provare a infrangere un’onda

i ragazzi dell’onda non li conosco. ma li ammiro, almeno per aver trovato il coraggio di provarci.

mi fa un po’ specie quel “né di destra né di sinistra”. sarà un segno dei tempi, o sarà che sono più furbi di noi e hanno capito che se li incasellano sono finiti.

nell’impero del cainano se sei “comunista” hai finito di parlare.

stasera leggevo con grande tristezza il reportage da piazza navona del giornalista di repubblica.

“cercano di farci passare per tutti uguali, per tutti violenti, per tutti estremisti”.

sono stati picchiati.

qualcuno di loro ha reagito.

sono volate sedie e si sono infrante vetrine.

questa foto fa paura.

gente a volto scoperto in mezzo a una piazza che mostra armi. non ha paura di farsi identificare questa gente. pensa che sia normale andare a picchiare “le zecche”. pensa che non sia vietato andare in giro armati.

perchè armi sono quei manganelli tricolori. e sono state usate. hanno picchiato in giro, così, perchè imparassero la lezione.

ci stanno provando. ci hanno provato oggi, ci proveranno domani.

domani c’è la manifestazione.ci  andrà anche forza nuova.

resistete ragazzi.

vogliono farvi passare per violenti, per estremisti, vogliono poter dire che siete tutti uguali.

“Lucia, sono loro ora gli estremisti, violenti assassini estremisti dell’ideologia più ideologia del secolo, un’economia più sacra di una religione, più feroce di un esercito”. (Stefano Benni)

voi siete migliori di loro, siete diversi. coraggio. io tifo da lontano.

Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

23 risposte a provare a infrangere un’onda

  1. Roberta ha detto:

    anche io tifo da lontano…purtroppo.

  2. Purtroppo sono convinta che questa gente abbia avuto mandato di fare ciò che ha fatto. Le manifestazioni tranquille danno fastidio e fanno paura. Se succedono scontri si può dire tutti violenti, tutti cattivi e fare melina. Sigh! Che tempi bui, che brutti tempi.

  3. zundapp ha detto:

    a viso scoperto perchè sanno di essere al sicuro. Ce li hanno mandati. avrei voglia di usarne uno io, di quei manganelli.

  4. Luigi ha detto:

    Resta il fatto che la maggioranza silenziosa, quella cioè che non fa casini destra-sinistra-centro sta seduta in classe a studiare… Ignavi ? Realisti ? Gente che vuole studiare visto che ha pagato ? Chissà, forse sono solo l’italiano medio che forse alla fine non fa così schifo.

    Resta il fatto che quelli che alzano le mani li manderei in Siberia a far campeggio sei mesi di qualunque colore siano.

  5. Luigi ha detto:

    non so se avete letto “In merito agli scontri avvenuti questa mattina in piazza Navona tra studenti di sinistra e di destra, la Questura di Roma ha proceduto ad effettuare due arresti. Si tratta di G.Y., di 34 anni, appartenente ad un movimento di sinistra e D.M, di 19 anni, che invece milita in uno destra.” (ANSA)

  6. navide ha detto:

    Io quando leggo queste cose ho un solo pensiero: ma com’e’ possibile? Come ci si e’ arrivati a questo punto? E quanto piu’ in basso si puo’ arrivare?
    Purtroppo temo che il fondo non si sia ancora toccato.. eppure ancora rimango basita di fronte a queste cose..
    Veramente sono tempi buii.

  7. lucia ha detto:

    hai proprio ragione luigi, d’ altronde non ci sono più le mezze stagioni, non si sa più come vestirsi, di questo passo dove andremo a finire e alla fine destra e sinistra è tutto uguale. ah, nessuno vuol più coltivare la terra e una volta qui era tutta campagna.
    d’alema fa tanto il comunista e poi va in barca a vela, se uno i casini non li cerca non li trova, signora mia io non è che sono razzista, sono loro che sono troppi.
    quello che chiedo io è solo di vivere tranquillo, invece con tutti questi zingheri…
    in fin dei conti gli omosessuali sono persone contro natura, lo dimostra il fatto che non possono avere figli.
    e bisogna anche ammettere una cosa: gli ebrei i loro affari li sanno fare bene…
    ma non si può dire perchè i nostri giovani a scuola sono costretti a studiare su testi marxisti sa? e come mai si può parlare male di mussolini e non si può parlare male della russia?
    e lo sa che anche i partigiani hanno fatto cose brutte?
    ah, ma si sa, la cultura è in mano alla sinistra…
    mi creda signora mia, io non sono uno stronzo, sono solo un italiano normale.

  8. ADBlues ha detto:

    Clap clap clap.
    Grande Lucia! Mi hai levato le parole di bocca!

