo quindi a punto un protocollo clinico dettagliando tutte le procedure che avrebbero portato alla morte naturale della ragazza. La magistratura ha acquisito il protocollo ed ha verificato che questo combaciava con l’autorizzazione concessa al padre in virtù della sentenza che comprovava la volontà della ragazza di rifiutare ogni trattamento medico se si fosse trovata in stato vegetativo permanente.

    L’equipe medica ha quindi messo in pratica il protocollo clinico e lo ha seguito scrupolosamente come previsto. Non ha quindi compito niente di illegale (come comprovato dagli ispettori, dai Carabinieri del NAS etc.).

    Il problema adesso è che alcune persone che evidentemente non hanno altro da fare che torturare un pover’uomo che ha perso una figlia ed ha la moglie gravemente malata, hanno avuto la bella idea di denunciarlo per “omicidio aggravato”. Denuncia a cui la magistratura è obbligata a dare seguito e che con ogni probabilità si concluderà con tanto dolore per il sig. Englaro ed il suo proscioglimento visto che ha agito come da autorizzazione concessa da un tribunale ed in forza della volontà della figlia.

    Ovviamente tutti si domandano come sia possibile che queste persone perdano tanto tempo dietro a questa storia e non si occupino invece di quelle situazioni dove veramente la vita e la dignità umana sono in pericolo; mi sono venuti in mente i cantieri edili dove non vengono rispettate le norme di sicurezza per spendere di meno e fare più veloci ma potrei citare tante altre situazioni che questi figuri ignorano bellamente.

    —Alex

  17. navide ha detto:

    Alex,
    quindi io avevo capito bene – c’era una decisione, legale, e un procedimento che e’ stato seguito alla lettera. Quello che non capisco e’ come sia possibile, date anche tutte le verifiche effettuate sulla vicenda, che qualcuno possa denunciare il padre per omicidio e che tale accusa venga proprio presa in considerazione. Voglio dire, com’e’ possibile che chiunque possa fare una denuncia simile e che nessuno la ignori per via di tutte le prove che sono gia’ state considerate. Qui non si tratta di una denuncia su fatti non ancora provati o occultati, ma su una vicenda tutto sommato molto ‘trasparente’. Esiste mai un momento in cui se qualcuno va a denunciare qualsiasi cosa la denuncia venga archiviata perche’ si e’ gia’ dimostrato che il fatto non sussiste, o per legge devono indagare tutto? Mi sembra poco probabile che per legge debbano indagare tutto, perche’ non e’ mica una novita’ che c’e’ gente che e’ stata denunciata e viene fuori che non era stato fatto nulla in proposito fino a quando non commettono qualcosa di ancora piu’ grosso..
    Non so se mi spiego..
    Purtroppo temo che tutto questo sia anche “merito” di tutta l’attenzione – malata – dei media..

  18. ADBlues ha detto:

    Navide: no, non stanno così le cose stante l’obbligatorietà dell’azione penale. Se una procura riceve una denuncia per un reato penale è obbligo per il procuratore di istruire una indagine che stabilirà se la denuncia è fondata o meno.

    —Alex

  19. navide ha detto:

    Alex,
    quello lo capisco, e sono anche d’accordo con la procedura – ma in questo caso mi sembra che dovrebbe essere gia’ evidente che la denuncia e’ infondata, senza spendere soldi e tempo che potrebbero essere usati per altre cose..
    .
    (Lucia, grazie dell’ospitalita’.. ancora una volta! :-) )

  20. lucia ha detto:

    pas de quoi! è un piacere avere gente che chiacchiera e scrive qui!

  21. Felipe ha detto:

    Più che di una dose di crudeltà, io parlerei di vera e propria “faccia tosta” nel fare una cosa simile. Se Beppino Englaro fosse vivesse nella cattolicissima Spagna, verrebbe trattato molto meglio sia lui adesso che Eluana ancora da viva. Ma purtroppo il paese dei santi, dei poeti e dei navigatori non è come la sua cugina iberica. Che dire di questa classe dirigente?! Molto bigotta, come quasi tutti quelli che vanno in chiesa: prima si dice “Sia lodato Gesù Cristo” e poi, una volta fuori, devi fregare gli altri sennò sei fregato/a.
    Fortunatamente anche in Italia ci sono persone del pensiero politico liberale che per certi versi sono simili a me: hanno capito che una qualsiasi discussione politica non deve avere nessun risvolto religioso, ma bisogna stare su di un terreno laico. Con queste persone disquisisco più che volentieri, peccato che nel centro-destra siano ancora in minoranza.

  22. jacopone ha detto:

    Come si dice… Ciliegina sulla torta?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...