notizie en passant

scusate, anche io ho pochissimo tempo per approfondire, quindi lancerei vigliaccamente il dibattito e vi lascerei la parola specialmente se più informati.

ma ieri sera ho visto di sguincio il tg3. e due notizie mi hanno un pochino, diciamo così, turbato.

la prima è che nel pacchetto sicurezza vogliono permettere ai medici di denunciare i clandestini che si rechino da loro.

la seconda è che verrà tolto il patrocinio gratuito ai “colpevoli” di violenza sessuale, e, credo, pedofilia e non so più quale altro reato simile.

sulla prima notizia non commento neanche, fa schifo e siamo tutti d’accordo.

la seconda mi ha mescolato il sangue in modo strano.

mi pare di capire (ma mi correggano gli avvocati connessi) che il patrocinio gratuito voglia dire che se sei senza soldi lo stato ti dà un avvocato.

ora, il fatto è che, se pur di reati orrendamente schifosi come la violenza sulle donne e sui bambini (non credo ce ne siano di peggiori di questo) un “accusato” è, nel nostro ordinamento un “accusato” giustappunto, e non un “colpevole”.

fino a quando non lo si condanna o non lo si assolve, non si sa se è colpevole o meno.

se lo stato toglie il patrocinio gratuito, a occhio e croce, vuol dire che giudica ancora prima della fine del processo, mi sbaglio?

e, anche di fronte a un reato terribile, i cittadini non sono tutti uguali davanti alla legge?

non sono sicura di aver capito bene, perchè il giornalista ha dato la nostizia così, fra le ultime, en passant, ma mi pare una cosa terribile.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

16 risposte a notizie en passant

  1. Angelo ha detto:

    I cittadini non sono tutti uguali di fronte alla legge, per legge!

    Sul patrocinio gratuito non so…io faccio conti! Se fosse così…bene…tra un po’ torneremo alle liste di proscrizione tanto care a Silla. Già me lo immagino…mi stai sui coglioni? Bene, ti accuso di stupro e te vai in galera, senza avvocato e con l’opinione pubblica contro…Eh si…bella civiltà. Speriamo che facciano la fine si Silla, almeno.

    Sulla prima è inutile anche parlare…

  2. ADBlues ha detto:

    Queste “nuove norme” incarnano solo il populismo più becero e volgare (ben rappresentato nei loro elettori ed sotto sotto anche da buona parte di quelli che hanno votato a sinistra, temo).
    Ormai siamo arrivati alla mortificazione quotidiana della Costituzione, delle regole basilari della democrazia.

    Tant’è: siccome l’hanno votato la maggioranza degli italiani, ci tocca tenercelo.

    Sono appena tornato ed ho di nuovo voglia di scappare.

    —Alex

  3. Angelo ha detto:

    Populismo becero e postfascista che ha la sua vetrina nel programma della d’Urso. Oggi c’era l’assessore di lucca che difendeva a spada tratta il provvedimento dello scandalo.

  4. valentina ha detto:

    …è da un pezzo che in italia i cittadini non sono tutti uguali di fronte alla legge.. lo dice anche la legge..!
    SOB!

  5. elena ha detto:

    in compenso chi ha i soldi continuerà a fare come vuole, perché ti paghi il Taormina di turno e ti fai togliere dai guai!

  6. arya ha detto:

    penso tu abbia capito male, secondo me invece si assicura il patrocinio gratuito alla vittima, indipendentemente dalla situazione sua patrimoniale.
    …almeno, spero che sia così.

  7. ADBlues ha detto:

    Arya, quello lo hanno già… Non sarebbe una novità. Basta rivolgersi alle millemila associazioni di volontariato in difesa delle donne.
    Se la proposta fosse veramente quella si dimostrerebbe ancora una volta la mentalità populista e sensazionalista di questa maggioranza che punta sulle dichiarazioni ad effetto piuttosto che su interventi concreti ed efficaci.

    —Alex

  8. Francesca ha detto:

    roba da pazzi…

    ma vogliamo parlare dell’autorizzazione alle “ronde padane, ma non armate”, come scrive Repubblica.

    I comuni saranno autorizzati ad avvalersi di associazioni di cittadini allo scopo di tutelare la sicurezza della città e segnalare situazioni di disagio.

    Fra un po’ chiuderanno i tribunali, tanto a che servono?

  9. Tesoro, non solo l’hanno proposto, l’hanno pure approvato. Sia i medici “delatori” sia la storia del negato patrocinio gratuito.
    I medici stanno valutando l’obiezione di coscienza.

  10. Angelo ha detto:

    Si…c’è da vergognarsi di essere italiani…C’è qualche giurista qui che mi spiega come diventare apolide? Mi vergogno troppo…

  11. jacopone ha detto:

    ORRORE.

  12. lucia ha detto:

    NB: da quello che mi pare di capire leggendo di corsissima i risultati di google inserendo “patrocinio gratuito stupro” in effetti mi pare abbia ragione arya e sarebbe una bella notizia.
    se qualcuno ha notizie precise mandi link (dove diavolo son finiti alex e ejacula che di solito sono pronti a questo appello? che sono, come i vigili che quando li cerchi non li trovi mai?)
    un saluto super di corsa!

  13. lucia ha detto:

    vedo che abbiamo cercato in contemporanea!
    ciau!

  14. 4ngel0 ha detto:

    Si…è stato difficile non trovare un link che puntasse a Me(r)diaset…alla fine o optato per il corriere…Oh…allora che hai sognato nelle notti post-ristorante?

    ehehehe….

  15. Conte Ejacula ha detto:

    Dunque:
    il gratuito patrocinio è strumento di ausilio per i non abbienti che, nell’anno fiscale precedente a quello di instaurazione del giudizio, non abbiano superato certi quozienti di reddito minimi (l’ultimo aggiornamento prevede mi sembra 9.296,22 euro, piu’ in caso di convivenza con altri soggetti 1000 e rotti euro a persona, il reddito quindi viene valutato complessivamente).
    Per legge copre le spese legali e di consulenza tecnica in qualsiasi giurisdizione (civile, penale, amministrativa, ecc) sia per l’IMPUTATO che per la PERSONA OFFESA. Ergo la notizia data dall’eccellentissimo governo è una sparata fine a sé stessa, visto che, per come è strutturato l’istituto, già adesso la vittima del reato ne puo’ usufruire al pari dell’imputato.
    Va sottolineato che resta fuori dal godimento del G.P. l’imputato di reati attinenti all’evasione fiscale (è un po’ un controsenso: tizio guadagna e dichiara poco, viene rinviato a giudizio e non ha i soldi per pagare l’avvocato, ma non puo’ ottenere l’aiuto da parte dello stato per difendersi…ergo, lo stato lo mette automaticamente nelle mani degli strozzini…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...