    —Alex

  9. Simona ha detto:

    anch’io ti fo da lontano (e mi pesa tanto non poter partecipare dal vivo..), comunque sì, sono d’accordo con voi, quei ragazzi coi manganelli sono stati mandati da chi li protegge accuratamente, soltanto per far apparire la manifestazione fatta da studenti comunisti che non hanno voglia di lavorare..

  10. Donna allo specchio ha detto:

    Che tristezza!! E che rabbia!!!
    Anch’io sono per i ragazzi dell’onda da lontano (sig). Vorrei essere con loro in questo momento.

  11. anna ha detto:

    soltanto un’info, ma avete letto ciò che ha dichiarato il nostro ex-presidente Cossiga? sul Giorno, Carlino, Nazione. Fatevi un giro e poi ditemi. In ogni caso a Piazza Navona non si entra con le macchine il furgone dei ragazzi di destra è riuscito ad entrare, per poco, ma l’ha fatto.
    Domande? :-)

  12. coccobill ha detto:

    L’ex presidente ieri in Parlamento ha dichiarato: “Quando ho fatto picchiare a sangue gli studenti che avevano contestato Lama il gruppo del Pci in piedi in aula mi ha tributato un unanime applauso. ma erano i tempi di Berlinguer, non di Walter Veltroni, di Natta e non di Franco Marini. Erano i tempi del glorioso Partito Comunista”. Non bisogna farsi illusioni, il meccanismo è sempre lo stesso. Mandano dei provocatori, i manifestanti pacifisti rispondono e Berlusconi fa il signore illuminato dicendo che è stato di manica fin troppo larga con loro. Ci fa la sua porca figura e i consensi aumentano.

  13. Lilith ha detto:

    A Blob hanno fatto sentire un’intervista ALLUCINANTE a Cossiga:
    consigliava di non impedire con la forza le manifestazioni degli studenti, ma di fare infiltrare nelle loro fila, poliziotti in incognito che facessero casino e spaccassero vetrine in modo di far incazzare l’opinione pubblica e far vedere quanto sono violenti gli studenti di sinistra. A questo punto, in piazza, le forze dell’ordine possono andare tranquilli, armati di manganelli per far loro MOLTO male, compresi gl’insegnanti d’accordo con loro. L’intervistatrice chiede se le manganellate le dovrebbero prendere pure i docenti anziani e lui risponde con una frase del genere: “Quelli troppo anziani no, ma alle maestrine giovani gliele darei di santa ragione, a farle male davvero…così imparerebbero la lezione una volta per tutte!!”
    Ecco, se un ex presidente può parlare così in tv, liberamente, senza nessuna remora, ditemi voi in che cazzo di paese stiamo vivendo!! Scusate il francesismo, ma sono davvero arrabbiata e spaventata.

  14. Donna allo specchio ha detto:

    politicamente si direbbe “regime autoritario” (io personalmente toglierei l’aggettivo autoritario).

  15. lucia ha detto:

    diciamo che quando morirá cossiga forse si rispolvererá il titolo che cuore bonanima usó per scelba….
    “morto cossiga, terrore all´inferno”…

  16. Lilith ha detto:

    …l’erba cattiva “un” more mai…;-)

  17. zundapp ha detto:

    only the good die young.
    Lucia, la tua risposta a Luigi meriterebbe la prima pagina su un quotidiano.

  18. vale ha detto:

    sisisi.. concordo con zundapp e non so chi altro… dicevo una cosa… hai visto oggi? 1 bacio

  19. lucia ha detto:

    ho visto ho visto!!! e ho sorriso. da un orecchio all’ altro! mille baci ciccolina!

  20. Felipe ha detto:

    Facciamo tutti un’opera di bene e firmiamo un appello al presidente Napolitano affinché faccia chiarezza sul suo predecessore. Il link lo trovate di seguito: http://www.firmiamo.it/appelloalpresidentenapolitanodichiarazionicossiga

  21. nico ha detto:

    … guardavo la foto … oh quanto saranno brutti?

  22. lucia ha detto:

    concordo, con quei vestiti da fighetti romani e la faccia da sottotitolati…

  23. anna ha detto:

    quella di cui sopra era l’intervista a cui facevo riferimento ieri, io all’epoca di Cossiga min. dell’interno andavo alle manifestazioni e ricordo molto bene ciò che accadeva. oggi è proprio lo stesso. e le facce non sono cambiate anzi. riguardo a Cossiga, forse l’età gli ha svaporato il cervello, magari una “badante per ciò che dice” :-) è meglio sorridere, come dicevano tanti anni fa ” una risata vi spazzerà via”. Spero!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...