tremenTo

250px-asterixcover-asterix_and_the_goths.jpg 

nel senso del triplo mento di patata.

che stamani vibrava in tutta la sua gelatinosa eccitazione.

magó é convinta della bellezza del “team working” e quindi da un pochino convoca piú riunioni del solito, inconcludenti come sempre, ma nelle quali patata fa sfoggio di pappagorgia felice, incaricata di disegnare tabelle e di riempirle. senza, ovviamente, specificare di cosa.

stamani la mattina se ne é andata allegramente discutendo del seguente tema:

“quante righe e quante colonne ci vogliono per la tabella che frau patata deve preparare per la prossima riunione?”

mi sembrava di essere in un romanzo di kafka.

e adesso veniamo alla domanda che mi frullava nella testa stamattina.

eccovela, ve la pongo nuda e cruda e poi provo a spiegarmi meglio.

“ma i tedeschi, sono stronzi?”

e adesso la spiegazione.

io ho molti amici tedeschi. ai quali voglio bene e che mi vogliono bene.

ma per tutta la durata della riunione i miei colleghi hanno avuto un atteggiamento di un maleducato, ma un maleducato che sono arrivata a chiedermi: “che non se ne rendano conto? ci sono o ci fanno?”

ogni volta, ogni santa volta che ho provato a chiedere una spiegazione sono stata zittita in modo brutale.

“questo non é il momento delle domande. ora é il momento delle righe e delle colonne della tabella!”

mi sono sfavata talmente tanto che per non incazzarmi ho pensato al tremenTo. ho contato i girelli di grasso intorno al collo molle di patata, li ho ricontati, ammirati, circumnavigati.

alla fine me ne sono andata.

il fatto é questo: il loro modo di esprimersi suona alle mie orecchie estremamente fastidioso.

sembrano sempre convinti di avere ragione loro e non danno mai il tempo di parlare.

quando parlano loro la questione “l´unica italiana capirá qualcosa” non gli passa neanche per l´anticamera del cervello.

me ne sono andata che fumavo. dalle orecchie.

a mensa c´era il brontosauro arrosto (lo stinco, per la precisione).

mi sono messa accanto a frau orsona (adorabile signora pupporonissima, ve ne parleró quando vorró di nuovo bene ai krukkacci).

ma oggi sono proprio arrabbiata.

tanto domani parto.

affanculo i tedeschi.

oh.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

19 risposte a tremenTo

  1. Simona ha detto:

    – 5?
    – ma è ua domanda retorica!
    – mmmmhhh… 20?

    :D goditi la toscana, i kebab e manda affanculo quelle patatacce..

  2. Gaia ha detto:

    Lucia, io non ti conosco, o meglio, tu non conosci me, ma se avessi un indirizzo dove poterti spedire della posta (vera, non elettronica), avrei una cosa che mi fa pensare alle tue pata-riunioni ogni volta che la vedo!!
    Comunque, io lavoro in un’azienda non molto grande ma internazionale. Alcuni dei miei colleghi sono stranieri, ma benchè vivano orami da un paio d’anni qui (e quindi si suppone che parlino italiano, cosa che effettivamente non fanno molto bene), ogni volta che anche solo uno partecipa ad una riunione si parla in inglese senza nemmeno “chiederselo”. In fin dei conti è anche rispetto dell’attività lavorativa, che magari può risentire di un’eventuale fraintendimento.
    Per cui mi viene da pensare che.. forse…tanto per genralizzare… ecco… forse i teteschi un po’ stronzi lo sono!!! :-)

  3. lucia ha detto:

    :)
    ecco l´indirizzo di carta:
    görlitzer straße 21
    01099 Dresden
    e adesso aspetto lo schiacciapatate! eheheheheh!

  4. crash ha detto:

    ….ma hai ragione Lucia…..certo non tutti sono uguali…sarà….a volte penso: ma la passione, per loro, cosa è ? riescono a meravigliarsi qualche volta ? a dire: caspita che buono questo risotto, questo pane, questa frittura, questa pasta fatta in casa ? in pratica: sono stronzi perchè si comportano come stronzi, come esseri amorfi, senza anima….. Viva le rotondità mediterranee e abbasso le geometrie berlinesi…..Viva la kebabbata (mangiate anche per me…). Prosit

  5. 4ngel0 ha detto:

    Non sono stronzi…sono tedeschi…hanno i loro lati positivi e quelli negativi, ce ne sono alcuni espansivi altri meno, altri talmente riservati che anche se li conosci da anni sembrano estranei…
    Poi che Lucia lavori in un posto dove abbondano i teteski più “difficili” beh…la statistica mica è acqua!

  6. lucia ha detto:

    se non fossi stata così arrabbiata la domanda sarebbe stata in effetti più elaborata.
    volevo dire…
    il modo di fare tedesco, ai miei occhi, di “non tedesca” risulta stronzo per motivi meramente di lontanza culturale? o sono proprio stronzi?
    uhm.. vedo che la diplomazia non mi esce fuori neanche adesso che sono uscita!
    ;)

  7. 4ngel0 ha detto:

    Propendo per la lontananza CULturale…però devo riconoscere che un po’ di calamita per stronzi ce l’hai eh? Specialmente con la pappagorgia con la vecchia intorno…

  8. crash ha detto:

    Probabilmente sarò anch’io un catalizzatore….

  9. ADBlues ha detto:

    Quando scrivi che “pensano di aver ragione sempre e solo loro” mi sono venuti in mente certi miei colleghi Francesi.

    Poi ho pensato che anche certi colleghi Italiani, specialmente quando hanno a che fare con gli stranieri, pensano che questi ultimi siano idioti e non capiscano una sega.

    Insomma: gli stronzi ci sono dappertutto e di tutte le nazionalità.

    I miei due centesimi per stasera sono che o ti metti il cuore in pace o ne parli al supermegadirettoregalattico e le fai cazziare dalla prima all’ultima.

    —Alex

  10. lucia ha detto:

    la prima che hai detto.
    il supermegadirettore è perfettamente consapevole di tutto.
    ma dove lavoro io questa è una mentalità generale, una sorta di atmosfera.
    lo si avverte in tutti i reparti.
    sono tutte signore anziane, che lavorano insieme da più di trent’anni.
    il che crea un muro indistruttibile.
    l’unica cosa da aspettare è la loro pensione.
    :)

  11. emmequadro ha detto:

    te lo mando io uno schiacciapatate ammericano. che qua, tra l’altro, si chiama ‘potato ricer’ (c’ho messo solo 10 anni a capirlo, c’é speranza)
    alla faccia dei teTeschi Ti Cermania!

  12. Gaia ha detto:

    Lucia, sei davvero mitica, lo schiacciapatate è in arrivo!!!

  13. 4ngel0 ha detto:

    Schiacciapatate? Troppo piccolo…e magari è di alluminio, metallo, ahimè, leggerino. Prova con un tubo di piombo, diche che sulle GinGive faccia miracoli!

    P.S.
    Io però una soffiata a Frau Bulldozer la farei!

  14. Donna allo specchio ha detto:

    i tedesci sono stronzi? secondo me un po come c’è dello stronzo dappertutto, solo che con loro forse si nota di più.

    Ma peggio dei tedeschi per me sono gli austriaci: io li definisco “dei tedeschi mal riusciti”. Mi spiego meglio: i tedeschi possono essere cool se lo vogliono, io in vita mia non ho mai visto un autriaco cool (e ne ho conosciuti parecchi).

    La cosa buffa è che esprimevo questa teoria sugli austriaci ad una collega franco-tedesca e mi diceva che in germania dicono la stessa cosa.

    Ci sono poi delle differenze culturali che impediscono ad un autriaco (o tedesco dell’est) psicorigido di andare d’accordo con un italiana. Se poi ci aggiungi un po di maleducazione allora sei a cavallo.

    Lucia, non t’invidio, e ti posso capire benissimo perchè sto vivendo la stessa cosa con uno dei miei superiori (austriaco per l’appunto). Coraggio

  15. Gaia ha detto:

    schiacciapatate in arrivoooooooooooooooooooooooooo

  16. La perfezione stanca ha detto:

    Si, ma se il megadirettoregalatticosuperbono lo sa, allora che ti ha mandato a fare “sopra a Pusillico”? Avrei capito se ti c’avesse messo a capo delle stuppole patate, ma ti c’ha messo sotto …
    Bohh? Chi li capisce i megadirettorisuperfighi è bravo!

  17. lucia ha detto:

    le vie dei supermegadirettori sono infinite…
    oltre che imperscutabili!
    :)

  18. Felipe ha detto:

    Oh, finalmente! Ti ci voleva così tanto a farci avere il tuo indirizzo postale? Ma meglio tardi che mai…
    Sono comunque d’accordo con Donna allo Specchio nel dire che gli austriaci sono ancora più stronzi dei tedeschi, specie verso gli italiani. In questo caso c’entrano ovviamente dei problemi strorico-politici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...